21 Settembre 2021 Segnala una notizia
Ufficio scolastico provinciale, scatta l'operazione salvataggio bipartisan

Ufficio scolastico provinciale, scatta l’operazione salvataggio bipartisan

25 Settembre 2014

Divisi dalla visione politica, uniti dalla volontà di salvare l’ufficio scolastico provinciale. Oramai la Provincia inteso come organo politico è destinato a passare in cavalleria. Tuttavia, dopo la lettera scritta dal sindaco, Roberto Scanagatti, e dal presidente di palazzo Grossi, Dario Allevi, anche i parlamentari eletti sul territorio hanno deciso di mobilitarsi a favore del mantenimento dell’ufficio e del trasferimento dei codici meccanografici che consentirebbero di gestire autonomamente le graduatorie, senza dipendere quindi da Milano.

I parlamentari che si stanno impegnando su questo fronte sono Elena Centemero, di Forza Italia, Roberto Rampi, del Pd, e Paolo Grimoldi della Lega. Tre visioni politiche distinte, appunto, ma temporaneamente unite dalla necessità di mantenere sul territorio un elemento di distinzione rispetto a Milano.

Il motivo di questa presa di posizione, che dovrebbe sostanziarsi con un emendamento alla prossima Finanziaria, è presto detto: gestire in casa tutta la partita legata all’istruzione, dalle pensioni degli insegnanti alla graduatoria, evitando così intromissioni da Milano. Oltre all’emendamento, per fare forza alla loro azione, i tre parlamentari hanno anche in programma un incontro col ministro e con il dirigente scolastico regionale.

Roberto Rampi, onorevole PD

Roberto Rampi, onorevole PD

Paolo Grimoldi, onorevole Lega Nord

Paolo Grimoldi, onorevole Lega Nord

Elena Centemero

Elena Centemero, onorevole Forza Italia

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Riccardo Rosa
Monzese di nascita, ma sogno California. Amo le serie tv americane e lo streaming (legale) oltre ad un'insana passione per la cara vecchia Inter. Ho 47 anni, ma nell'animo mi sento un 18enne, sempre alla ricerca di nuove esperienze con la mia nuova bicicletta fiammante. Ah già, dimenticavo: da anni sono un giornalista e con le lettere e il punto e virgola ho un rapporto viscerale. Cosa mi manca? Un biglietto aereo sempre pronto per i mari del Sud.


Articoli più letti di oggi