24 Maggio 2019 Segnala una notizia
Aids, profilattici gratis: il Consiglio regionale dice sì, ma Carugo (Ncd) dice no

Aids, profilattici gratis: il Consiglio regionale dice sì, ma Carugo (Ncd) dice no

5 Novembre 2014

Profilattici gratuiti ai giovani per sensibilizzarli a comportamenti preventivi per evitare di contrarre l’Aids. Questa è la richiesta del Consiglio regionale della Lombardia che oggi ha approvato una mozione presentata dal Vicepresidente Fabrizio Cecchetti (Lega Nord), e firmata da 27 consiglieri regionali di tutti i Gruppi ad eccezione di NCD.
La mozione, approvata a larga maggioranza (centrodestra, PD e Patto Civico), ha però visto i voti contrari del Nuovo Centrodestra le astensioni dei consiglieri Fabio Pizzul (PD) e Lino Fossati (Maroni Presidente).

Stefano Carugo

Stefano Carugo

Il preservativo da solo non è sufficiente ad evitare il contagio. Occorrono comportamenti sessuali corretti che evitino per primo la promiscuità. Messa così la mozione è solo propaganda”. ha spiegato Stefano Carugo del Nuovo Centro Destra. Nel suo intervento, il Vicepresidente Cecchetti in Aula ha ricordato che “l’Aids continua a fare paura e la Lombardia si colloca al primo posto in Italia per incidenza di nuove diagnosi di infezione da HIV. Nella sola città di Milano – ha detto ancora Cecchetti – sono ben mille ogni anno i nuovi contagi da virus Hiv registrati, pari a 3 infezioni al giorno,  dove sono  4mila in tutta Italia e la maggior parte degli infetti è giovanissima“.

Necessaria, dunque, un’adeguata forma di educazione alla sessualità soprattutto tra i giovani ma anche superare, a detta del vicepresidente, una certa cultura che vede come tabù l’uso del preservativo. A questo scopo perciò il prossimo 1 dicembre la Regione avvierà una campagna di sensibilizzazione con la distribuzione gratuita dei profilattici nei luoghi ad alta frequentazione giovanile. Il tema, a differenza di quello che in molti possono pensare, è oggi di grande attualità.

aids-running-monza-andrea-gori-mbL’Aids, infatti, non solo non è stato debellato ma, al contrario è assai diffuso. In diverse occasione anche la redazione di MB News ha affrontato  l’argomento e raccolto dichiarazioni in merito. Ad esempio in occasione della manifestazione Ads Running: “Il motivo per cui organizziamo questa manifestazione è perchè tutte le campagne di prevenzione sono risultate un fallimento – ha affermato il dott. Andrea Gori, anima di questo progetto e direttore dell’unità operativa di Malattie infettive dell’ospedale San Gerardo, che ha aggiunto – Se dal punto di vista della ricerca per le terapie sono stati fatti enormi passi in avanti, lo stesso non si può affermare per il fronte della prevenzione. Sono infatti 4000 i casi di nuovi infetti all’anno in Italia, di cui un terzo in Lombardia. Di hiv si muore oggi troppo spesso! – ha concluso il dott. Gori e sopratutto ci si sbaglia di grosso se si pensa che la terapia retrovirale sia priva di gravi conseguenze: si può vivere con il virus per diversi anni, ma la qualità della vita non è più la stessa. L’unica arma oggi a disposizione per sconfiggere il virus è la prevenzione”.

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate il 039361411 oppure scrivete a redazione@mbnews.it .


Commenti

  1. MassimoC dice:

    Soldi buttati. Tutti sanno che esiste l’aids, la vera sfida è tirar fuori il preservativo al momento giusto, prima che i fumi dell’esplosione ormonale annebbino il senno. E non tutti ci riescono. Ma chi non ci riesce, di certo non è perchè non vuole spendere quei 7-8 euro per una confezione di condom.
    Mi girando ancor più le balle sapendo che – grave notizia di questi giorni, anche se mbnews.it non lo ha nemmeno accennato – il nostro ufficio scolastico provinciale è stato soppresso ed accorpato a quello di Milano. Sottolineo: decisione della Regione, non dello stato centrale. Ovvero da Maroni, Lega Nord, il partito che ha perorato la causa per la nostra autonomia dal parassita meneghino.
    E poi buttano via i soldi in questo modo.

    • Scusa e perchè sarebbero soldi buttati quelli per i preservativi gratis? Il costo sociale per curare un malato di aids mi sa che supera da solo quello di tutti sti preservativi. Qui i soldi buttati in sta faccenda sono quelli dello stipendio del consigliere Carugo che pensa ancora di combattere l’aids spiegando ai gggiovani di fare sesso solo con una persona per tutta la vita. Non prima di essersi fatti dare il certificato di buona salute.
      Cazzo vuol dire “evitando la promiscuità”? Son mica tutti paolotti ciellini là fuori, c’è anche gente normale.

Articoli più letti di oggi

Sparatoria a Varedo: ferito un 34enne trasportato al Niguarda

Colpi di pistola a Varedo: ferito un 34enne. E’ accaduto questa mattina, giovedì 22 maggio, nel piazzale della stazione.

Brianza, truffe ‘a domicilio’: attenti a quei finti Carabinieri

Nuova allerta in Brianza: falsi Carabinieri e tecnici dell'acqua si introducono negli appartamenti con delle scuse, per poi spruzzare spray urticanti e derubare i malcapitati. Le testimonianze.

Meda, avevano in casa una bomba e la usavano come schiaccianoci

L'ordigno della Seconda Guerra Mondiale era a casa di una coppia di ignari anziani. È stato recuperato e fatto brillare

Anas, dal 27 maggio chiusa la SS36 per il varo del ponte di Annone Brianza

La strada verrà riaperta alle 6 di giovedì 30 maggio. La viabilità deviata sulla rete locale

Brugherio, nel box nascondeva due Toyota C-HR rubate: 35enne nei guai

Le due macchine erano state rubate a Brugherio il 14 e il 15 maggio. L'uomo è stato deferito a piede libero per ricettazione