18 Settembre 2021 Segnala una notizia
Vimercate, casalinga falsa cieca incastrata. Dal 2008 prendeva la pensione d'invalidità

Vimercate, casalinga falsa cieca incastrata. Dal 2008 prendeva la pensione d’invalidità

22 Luglio 2014

Dal 2008 riceveva la pensione di invalidità per cecità totale ma girava per Vimercate senza alcun problema. Nei giorni scorsi aveva anche fatto denuncia ai carabinieri per aver smarrito la carta d’identità. Denunciata a piede libero una casalinga.

Dopo averla pedinata per diversi giorni e aver visto come conduceva la propria vita, i carabinieri di Vimercate non hanno più avuto dubbi: la 58enne casalinga che da sei anni riceveva la pensione di invalidità perchè ritenuta “non in grado di compiere gli atti quotidiani della vita” per presunta cecità, era in verità vedente. L’ulteriore conferma di questo è arrivata direttamente dalla stessa donna che nei giorni scorsi si era presentata alla caserma dei Carabinieri di Vimercate per denunciare lo smarrimento della carta d’identità.

La falsa invalida si era presentata a piedi e senza nessun accompagnatore in via Salvo d’Acquisto e durante la denuncia ha riletto e firmato i fogli.

 

 

 

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Lorenzo Giglio
Classe 1981, giornalista pubblicista, ho sempre cercato la verità bella o brutta che sia in tutto ciò che mi circonda. Amante dell'arte, della fotografia e soprattutto del rock, non mi tiro mai indietro se devo guardare una bella partita di calcio. Non mi piacciono gli schemi prestabiliti e trovo troppo strette le appartenenze di partito, anche perchè come dicevano i Queen: "Anyway the wind blows doesn't really matter to me".


Commenti

  1. Io metterei la pena di morte per i falsi invalidi, tolleranza meno di Zero

  2. genio!

  3. MassimoC dice:

    Bisogna approfondire. Ed è indispensabile farlo in tempi brevi, prima che qualcuno scappi o annacqui le prove.
    A monte di questa donna, c’è sicuramente un medico corrotto che ha rilasciato l’attestazione. E chi ci dice che a loro volta non siano coinvolte altre persone? Che so, altri medici o politici in combutta. E chi ci dice che questi personaggi non ne abbiano rilasciate altre, di attestazioni di falsa invalidità?

    • mairizio erba dice:

      QUANDO FINITE GLI ARGOMENTI FATE I MORALISTI SUI FALSI DISABILI COME SE FOSSERO LORO IL PROBLEMA DI QUESTO PAESE O SUGLI ACCATTONI CHE MINACCIANO LA NOSTRA SICUREZZA,IL PROBLEMA E’ L’INCAPACITA’ DI CAPIRE GLI ALTRI,IO NON SO’ QUESTA SIGNORA COSA AVESSE REALMENTE E PRIMA DI GIUDICARE AVREI PREFERITO CHE GLI FACESSERO UNA BELLA VISITA GENERALE PER VERIFICARE LO STATO DI SALUTE E QUALE DIAGNOSI ABBIA PORTATO ALLA CONCESSIONE DI PENSIONE D’INVALIDITA’…..NON E’ COMPITO MIO INDIGNARMI MA CAPIRE

Articoli più letti di oggi