Quantcast
Operazione "Scania": i Carabinieri di Monza fermano la banda dei Tir - MBNews
Attualità

Operazione “Scania”: i Carabinieri di Monza fermano la banda dei Tir

Sgominata banda di rapinatori di tir trasportanti merce di valore o alimentari di pregio, operante in tutta la Lombardia. Sette le persone arrestate tra le provincie di Provincie di Monza, Bergamo e Lodi.

Carabinieri-new

Sgominata banda di rapinatori di tir trasportanti merce di valore o alimentari di pregio, operante in tutta la Lombardia. Sette le persone arrestate ( tutte calabresi tranne un bergamasco), tra le provincie di Provincie di Monza, Bergamo e Lodi, al termine di un’indagine bimestrale dei carabinieri del Nucleo Investigativo di Monza, coordinata dalla locale Procura. L’operazione, denominata in codice “SCANIA”, ha preso il via dal rinvenimento in un capannone di Vaprio D’Adda (Milano), di un automezzo pesante carico di generi alimentari, rapinato lo scorso aprile a Paderno Dugnano (Monza), rintracciato grazie all’antifurto satellitare.

Le indagini dei militari hanno ricostruito un gruppo di malviventi dediti alla pianificazione, organizzazione ed esecuzione di rapine ai danni di camionisti. A guidarli era un 42enne originario di Vibo Valentia, residente a Brescia e che secondo gli inquirenti si occupava della scelta degli obiettivi, selezionava i nascondigli per la merce e tracciava i canali per la ricettazione.

Quattro le rapine addebitate al presunto gruppo criminale, la primo a Paderno Dugnano nel gennaio 2014, una seconda tentata rapina a Dovera (Lodi) a maggio, una terza ad un tir di profumi (per un valore di 230mila euro) messa a segno a Lodi sempre a maggio, e la quarta ai danni di un conducente di automezzo carico di giubbotti “Moncler” (per un valore di 800.000 euro), messa a segno a fine maggio a Crosio di Chignolo Po (Pavia). Sei componenti della banda sono stati fermati il 16 giugno scorso, durante la vendita di merce rubata ad un gruppo di acquirenti partenopei.

In seguito alle risultanze investigative, i carabinieri hanno eseguito ieri sette ordinanze di custodia cautelare per furto aggravato, rapina aggravata, porto abusivo d’armi e sequestro di persona, nei confronti di tutti i componenti della banda. Gli arrestati sono stati accompagnati nei carceri di Bergamo e Monza.

Più informazioni
commenta