Quantcast
Desio dice stop ad abusi edilizi e discariche con un grande parco - MBNews
Ambiente

Desio dice stop ad abusi edilizi e discariche con un grande parco

E' stato presentato il progetto preliminare del nuovo Parco di via Agnesi, un’area verde che prevede un investimento di ben 1milione e 250 mila euro.

desio-presentaz-parco-via-agnesi-byuffst

Un progetto concreto in arrivo a Desio. Un progetto che punta al verde e che vuole valorizzare il territorio. Ieri a palazzo comunale è stato presentata la creazione di un nuovo grande parco pubblico in via Agnesi, un’area verde che prevede un investimento decisamente importante: ben 1milione e 250 mila euro. Domani 22 ottobre saranno piantati i primi 1000 alberi.

Le motivazioni sono chiare e sono state illustrate dal sindaco Roberto Corti,  e dall’assessore al Governo del Territorio Daniele Cassanmagnago:  “Desio ha bisogno di più verde, di più parchi non solo perché ha una carenza di verde pubblico in alcuni settori urbani, ma perché ha bisogno di invertire, con l’azione pubblica, una tendenza al consumo di suolo e allo spreco delle risorse territoriali, che ha ridotto larga parte del territorio ad un terreno di conquista, recintato, privatizzato, impoverito”.

E se per anni la città è stata nota per abusi edilizi e discariche abusive ora la l’amministrazione guidata da Roberto Conti vuole invertire la tendenza puntando al verde. “Desio ha bisogno di uno spazio ibrido, di un parco da usare con più libertà, per lo sport, per godere la natura, per passeggiare, per giocare, per fare festa, per coltivare – si legge nella nota stampa -. Desio ha bisogno di una nuova porta di ingresso al futuro ampliamento del Plis del Grugnotorto Villoresi”.

In dettaglio il progetto prevede due scale di intervento e due livelli di definizioni: un masterplan che comprende un’area più ampia (967.460 mq) ed un progetto preliminare, che sviluppa la porzione dell’area a più diretto contatto la città ed il Paladesio (188.150 mq). La scelta fatta è di privilegiare il massimo riutilizzo di ciò che c’è già: così da un lato, sono state previste delle stanze a prato di forma rettangolare allungata contornate da filari e masse boschive, che ben si prestano ad un uso plurale, ricreativo o sportivo, e dall’altro di percorsi est ovest e nord sud che si intersecano creando intersezioni, che vengono sottolineate anche da elementi architettonici e diventano i punti nevralgici del parco.

progetto-parco-agnesi-desio-by-comune

Per vedere il masterplan clicca qui

Ad est il parco avrà ha una connotazione più marcatamente urbana e sportiva ospitando l’affaccio delle nuove palestre del Paladesio, i nuovi o i rinnovati parcheggi, l’area feste e nuovi percorsi che possano essere contemporaneamente percorsi del parco e strade di servizio al Paladesio, e aree verdi più prettamente urbane, alberate e attrezzate. Mentre più ad ovest il parco avrà una connotazione più agricola o agroforestale, ospitando nuovi boschi, prati stabili, filari, e percorsi per il tempo libero, ma senza impianti sportivi o aree di fruizione strutturate.

Per la realizzazione si procederà per fasi e lotti di intervento: ne sono stati previsti 5 con un budget di 250mila euro circa per un totale di 1 milione e 250 mila euro (finanziamenti propri) e altri tre lotti chiamati extrabudget (altri finanziamenti). Si prevede che primi 5 lotti (il parco e le sue dotazioni verdi e di percorsi) siano realizzati nei 5 anni attraverso il finanziamento derivante dall’autorizzazione ambientale del termovalorizzatore BEA. Sono stati poi previsti altri tre lotti per le aree attorno al Paladesio (lotto 6), i parcheggi (lotto7) e le aree da riqualificare ad ovest (lotto 8).

L’appuntamento per un primo inizio lavori è per domani alle ore 1o in via Italo Calvino dove, circa 1000 alberi saranno piantati: è il programma di Timberland e Legambiente per la grande giornata di volontariato che domani coinvolgerà un centinaio di persone tra dipendenti, volontari e i cittadini che vorranno partecipare. L’iniziativa si svolgerà in collaborazione con il Comune di Desio e rientra nel progetto Nexus, finanziato da Fondazione Cariplo.

Foto by Comune di Desio

Ultimo aggiornamento ore 15.30

Più informazioni
commenta