24 Settembre 2021 Segnala una notizia
Carnate: super rissa sui binari con sassi e bottiglie. In manette tre ventenni

Carnate: super rissa sui binari con sassi e bottiglie. In manette tre ventenni

27 Agosto 2014

Rissa furibonda ieri pomeriggio alla stazione di Carnate. Tre giovani hanno iniziato a colpirsi con bottiglie e sassi anche sui binari, tanto da rendere necessario il blocco del traffico ferroviario per una decina di minuti.

Futili motivi. Questa sarebbe la causa scatenante di una rissa scoppiata ieri pomeriggio alla stazione ferroviaria cittadina. Secondo le ricostruzioni dei carabineiri di Vimercate lo scontro sarebbe iniziato nel sottopasso pedonale: C.C. classe 1984 di Milano e il suo amico M.M. classe 1986, entrambi pregiudicati, stavano camminando quando uno dei due avrebbe urtato B.S. classe 1991, nato in Marocco, pregiudicato. Da li l’inizio dello scontro prima nel sottopasso e successivamente anche sui binari: sul posto sono dovute intervenire diverse volanti dei carabinieri dalle stazioni di Bernareggio, Bellusco e Vimercate.

Per 10 minuti circa è stato anche bloccato il traffico lungo la linea per Lecco e Bergamo: a volare fra i tre, oltre a calci e pugni, anche bottiglie di vetro, ombrelli, sassi e altri oggetti trovati per terra. Dopo l’arresto per rissa aggravata ed interruzione di pubblico servizio, i tre sono stati trasportati all’ospedale di Vimercate dove sono stati medicati per contusioni craniche e contusioni multiple.

Nessuna ferita riportata dai militari intervenuti.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Lorenzo Giglio
Classe 1981, giornalista pubblicista, ho sempre cercato la verità bella o brutta che sia in tutto ciò che mi circonda. Amante dell'arte, della fotografia e soprattutto del rock, non mi tiro mai indietro se devo guardare una bella partita di calcio. Non mi piacciono gli schemi prestabiliti e trovo troppo strette le appartenenze di partito, anche perchè come dicevano i Queen: "Anyway the wind blows doesn't really matter to me".


Commenti

  1. MassimoC dice:

    E i genitori? Saranno pure maggiorenni ma di certo a vent’anni vivranno ancora con i rispettivi genitori. Sarei stato curioso di vedere la loro reazione delle loro famiglie (o cosche che dir si voglia) di fronte alla chiamata dei carabinieri.

  2. Tommaso dice:

    Il primo pregiudicato, il secondo pure… il marocchino anche…. adesso io dico: ma sta gente maggiorenne o meno… possiamo metterli in galera (quella vera) e fargli passare un 5 anni senza vedere la luce del sole? magari quando escono ci pensano due volte prima di fare a botte per stronzate… In giro a bighellonare, spaccare, vandalizzare tutto… ma siamo in Italia, tutto è concesso e tutto è lecito… Che vergogna di paese!

    • Sergio Andreani dice:

      ” Gli stranieri sono una risorsa.
      Pagheranno le nostre pensioni ”

      ” L’ immigrazione straniera ha un volto dolce e rassicurante ”

      Livia Turco
      Partito Democratico
      Torino 1998.

  3. filosofo dice:

    cucù tommaso, é bene sapere che quei 5 anni di galera che tanto auguri aumenterebbero infinitamente le possibilità che lo rifacciano, anziché il contrario, é ampiamente dimostrato. ma in fondo a noi, cazzo ce ne frega? vuoi mettere il piacere di gridare alla prigione?

Articoli più letti di oggi