19 Settembre 2020 Segnala una notizia
Vimercate, nuovo quartiere sud: il progetto vincente è il B

Vimercate, nuovo quartiere sud: il progetto vincente è il B

12 Agosto 2014

E alla fine è arrivato il responso con la scelta del progetto per il nuovo “quartiere Esselunga”. 512 voti su un totale di 774 sono andati al progetto B che prevede la costruzione di due torri di 16 e 14 piani e di tre palazzine da quattro piani.vimercate-progetto quartiere esselunga-B

Non c’è stata storia nelle votazioni espresse dai vimercatesi sul nuovo quartiere che nascerà fra via Bergamo, la nuova Bananina e via S.Maria Molgora. Un’area che vedrà crescere nei prossimi anni una torre alta 16 piani, un’altra in edilizia convenzionata, di 14 e tre palazzine di 4 piani, oltre alla nuova Esselunga e un edificio di 7 piani vicino all’attuale Esselunga di via Toti.

Tenendo conto della popolazione cittadina, sono stati pochi i voti espressi: 774, 217 dei quali on-line. Fra i due progetti, quello scelto è sicuramente il più impattante dei due, con una minore superficie di parco rispetto al progetto A (31.260 metri quadrati) che prevedeva un’altra torre di 12 piani al posto delle tre palazzine.

Il privato che realizzerà l’intero comparto, la Giambelli Spa, realizzerà a scomputo un nuovo palazzetto dello Sport in via Degli Atleti, nuovi piste ciclopedonali e sistemerà via Bergamo, la vecchia provinciale. Entro la prossima estate dovrebbe partire il quartiere per la nuova Esselunga che verrà seguitadalla realizzazione delle nuove torri.

vimercate-progetto-B-quart.

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Lorenzo Giglio
Classe 1981, giornalista pubblicista, ho sempre cercato la verità bella o brutta che sia in tutto ciò che mi circonda. Amante dell'arte, della fotografia e soprattutto del rock, non mi tiro mai indietro se devo guardare una bella partita di calcio. Non mi piacciono gli schemi prestabiliti e trovo troppo strette le appartenenze di partito, anche perchè come dicevano i Queen: "Anyway the wind blows doesn't really matter to me".


Commenti

  1. orribile semplicemente orribile…vi chiedete perche’ i vimercatesi hanno votato cosi’ in pochi?per forza..l’astensione e’ il nostro modo di esprimere il dissenso..
    se ci fosse stato modo di votare prima tra chi lo voleva questo nuovo quartiere e chi di sicuro ci sarebbe stata parecchia affluenza alle votazioni…ma metterci sotto il naso 2 progetti gia’ approvati non e’ per nulla democratico!
    i voti on line di chi potranno mai essere?forse di coloro che hanno interesse a far si che si faccia uno scempio del genere..

  2. Claudio dice:

    Il numero di partecipanti al “referendum” dice molto sui progetti. La solita arroganza del potere, non hanno nemmeno preso in considerazione che alla maggior parte della cittadinanza potesse non andare bene simili progetti. La provincia Monza-Brianza è la più cementificata d’Italia e loro cosa pensano di fare? Costruire ancora.

Articoli più letti di oggi

Monza capitale del buon vino: al via Monza Wine Experience

Fino a domenica protagonista in città la manifestazione che ha come protagonista il vino.

“Ciàpa sü e porta a cà”: il primo gioco in scatola sulla Brianza. L’idea di due giovani concorezzesi

L'uscita del gioco è prevista per fine ottobre.

Arcore: tre giorni di festa in Villa Borromeo d’Adda

Moltissime le attività e le iniziative in programma da sabato 19 a lunedì 21 settembre, il tutto in massima sicurezza e nel rispetto delle norme vigenti.

Villa Reale chiusa, Cgil Monza e Brianza: “Le istituzioni tutelino i lavoratori”

Il sindacato scende in campo al fianco dei dipendenti di "Cultura Domani", la società che per conto del concessionario privato gestisce parte del monumento, a casa da mesi senza stipendio.

Il Comitato Maria Letizia Verga accende la Villa Reale di Monza

Il 21 settembre prende il via la campagna nazionale “Accendi d’oro, accendi la speranza” per sensibilizzare sull’oncoematologia pediatrica.