17 Settembre 2021 Segnala una notizia
Arcore, il "monumento dell'orrore" torna a fare discutere sui social

Arcore, il “monumento dell’orrore” torna a fare discutere sui social

15 Luglio 2014

Con i mondiali torna a girare sui social network l’immagine del monumento di Arcore, che in qualche modo, ricorda la mascotte di Italia ’90 e che fra l’altro era finita nella classifica dei monumenti dell’orrore stilata da Repubblica.it a gennaio.

La scultura “L’uomo porta e rispetta la sua croce” realizzata dell’artista Lucio Boscardin ha sempre diviso il paese, sia politici che citttadini, e ha sollevato non poche polemiche fino dal momento della sua istallazione in largo Vela nell’ottobre del 2010.  Già a quel tempo era stata creata una pagina di Facebook “Via il Ciao Crociato dal centro di Arcore” che invitava gli arcoresi a sostenere la rimozione dell’opera dello scultore di Camparada. L’opera pare proprio essere una rielaborazione della mascotte dei mondiali di calcio Italia 90: la testa potrebbe ricordare un pallone, mentre le tredici piastre rosse che compongono il corpo hanno scavate in sé una croce di cristiana memoria e sembrano un atleta colto mentre compie il suo gesto atletico.

E ora con i mondiali appena conclusi l’ironia e i commenti che girano attorno alla scultura sono tornati a correre sul web in particolare nel gruppo facebook “Sei di Arcore se”. Un post ironizza “Arcoresi siate orgoglios!!! finalmente un vostro monumento sta richiamando turisti da tutto il mondo” abbinato alla foto tratta dal sito di Repubblica ha scatenato una nuova pioggia di commenti, fra chi apprezza l’opera e chi la trova brutta. Poi le riflessioni vanno oltre, fino a sollevare la delicata questione di un’opera di carattere religioso in contesto laico come la piazza di un Comune.

E voi cosa ne pensate? Vi piace?

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Commenti

  1. alfredo dice:

    fa schifo

Articoli più letti di oggi