24 Settembre 2021 Segnala una notizia
Psicosi Ebola, per l'ospedale San Gerardo nessun rischio contagio

Psicosi Ebola, per l’ospedale San Gerardo nessun rischio contagio

8 Agosto 2014

Nessun allarme Ebola a Monza. Parola di Andrea Gori, direttore del reparto Malattie infettive dell’ospedale San Gerardo. E se non bastasse quella di Gori, dello stesso parare si è detto anche Eugenio Vignati, il direttore sanitario della struttura. I vertici dell’ospedale brianzolo hanno deciso di convocare una conferenza stampa per rispondere al fiume di telefonate che in queste ultimi giorni ha letteralmente investito il centralino.

Gori-Andrea-Ospedale-S.GerardoTelefonate di persone preoccupate che l’epidemia che sta colpendo alcuni paesi dell’Africa occidentale possa anche arrivare in Italia. Ma Gori e Vignati sono stati chiari: “I tempi di incubazione veloci, le modalità di trasmissione del virus e la consapevolezza di poter contare su dei reparti qualificati ci consentono di dire che difficilmente l’Ebola può rappresentare un rischio per il territorio”. Insomma, non c’è nessuna emergenza e non è nemmeno alle porte. Il reaparto Malattie infettive del San Gerardo conta complessivamente 32 postri letti, 10 sono occupati da malatti di Hiv, sei da tubercolosi. “L’Ebola è una febbre che fa registrare circa il 90% di mortalità – ha spiegato Gori -. Il suo periodo di incubazione va da un minimo di due giorni a un massimo di 21 e si trasmette attraverso un contatto di sangue o di fluidi corporei. Quindi la propagazione non è facile e comunque noi siamo pronti a fronteggiare eventuali emergenze”. L’ospedale ha anche aperto un canale di comunicazione diretto col Sacco di Milano, indicato come punto di riferimento in casi di epidemia.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Riccardo Rosa
Monzese di nascita, ma sogno California. Amo le serie tv americane e lo streaming (legale) oltre ad un'insana passione per la cara vecchia Inter. Ho 47 anni, ma nell'animo mi sento un 18enne, sempre alla ricerca di nuove esperienze con la mia nuova bicicletta fiammante. Ah già, dimenticavo: da anni sono un giornalista e con le lettere e il punto e virgola ho un rapporto viscerale. Cosa mi manca? Un biglietto aereo sempre pronto per i mari del Sud.


Commenti

  1. Sergio Andreani dice:

    L’ Epidemia del virus Ebola arriverà più tardi, forse….

    Per adesso ci sono cose più banali come questa : http://www.ccm-network.it/progetto.jsp?id=node/1345&idP=740

    Gli immigrati comunque , sono una risorsa : …pagheranno le nostre pensioni ! , come disse Livia Turco ( Partito Democratico ) nel 1998 a Torino.

    Ecco i risultati :http://www.moderatiriformisti.it/sindacale/691-esodati-il-dramma-continua-per-il-nuovo-governo-deve-essere-la-priorita-assoluta.html

    Forse qualcosa è andata per il verso sbagliato ….vero, Livia ?

Articoli più letti di oggi