Quantcast
Monza in abiti medioevali per il corteo della Regina Teodolinda - MBNews
Cultura

Monza in abiti medioevali per il corteo della Regina Teodolinda

"Scena di vita di corte. Dagli affreschi degli Zavattari". Questo il tema della 33esima rievocazione storica.

monza corteo regina teodolinda conferenza ghi meregalli mb

Scena di vita di corte. Dagli affreschi degli Zavattari“. Questo è il tema della 33esima rievocazione storica della Regina Teodolinda. Come ogni anno Monza si prepara dunque a vivere emozioni e suggestioni grazie ai diversi gruppi di volontari e professionisti del territorio brianteo, e non solo, impegnati in esibizioni e animazioni a tema medioevale.

monza corteo regina teodolinda conferenza mbUn’edizione particolarmente importante quella di quest’anno in quanto precede la manifestazione tanto attesa dal copoluogo brianzolo Expo 2015. «La rievocazione sarà una delle tante occasioni che permetteranno a Monza di mettersi in mostra – ha commentato il sindaco Roberto Scanagatti – valorizzando le numerose attività presenti nel centro storico. Il corteo permetterà soprattutto di rievocare l’epoca medioevale in cui sono state realizzate alcune delle perle che oggi costituiscono una rilevanete parte del nostro patrimonio storico e artistico».

monza corteo regina teodolinda conferenza tarocchi mbTante le novità pensate per quest’anno: a cominciare dall‘anteprima che andrà in scena sabato 7 giugno sotto i portici dell’Arengario. A partire dalle ore 16 il centro storico si animerà grazie agli allievi/figuranti di diverse scuole artistiche dl territorio. Saranno inoltre presenti anche Bramarius e David che sveleranno i segreti del gioco divininatorio dei Tarocchi dei Visconti.

monza corteo regina teodolinda conferenza confetti mbLe celebrazioni proseguiranno sabato 14 giugno, sempre in Arengario, dove, dalle ore 16, il pubblico srà inviato dai figuranti a partecipare attivamente alle scene di vita aristocratica e popolana con giochi e svaghi. Ci saranno inoltre dimostrazioni di volo dei falconieri in costume e la mostra-assaggio dei confetti della Regina e della tradizionale “mastura brusada”.
Il clou della manifestazione è invece previsto per le ore 21, quando il corteo storico si muoverà da Largo Mazzini per proseguire in via Italia, piazza Trento e Trieste, ritornare in via Italia e confluire nell’Arengario dove il Magnifico Messere pronuncerà un discorso. Il corteo percorrerà poi la via Vittorio Emanuele e via Lambro per terminare in piazza Duomo. Il sagrato della Basilica, come tradizione vuole, diventerà così il palcoscenico di figuranti e artisti. Immancabile il volo dal campanile della Colomba che suggerì alla sovrana Teodolinda il luogo di fondazione della basilica da dedicare a San Giovanni Battista, protettore dei Longobardi.

monza corteo regina teodolinda conferenza abito mbUna manifestazione che promette di lasciare tutti a bocca aperta e le cui cifre sono da capogiro: 25 gruppi per un totale di 600 figuranti coinvolti provenienti da Lombardia, Piemonte, Valle D’Aosta e Marche. 200 volontari del comitato Maria Letizia Verga guidato come sempre da Ghi Meregalli, 5 scuole del terriorio coinvolte. Numeri strabilianti anche per la realizzazione del costume della Regina Teodolinda: confezionato con 25 metri di stoffa e 1.500 perle è nato dalle mani operose di ben tre sarte, una per le diverse attività di taglio, confezionamento e ricamo. «Quest’anno siamo particolarmente soddisfatti perchè oltre ad aver raccolto un nucleo di sponsor di alto livello, intorno al progetto della rievocazione storica, si è strutturato un Comitato Promotore che sarà capace in futuro di consolidare l’iniziativa». ha spiegato l’assessore al Turismo Carlo Abbà.

In caso di maltempo le iniziative saranno posticipate rispettivamente a domenica 8 e domenica 15 giugno.

(Foto in alto: Ghi Meregalli tra due figuranti)

 

commenta