Quantcast
Picchia la madre 80enne per farsi dare i soldi da giocare alle macchinette - MBNews
Attualità

Picchia la madre 80enne per farsi dare i soldi da giocare alle macchinette

Mesi e mesi di estorsioni e poi, al diniego, le botte. Si è conclusa con l'arresto di un 50enne la triste vicenda di una donna di 80 anni, sua madre, vessata ed obbligata a dare tutti i suoi soldi al figlio, che li utilizzava per le macchinette.

slot-machine

Mesi e mesi di estorsioni e poi, al diniego, le botte. Si è conclusa con l’arresto di un 50enne la triste vicenda di una donna di 80 anni, sua madre, vessata ed obbligata a dare tutti i suoi soldi al figlio, che li utilizzava per giocare alle macchinette.

“Aiuto, mio figlio mi sta picchiando”. La voce trafelata e spaventata di un’anziana, ha spinto due giorni fa le pattuglie dei carabinieri di Desio a correre a casa sua. Quando i militari sono arrivati, la padrona di casa stava cercando di difendersi dai colpi di suo figlio, 50enne disoccupato di Lissone, fuori di se perchè la donna si era rifiutata di dargli altri soldi. La lite era scoppiata circa un paio d’ore prima, nell’appartamento dove la donna vive sola, e dove il figlio si recava puntualmente a battere cassa, lasciando l’anziana madre senza un  euro che lui poi si andava a giocare alle macchinette. Stanca di accondiscendere alle continue richieste di soldi, l’80enne si è trovata travolta dalla furia del figlio. Dopo averla strattonata e presa a calci, G.U. ha cercato di obbligare la donna ad aprire il portafogli. Fingendo di andare a cercare contante in un’altra stanza, la donna ha chiamato il 112 per chiedere aiuto.
Quando i militari sono arrivati, l’aggressione era ancora in corso. Soccorsa, la donna è stata medicata in ospedale e dimessa con una prognosi di dieci giorni. Negli ultimi mesi il figlio aggressore aveva portato via alla madre oltre 4000 euro.

Più informazioni
commenta