20 Aprile 2021 Segnala una notizia
Brugherio, seconda spaccata in pochi giorni da Bicidea

Brugherio, seconda spaccata in pochi giorni da Bicidea

26 Maggio 2014

Secondo furto di bicilette con spaccata in pochi giorni ai danni dello storico negozio Bicidea di via Nazario Sauro. I malviventi hanno utilizzato la stessa tecnica di martedì scorso: alle 2 sono arrivati a piedi sul posto, hanno aperto la saracinesca con un arnese da scasso e con un tombino hanno spaccato la vetrina distruggendola.

In pochi istanti hanno arraffato le due biciclette probabilmente più costose del negozio del valore di oltre 5 mila euro, e, saliti in sella, sono fuggiti nel nulla. Nel frattempo è scattato l’allarme, che ha richiamato l’attenzione dei residenti della via, alcuni dei quali sono usciti sul balcone e hanno urlato contro i ladri ma non sono riusciti a fermarli.

Sul posto è poi arrivato il titolare del locale insieme ai carabinieri, impegnati nei seggi elettorali e la polizia locale, insieme al sindaco Marco Troiano che ha voluto rendersi conto del danno. Nella via non ci sono telecamere, ma le indagini sono serrate. Non si può escludere che gli autori dei due furti siano appartenenti alla stessa banda. Ultimamente, infatti, sono sempre più i furti di due ruote in zona nei negozi specializzati; sembra infatti che le bici da corsa di un certo valore vengano facilmente rivendute on line al mercato nero nei paesi dell’Est.

Stefano Manzoni referente dell’associazione commercianti di Brugherio,  ieri mattina ha postato su facebook la foto della saracinesca di Bicidea divelta: «Brugherio una città sicura», ha commentato ironico.

Foto by profilo FB Stefano Manzoni

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Laura Marinaro
Giornalista dalla punta dei capelli a quella dei piedi. Nella vita di cronista e di comunicatore a 360 gradi ho fatto di tutto. Gli inizi a La Notte, ultimo quotidiano del pomeriggio, e poi i viaggi per il mondo. Il ritorno alla cronaca è stato a Monza dove attualmente faccio base ma per espandermi nel milanese e in Lombardia. Amo indagare soprattutto sui fenomeni di corruzione. Ho pubblicato due libri, uno sui papà separati e uno sulla Corruzione e ora sono impegnata nel sociale con CosaPubblica. Passioni? Oltre il lavoro la mia splendida Martina;)


Articoli più letti di oggi