21 Settembre 2021 Segnala una notizia
Consegnava la droga in scooter. Arrestato pusher a Cavenago

Consegnava la droga in scooter. Arrestato pusher a Cavenago

16 Luglio 2014

Arrestato pusher ieri sera intorno alle 21 a Cavenago Brianza. Il ventenne era specializzato nel consegnare la “merce” con il proprio scooter nelle vicinanze di boschi e aree verdi.

A bordo del suo scooter di 500cc di cilindrata, girava fra Ornago, Bellusco, Cavenago, Busnago e Roncello consegnando la droga quasi sempre in zone poco frequentate e boschive. Nella vegetazione si nascondeva a bordo dello scooter e aspettava la chiamata del cliente: lì probabilmente prendeva la dose necessaria da un nascondiglio in mezzo alle piante e effettuava lo scambio.

Dopo diversi giorni di appostamenti i carabinieri della stazione di Bellusco sono riusciti a seguire i suoi spostamenti e accerchiarlo nei dintorni di Cavenago. D.S. marocchino classe 1991, residente a Capriate San Gervasio, pluripregiudicato ha tentato di fuggire con il suo scooter ma si è visto la strada bloccata dalle pattuglie dei carabinieri: ha quindi tentato la fuga a piedi verso i campi ma è stato braccato e immobilizzato da un agente di Bellusco dopo alcuni secondi di lotta.

In tasca aveva 1700 euro in contanti in pezzi di piccolo taglio, quasi sicuramente proventi dello spaccio. Molto probabilmente in mezzo ai rovi e alle piante è rimasta nascosta la sostanza stupefacente che stava spacciando.

Arrestato dovrà rispondere in tribunale di resistenza e violenza a pubblico ufficiale, lesioni e guida senza patente.

 

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Lorenzo Giglio
Classe 1981, giornalista pubblicista, ho sempre cercato la verità bella o brutta che sia in tutto ciò che mi circonda. Amante dell'arte, della fotografia e soprattutto del rock, non mi tiro mai indietro se devo guardare una bella partita di calcio. Non mi piacciono gli schemi prestabiliti e trovo troppo strette le appartenenze di partito, anche perchè come dicevano i Queen: "Anyway the wind blows doesn't really matter to me".


Articoli più letti di oggi