Quantcast
Brianzacque replica al Movimento 5 Stelle:"Azienda legittimata a gestire il servizio idrico" - MBNews
Economia

Brianzacque replica al Movimento 5 Stelle:”Azienda legittimata a gestire il servizio idrico”

Brianzacque ha i requisiti per la gestione del servizio idrico integrato. Ecco la replica alle accuse di ieri del Movimento Cinque stelle.

fusione alsi in brianzacque stretta di mano tra carimati mariani e poletti

La Direzione Aziendale replica al comunicato del Movimento 5 Stelle che ha additato Brianza Acque di non avere i requisiti per gestire il servizio idrico integrato di Monza e Brianza. “La notizia è vecchia e mistificatoria” si legge in una nota stampa di Brianzacque  che aggiunge – Superata e mistificatoria che, ancora una volta,  cerca di  gettare ombre e fango sull’azienda e sulla scelta seguita dai Sindaci per far sì che la gestione dell’acqua rimanesse  pubblica, come confermato dal Referendum del 2011” . E’ il commento della Direzione Aziendale di Brianzacque al comunicato diffuso nel pomeriggio di ieri dal Movimento 5 Stelle, secondo cui Brianzacque non avrebbe i requisiti per gestire il servizio idrico integrato.

A questo proposito, occorre ricordare che, in realtà,  la menzionata pronuncia dell’Antitrust, Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, risale allo scorso 19 febbraio 2014 ed è stata superata da una successiva decisione del 13 maggio 2014 con cui la stessa Autorità ha archiviato il ricorso presentato dal Movimento 5 Stelle e dal Comitato Beni Comuni di Monza contro l’ATO della Provincia di Monza e Brianza, in cui è scritto:”le modifiche societarie di Brianzacque rimuovono qualsiasi dubbio sull’effettività del controllo analogo esercitato dagli enti affidanti”.    Un pronunciamento che,  già cinque mesi fa, aveva di fatto messo la parola fine all’impugnazione della delibera di assegnazione dell’affidamento da parte del Movimento 5 Stelle e Beni Comuni di Monza , legittimando il percorso dei Sindaci che avevano  optato per l’assegnazione ventennale a Brianzacque del servizio idrico sul territorio provinciale (acquedotti, fognature e depurazione).  “L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato – si  legge nella lettera inviata a suo tempo all’ATO – ha preso atto dei progressi conseguiti nel processo di regolarizzazione del modello del servizio integrato ai parametri della giurisprudenza comunitaria e nazionale”.

Quanto riportato da Brianzacque, trova conferma nel Bollettino Ufficiale dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato n°22 del 3 giugno 2014, visionabile sul sito www.agcm.it

Brianzacque, società totalmente pubblica, partecipata dai Comuni che ne sono soci e che la controllano, è impegnata a ottimizzare il servizio reso ai cittadini e a dar corso al Piano di Investimenti  per efficientare le infrastrutture presenti sul proprio bacino d’utenza e a realizzarne di nuove.

 

commenta