Quantcast
Giornata Mondiale del Donatore di Sangue: tanti gli appuntamenti in Brianza - MBNews
Salute

Giornata Mondiale del Donatore di Sangue: tanti gli appuntamenti in Brianza

La Giornata mondiale del donatore di sangue (sabato 14 giugno), istituita nel 2004 dall'Organizzazione Mondiale della Sanità. Tanti gli appuntamenti in Brianza organizzati dalle 39 Avis comunali.

Avis-logo

Si celebrerà sabato 14 giugno la Giornata mondiale del donatore di sangue, istituita nel 2004 dall’Organizzazione Mondiale della Sanità. La data del 14 giugno è stata individuata perché giorno di nascita (nel 1868) dello scopritore dei gruppi sanguigni Karl Landsteiner.

Tema scelto per l’edizione di quest’anno è “Sangue sicuro per salvare le madri”, che si pone l’obiettivo di sensibilizzare l’opinione pubblica e le istituzioni sull’importanza di garantire sempre e ovunque l’accesso al sangue e ai suoi componenti per prevenire i decessi materni, provocati da complicazioni legate al parto o per forti sanguinamenti durante o dopo il parto. Si tratta di un fenomeno diffuso soprattutto nei Paesi in via di sviluppo, specialmente nell’Africa subsahariana (dove si registra il 50% dei casi) e nel Sud-est asiatico (un terzo dei decessi) e che riguarda in particolare le adolescenti al di sotto dei 15 anni.

Il tema della giornata mondiale, fortunatamente per noi, non è propriamente una delle urgenze sanitarie della Brianza. Detto questo, non significa però che il tema dell’approvvigionamento e delle scorte di sangue non sia un problema anche nel nostro territorio.

A livello nazionale, le statistiche parlano di un utilizzo quotidiano di 8500 unità di sangue che, allungato nei dodici mesi, arrivano a un bisogno annuale di 3.200.000 unità. In Italia tutto è reso possibile grazie a un “esercito” di 1.700.000 donatori volontari, per grandissima parte appartenenti all’Avis.

Che succede dalle nostre parti? Per la prima volta da quando opera, nell’anno 2013 Avis Provinciale di Monza e Brianza ha registrato un bilancio negativo sia per quanto riguarda la raccolta (46.264 sacche, -1.573) sia per il numero di donatori (24.284, -337). Il passivo è stato in parte controbilanciato da una diminuzione della quantità di sangue ed emoderivati utilizzati dagli ospedali brianzoli, in particolare dal San Gerardo di Monza e da quello di Vimercate.

Bene, problema risolto quindi? Niente affatto. Se in Brianza non possiamo parlare di “carenza di sangue”, dobbiamo però parlare di “diversa richiesta di sangue e/o emocomponenti”: ai nostri malati occorre il sangue del gruppo giusto al momento giusto. Compito delle Avis, in stretta collaborazione con gli ospedali brianzoli, è quello di garantire un costante afflusso di sangue quotidiano, mettere a disposizione certi gruppi sanguigni a discapito di altri, indirizzare i donatori verso la raccolta di sangue o di plasma o di multicomponenti.

«Noi di Avis abbiamo ormai abbandonato il concetto di “donazione a prescindere” a favore di una donazione più mirata al bisogno» dice Roberto Saini, presidente di Avis provinciale Monza e  Brianza «Già la scorsa estate, seguendo un specifica richiesta dell’ospedale San Gerardo di Monza, le Avis afferenti al Centro Trasfusionale sono state in grado di garantire al suo centro trasfusionale 60 donazioni di sangue e 5 aferesi multiple al giorno. Tutto ciò ha reso possibile effettuare dei trapianti di midollo osseo anche nel mese di agosto, storicamente un mese in cui ciò non veniva fatto per la cronica carenza di sangue».

Questo nuovo concetto di donazione trova però grossi ostacoli per via di un grosso problema che ha origine dall’attuale contingenza economica e dalla grande diffusione del lavoro precario che non favorisce la raccolta nei giorni settimanali, quando sono operativi i grandi centri di raccolta degli ospedali.

Viaggi in paesi esotici, crescente diffusione del West Nile Virus, tatuaggi e piercing. Tutto ciò è un normale spaccato di vita quotidiano che però porta a una sospensione precauzionale dei donatori per periodi di alcuni mesi, al fine di evitare la possibile trasmissione di infezioni. Riuscire a effettuare una semplice donazione di sangue tra tutti questi ostacoli può a volte diventare un’impresa. Compito dell’Avis quindi, anche a partire da questa Giornata mondiale, sarà quello di allargare la base e creare una nuova, giovane generazione di donatori di sangue.

Per celebrare la Giornata Mondiale del Donatore di Sangue, tanti gli appuntamenti in Brianza organizzati dalle 39 Avis comunali della provincia.

Domenica 8, Verano Brianza – Nell’ambito del tradizionale torneo di pallavolo organizzato dall’Avis comunale di Verano durante la festa dell’oratorio, saranno esposti i manifesti della Giornata mondiale del donatore di sangue.

Venerdì 13, Nova Milanese – Inizia il Weekend Giovani Avis 2014 organizzato dall’Avis comunale di Nova Milanese. A partire dalle ore 16, in piazza Marconi, il via alla non stop di preparazione e cottura dello sfilatino alle olive più lungo del mondo, nel tentativo di stabilire il terzo Guinness World Record di Avis Nova.

Sabato 14, Nova Milanese – Continua il Weekend Giovani Avis di Avis Nova: alle 17.00 misurazione e certificazione ufficiale dello Sfilatino alle olive e distribuzione gratuita dello stesso a tutti i presenti. Alle 20.30 premiazione del concorso di disegno di Avis Nova delle scuole elementari. Dalle 21 serata di musica con DJ e serata Hip Hop Night con i ragazzi del gruppo “Level Up”.

Sabato 14, Lesmo – Al Pala Ilpra dalle ore 21 concerto organizzato dall’Assessorato Cultura e Sport del Comune di Lesmo, a seguire visione su maxischermo della partita di calcio Italia Inghilterra. L’Avis comunale di Lesmo sarà presente con banchetto informativo.

Domenica 15, Nova Milanese – Per il Weekend Giovani Avis, l’Avis di Nova con Aido e Admo organizza la “5° Maratona per la Vita”, camminata podistica con partenza e arrivo in piazza Marconi. Il via alle ore 9.30. Dalle ore 11 in piazza Marconi APERITAVIS per tutti di chiusura del weekend con la consegna di un defibrillatore alla palestra di via Bondi in memoria di Franco Cesaro.

Domenica 15, Albiate – La sezione comunale Avis di Albiate allestisce un banchetto informativo in piazza Conciliazione con la distribuzione di gadget e di materiale informativo dell’associazione.

Domenica 15, Besana Brianza – Per la Giornata mondiale del donatore di sangue, la l’Avis di Besana Brianza organizza la prima edizione della “Camminata”, corsa non competitiva da 6 e 12 km, su strade e sentieri del territorio comunale. Iscrizioni dalle 7.30 alle 9. Info: 0362/917919.

Domenica 15, Macherio – La Giornata mondiale coincide con la celebrazione del 60^ anniversario di fondazione dell’Avis comunale di Macherio. I festeggiamenti in programma saranno il miglior modo per celebrare i donatori di tutto il mondo.

Domenica 15, Seregno – Nel corso della Festa di San Luigi all’oratorio di San Rocco, l’Avis comunale di Seregno sarà presente con un gazebo informativo e prenderà parte all’animazione del pomeriggio di giochi.

Mercoledì 18, Lesmo – L’Avis comunale di Lesmo anima la serata al Pala Ilpra nel contest “Mondiali in vista”: dalle 19.00 serata spagnola con paella e sangria, a seguire per tutti i giovani il gioco Dottor Why e sfida tra i tavoli con premi Avis.

Tutti gli appuntamenti anche sul sito www.avismonzaebrianza.it

commenta