17 Giugno 2021 Segnala una notizia
Brianza, Enpa e Polizia Provinciale sequestrano una "collezione" di tagliole

Brianza, Enpa e Polizia Provinciale sequestrano una “collezione” di tagliole

14 Luglio 2014

Un vero e proprio “arsenale” di trappole: per la precisione, otto tagliole ad “archetto. Questo quanto è stato sequestrato ad un anziano signore residente in una città dell’alta Brianza.

Mercoledì 9 luglio due volontari del nucleo anti-maltrattamento ENPA brianzolo si sono recati sul posto, assieme a tre agenti della Polizia Provinciale (di uno esperto in leggi inerenti alla caccia), in seguito ad una segnalazione ricevuta. Eseguito un sopralluogo, hanno constatato l‘uomo possedeva diversi canarini, detenuti in maniera idonea: gabbie di materiale e di dimensioni nel rispetto delle vigenti normative.

Al momento di andarsene però, facendo un’ispezione visiva della stanza nella quale venivano tenuti gli uccelli, gli agenti e i volontari hanno notato che, appese al muro, ci erano otto tagliole ad “archetto”, ovvero trappole a scatto per catturare piccoli uccellini passeriformi che causano una morte lenta e dolorosa, ed una tagliola in acciaio, trappola a meccanismo a scatto per catturare piccola e media selvaggina, tipici “attrezzi del mestiere” dei bracconieri. Le tagliole erano appese al muro e il proprietario (ex cacciatore) ha dichiarato di non averle mai adoperate, giustificando la loro presenza come un “ricordo” di parenti ormai defunti. Le tagliole, in effetti, seppur funzionanti, sembravano inutilizzate da anni.

I congegni sono stati immediatamente rimossi e sequestrati dalla Polizia Provinciale. Il loro proprietario verrà sanzionato.

 

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi