Quantcast
Aruba, dopo l'acquisizione di .Cloud è pronto lo sbarco a Monza - MBNews
Economia

Aruba, dopo l’acquisizione di .Cloud è pronto lo sbarco a Monza

La spa aretina sta dando via libera ai cantieri per creare un nuovo data center al Malcantone. Il Comune: iter completo. Previsti circa 200 nuovi posti di lavoro.

computer-mb

E’ diventato uno dei colossi internazionali per i servizi di data center. E fra poco dovrebbe far partire i lavori di una nuova maxi sede operativa proprio a Monza. Stiamo parlando Aruba, la spa aretina che a metà novembre ha rilevato il dominio .cloud, bruciando la concorrenza di altri colossi del calibro di Google, Symantec e Amazom. Aruba, secondo quelli che sono i progetti depositati in amministrazione dovrebbe dare via libera al cantiere per la realizzazione della nuova sede da un momento all’altro. Novità sono attese entro la fine del mese.

In Comune a Monza, l’assessore al Pgt, Claudio Colombo, sottolinea che l’iter è completato e che, sopratutto, dovrebbero essere confermati anche i nuovi 200 posti di lavoro che la nuova sede della società toscana porterà con se.  La notizia di Aruba che batte i grandi colossi internazionale nella corsa all’acquisizione di .Cloud è di metà novembre. “È la vittoria di Davide contro Golia”, ha scritto la stampa internazionale per sottolineare la sorpresa di questo risultato che ha lasciato a bocca aperta tutta la comunità tech. Il dominio in questione è infatti molto ambito dato il successo dei servizi di clouding. Soltanto in Italia il mercato della nuvola in Italia vale, secondo l’osservatorio Cloud & ICT as a Service della School of Management del Politecnico di Milano, circa 493 milioni di euro, con incrementi di spesa delle grandi imprese del 13 per cento e del 16 per le Pmi.

Ecco, adesso Davide, dopo avere sconfitto Golia, si appresta a conquistare Monza e la Brianza con un nuovo data center che dovrebbe sorgere fra viale Sicilia e via Adda, al confine con Concorezzo. I numeri parlano di un edificio con una superficie di quasi 20 mila metri quadrati alto quattro piani. All’interno della struttura, che a meno di intoppi burocratici dovrebbe andare a cantiere nei prossimi mesi, saranno alloggiati i server della compagnia, player internazionale nei settori della registrazione domini e del web hosting. Per quanto riguarda le figure professionali di riferimento, in questi centri sono di solito arruolati sia tecnici e periti informatici, per la parte della cosiddetta “sistemistica”, sia figure ingegneristiche ad alta formazione, che contribuiscono alla progettazione complessiva.

commenta