Quantcast
Supplì di riso: quando l'aperitivo si fa al... "telefono" - MBNews

Supplì di riso: quando l’aperitivo si fa al… “telefono”

Tipica polpettina della cucina romana, sapranno accontentare i palati anche dei più piccini.

supplì al telefono foto by roberto bozza mb

Dal morbido cuore filante i “supplì al telefono” conquistano proprio tutti. Tipica polpettina della cucina romana, sapranno accontentare i palati anche dei più piccini.  Irresistibili caldi, ottimi freddi o temperatura ambiente, sulla ricetta di questo sfizioso piatto ognuno dice la sua. Io l’ho ereditata dalla mia mamma (manine d’oro in cucina) e spero piaccia tanto anche a voi. Cosa stiamo aspettando dunque? Mettiamoci ai fornelli!!!

Tempo: 40 minuti circa
Ingredienti
250 grammi di riso Carnaroli
100 grammi di mozzarella (fiordilatte)
50 grammi di formaggio grattugiato
1 etto e mezzo di prosciutto cotto
330 grammi di polpa di pomodoro
2 uova
verdure miste per soffritto
sale q.b
farina q.b.
pangrattato q.b.
olio di semi per friggere

Preparazione
In una pentola versate abbondante acqua salata e, una volta raggiunto il bollore, mettete a lessare il riso per 20 minuti circa. Nel frattempo, in una padella dal bordo alto fate cuocere la polpa di pomodoro (io uso quella della lattina per comodità) con un leggero soffritto. Quando il sugo si sarà ristretto unite il riso precedentemente scolato, aggiungete il formaggio grattugiato, il prosciutto cotto, e lasciate riposare per qualche minuto affinchè il composto si freddi. Tagliate la mozzarella a dadini.

Ora viene il bello di questa ricetta: dobbiamo sporcarci le mani e comporre i nostri supplì. Con il riso formate le polpettine mettendo al centro dei cubetti di mozzarella. Dovete passare ogni supplì nella farina, nelle uova sbattute e infine nel pangrattato.

Friggeteli nell’olio di semi caldo fino a quando la panatura non sarà bella dorata e lasciate scolare su carta assorbente. I vostri supplì sono pronti da gustare: il cuore filante è una gioia per gli occhi ma soprattutto per il palato!!!
Buon appetito!

(Foto by Roberto Bozza)

 

commenta