Quantcast
Il 26 novembre Cancro Primo Aiuto da Papa Francesco - MBNews
Sociale

Il 26 novembre Cancro Primo Aiuto da Papa Francesco

Gli verrà consegnata la bicicletta di Santiago in rosa. Alla festa della manifestazione, è stata annunciata la pubblicazione di un libro della Onlus per aiutare i malati di tumore e i loro familiari

Premiazione-Santiago-in-rosa

L’incontro con Papa Francesco il 26 novembre, la pubblicazione di un libro per aiutare i malati di cancro e i loro familiari, la presentazione della nuova squadra di atleti-testimonial dell’associazione e di un concerto di Natale per sostenere le varie attività.

Sono tante le novità presentate da Cancro Primo Aiuto alla festa per celebrare la buona riuscita della quarta edizione di Santiago in rosa. A Villa Walter Fontana, a Capriano di Briosco (Mb), è stato, infatti, annunciato che il Santo Padre ha convocato per l’udienza di mercoledì 26 novembre i vertici della Onlus brianzola: a Papa Francesco verrà consegnata la bicicletta realizzata da Atala per celebrare la quarta edizione di Santiago in rosa, conclusasi proprio a Roma lo scorso 4 ottobre.

Nell’occasione l’onorevole Vinicio Peluffo e il patron di Atala, Massimo Panzeri, entrambi consiglieri di Cancro Primo Aiuto, hanno premiato le quattro bikers che hanno portato a termine l’impresa (Elisa Bonaccorsi, Cecilia Cantoni, Marisa Giovenzana, Tiziana Gurini), i loro tre accompagnatori (Andrea Rocca, Andrea Panzeri e Lorenzo Marchesi) e il team manager Omar Galli, mentre sono state consegnate ai rispettivi sponsor (Atala, Villa Walter Fontana, KPMG, NGC Medical, Pezzini, Victory Communication, Beretta Salumi, BTS, Carvico, Colombo Costruzioni, Digitec, Effebiquattro, Beta Utensili, Shooner Viaggi e Suisse Gas) le biciclette utilizzate.

A proposito di atleti, Cancro Primo Aiuto ha presentato alcuni degli atleti che faranno parte del gruppo di testimonial dell’associazione. A cominciare dalla “squadra” sciistica, sport da sempre punto di forza della rappresentanza della Onlus brianzola, presente nel circuito delle gare internazionali con il Memorial Walter Fontana: assente Roberto Nani, già sulle nevi finlandesi per prepararsi a una gara di Coppa del Mondo, a Capriano c’erano Nicole Agnelli, 22 anni, originaria di Caspoggio, specialista dei paletti più larghi, Federica Sosio, 20 anni, bormina, che qualche mese fa, a marzo, si è laureata campionessa italiana giovani di Slalom e di Supergigante, e Marco Furli, 19 anni, di Valdisotto, che lo scorso marzo ha vinto il titolo tricolore aspiranti in discesa libera e supergigante. Con loro due nuovi testimonial di uno sport diverso, il karate: porteranno, infatti, il logo di Cancro Primo Aiuto anche Camilla Pasteris e Luca Mangano, 19enni brioschesi, che hanno vinto il Campionato mondiale WUKF per la categoria juniores, maschile e femminile, lo scorso mese di ottobre in Polonia.

L’incontro di Capriano è stato anche l’occasione per presentare alcune nuove iniziative di Cancro Primo Aiuto, prima fra tutte un libro per aiutare i malati di tumore e i loro familiari, soprattutto sotto l’aspetto psicologico. Titolato “Non arrendersi. Mai!” e scritto da Giuseppe Pozzi, responsabile della comunicazione della Onlus, in collaborazione con Greta Chiara Pagani, psicologa che lavora presso l’Ospedale San Gerardo di Monza, sarà già in distribuzione entro fine mese.

E’ stato, infine, annunciato, il prossimo Concerto di Natale del 22 novembre, alle 21, presso il Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano: organizzato da Confindustria Monza e Brianza, vedrà l’esibizione dell’Orchestra Filarmonica italiana guidata dal maestro Adriano Barbieri Torriani.

commenta