19 Aprile 2021 Segnala una notizia
Dodicenne si tuffa di testa nella piscina dei piccoli, tragedia sfiorata a Lentate

Dodicenne si tuffa di testa nella piscina dei piccoli, tragedia sfiorata a Lentate

16 Luglio 2014

Si è tuffato di testa nella piscina dei bambini, rischiando di spezzarsi l’osso del collo. Tanta paura ma per fortuna nessuna conseguenza grave, questo pomeriggio, all’interno di una struttura privata di Lentate Sul Seveso, dove un ragazzino di 12 anni si è lanciato in acqua di testa, nella piscina del circolo con un fondale di all’incirca 80 centimetri, riservata ai più piccoli.

Quando si è tuffato ed è riemerso urlando di dolore, annaspando, si è temuto il peggio. Estratto immediatamente dall’acqua, il ragazzino è stato soccorso dal personale del circolo e dalle persone presenti in piscina, in attesa dell’arrivo dell’ambulanza del 118, a cui ha fatto seguito, per precauzione, anche un’auto medica. Il dodicenne è stato trasportato in codice verde all’ospedale, dove è arrivato senza mai perdere conoscenza. Le sue condizioni non appaiono gravi.

 

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Valentina Rigano
Nata a Milano nel '78', cresciuta in provincia di Monza e Brianza, sangue siculo-austro-serbo-toscano nelle vene, mi sento cittadina del mondo grazie alla passione per i viaggi passatami dai miei genitori. Studente irrequieta, ho scoperto la meraviglia del ricercare la verità degli accadimenti nel 2001. Grazie a un coraggioso direttore, ho iniziato dalla "cronaca di un marciapiede rotto", per arrivare a nera e giudiziaria passando dallo sport in tv, approdando alla famiglia MB News oltre che a collaborazioni con un'agenzia di stampa ed un quotidiano nazionali. Scrivere è la mia passione, un lavoro e anche un po' una missione:). Amo tutte le forme di sport e nel tempo libero mi rilasso in lunghi giri in auto cantando Ligabue a squarciagola o leggendo un buon libro spaparanzata in qualche parte del mondo, meglio se ci arrivo su un'auto senza finestrini o facendo l'auto stop! Mi direi "cronicamente combattiva, femminista progressista che rovescia le tazze di caffè e inciampa costantemente nei gradini e che sogna un faro circondato dal mare in tempesta dove scrivere libri...Un sacco di gradini per cadere"!!


Articoli più letti di oggi