28 Settembre 2021 Segnala una notizia
Il luglio piovoso costa all’Italia per il turismo 750 milioni di euro

Il luglio piovoso costa all’Italia per il turismo 750 milioni di euro

30 Luglio 2014

Pioggia e maltempo. Poca fortuna per chi aveva prenotato le ferie estive nel mese di luglio. Stando alle agenzie di viaggio, sentite dalla Camera di commercio di Milano, il mese appena trascorso, tra mancate prenotazioni e sfumati week – end , è costato al sistema Paese 750 milioni di Euro. Dell’intera cifra, la quota lombarda è di 150 milioni. Questa la stima del danno al turismo, realizzata dalla Camera di commercio di Milano e dalla Camera di commercio di Monza e Brianza. Il cattivo tempo influisce sulle prenotazioni, in calo del 10%-20% rispetto alle previsioni del mese. Pochi i cambi di chi aveva già prenotato. Le mete turistiche più danneggiate dal maltempo sono in gran parte al mare. Ma anche in montagna, nelle città d’arte, alle terme. Si scelgono, come possibile alternativa, l’estero e anche altre parti d’Italia, non colpite dal maltempo.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Matteo Riccardo Speziali
Chi sono? Matteo Riccardo Speziali, una vita nel cercare di scoprirlo (chi sono) e nel frattempo il raccontare fatti, il ricercare notizie mi tengono molto occupato. Scrivo da sempre e nel 2008 sono tra i soci fondatori di MB News che dirigo. Quando non scrivo (e non dirigo),mi piace leggere, soprattutto gialli, mi piace cucinare (e mangiare) e mi piace correre. Se avete qualche bella storia da raccontarmi o se volete denunciare un fatto chiamatemi 039361411


Commenti

  1. MassimoC dice:

    Boh, sarà…. sta di fatto che io ho prenotato le 2 settimane centrali di agosto in Calabria, perchè in Romagna non sono risucito a trovare un buco, tutto esaurito in tutte le strutture. Sui treni è impossibile prenotare in quel periodo, tutto esaurito anche in prima classe.
    Altro che crisi, altro che maltempo….

  2. persona colta dice:

    Io ho deciso di andare sempre all’estero, non voglio dare soddisfazioni al mio paese, anzi se non ve ne siete accorti, siamo già in default

Articoli più letti di oggi