25 Novembre 2020 Segnala una notizia
Tensione: tifosi del Monza abbattono transenne, il club chiama i carabinieri

Tensione: tifosi del Monza abbattono transenne, il club chiama i carabinieri

5 Aprile 2014

Dagli ululati alle beghe da cortile il passo è breve: ci manca solo che torni quella imbarazzante mascotte della Chioccia Ferry ed ecco che l’aia è al completo. Che fine ha fatto lo “stile Monza”? Il centro sportivo Monzello non è sempre stata la casa dei tifosi biancorossi nel rispetto degli spazi privati di dirigenti e giocatori?

Mai avremmo immaginato, dopo aver scritto per tanti anni di partite e trattative, di dover perdere tempo per informare i lettori che in una mattina di sabato al Monzello sono stati chiamati i carabinieri perché alcune decine di tifosi hanno violato le “regole condominiali” abbattendo le transenne. Alla faccia del marchio Monza che sarebbe diventato “cool”…

armstrongemery1Per chi non mastica le cose di casa Associazione calcio Monza Brianza 1912, una decina di giorni fa il presidente inglese del sodalizio Anthony Armstrong-Emery ha deciso di impedire ai tifosi, perlopiù pensionati, di assistere agli allenamenti della prima squadra dalla gradinata che affianca il campo. Per fare in modo che il provvedimento venisse rispettato ha fatto posizionare delle transenne a una ventina di metri dal terreno di gioco. Naturalmente il divieto ha creato molti malumori tra i frequentatori del centro sportivo, tifosi che la società dovrebbe tenersi stretti. A scatenare il putiferio è stata la decisione dei SAB, gli ultras della Curva Pieri, di recarsi stamattina alle 11 al Monzello “per far vedere la nostra vicinanza alla squadra” alla vigilia dell’importante match casalingo contro la Torres, che potrebbe segnare il destino del club, in bilico tra professionismo e dilettantismo. Agli ultras si sono aggiunti i supporters del Monza Club Libertà, che hanno annunciato di condividere “l’appello fatto dalla Curva Pieri per far sentire il nostro calore ed incoraggiamento alla squadra, che domenica si gioca una partita fondamentale per le sorti del campionato e per il futuro del Calcio Monza”.

armstronginferrariImmaginando già quello che sarebbe potuto succedere, dalle stanze di via Ragazzi del ’99 14 è stato diffuso un comunicato in cui si giustificava la limitazione delle aree d’accesso per i tifosi “al fine di equiparare il centro sportivo del club alle strutture delle società più importanti”. Le transenne sono state considerate “misure di sicurezza tali da isolare la squadra da fattori esterni, che potrebbero pregiudicare questa decisiva fase finale della stagione”. Quindi, si legge nella nota, “per garantire tranquillità e concentrazione alla squadra di ‘mister’ Tonino Asta,  il presidente conferma la chiusura del Monzello anche per la rifinitura del sabato mattina. I cancelli verranno aperti alla fine dell’allenamento, quando la squadra potrà incontrare i tifosi”. Insomma, cose se il Monza fosse diventato il Chelsea d’Italia… Ne ha di acqua da passare sotto i ponti del Lambro! Detto questo, la decisione del titolare di una proprietà sulle sue pertinenze va rispettata: se non la si condivide la si contesta senza violare la Legge.

armstronggasbarroni1Invece gli ultras hanno abbattuto le transenne per andare a salutare i giocatori… E la società ha ritenuto opportuno telefonare ai carabinieri… Il risultato? Nervosismo a mille con buona pace di chi voleva dare tranquillità ai giocatori… La società non ha diffuso ulteriori comunicati, ma l’hanno fatto sia gli ultras che il Monza Club Libertà. I primi hanno scritto sulla propria pagina Facebook: “Oggi è successo un fatto gravissimo; mai prima d’ora era accaduta una cosa del genere: la squadra tramite Andrea Gasbarroni ci chiama a raccolta e noi rispondiamo andando a trovarli a Monzello; troviamo le porte chiuse come domenica allo stadio coi giocatori evidentemente imbarazzati. La scelta della chiusura non è tecnica, ma societaria: ne abbiamo avuto la certezza; tutte le balle sugli schemi sono state svelate. Noi non ci stiamo ed entriamo: come è sempre stato la squadra ci applaude e ci viene incontro. Noi facciamo cori per loro, ma ‘qualcuno’ chiama i carabinieri. Zero parole, zero commenti. Ci auguriamo che al più presto ‘Army’ cacci quel soggetto che sta facendo il male del Monza. Il Monza è dei tifosi e la passione non si censura né si arresta”. Secondo i beninformati il “soggetto” sarebbe l’amministratore delegato Maurizio Prada.

stadio-brianteo-protesta-tifosi-mbAnche il Direttivo del Monza Club Libertà ha diffuso un comunicato: “In riferimento a quanto accaduto oggi a Monzello il club, fatto salvo il diritto di proprietà, giudica estremamente inopportuna ed intempestiva la decisione della società di non fare uno strappo alla regola, consentendo ai propri tifosi di assistere alla rifinitura odierna, per spronare la squadra in vista dell’importante partita di domani, decisiva per le sorti della stagione. I tifosi in un progetto sportivo devono essere valore aggiunto; a chi amministra il compito di capirlo e provvedere al riguardo, come dimostrano numerosi casi anche in serie maggiori, non ultimo quello dell’Atalanta, che ha permesso proprio oggi a ben mille supporters di assistere all’allenamento per incitare i giocatori alla conquista dell’Europa League. Altresì speriamo che a breve vengano appianate le incomprensioni tra le parti, se non altro per il bene comune del nostro (di tutti) Calcio Monza”.

Fatto sta che il Monza sembra uno di quei partiti politici che più diventa piccolo e più si dilania al proprio interno. Ormai siamo al tutti contro tutti, anche dentro le stanze di via Ragazzi del ’99…

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Camillo Chiarino
Monzese da sempre, ma frequento assiduamente la Brianza perché amo la quiete e la natura. In particolare adoro la Valsesia, la terra dei miei antenati paterni. Giornalista professionista "tuttologo", mi piace scrivere in particolare di politica e sport. Sono tifoso di tutte le squadre cittadine di qualsiasi disciplina e seguo da vicino le partite del Monza 1912, della Vero Volley Monza e della Saugella Monza. A proposito di pallavolo, l’ho praticata per 17 anni in società della zona, ma quando capita non mi tiro indietro a giocare a nulla, soprattutto se l’invito arriva da una esponente del gentil sesso… Mi piace molto navigare in internet, visitare mostre e monumenti e assistere a concerti, in particolare di musica folk e celtica.


Commenti

  1. brutta cosa. secondo me occorreva un po’ di buonsenso sia da parte dei tifosi, ma soprattutto da parte della società. in fondo i tifosi volevano solo festeggiare e stare vicini alla squadra, caricarli per la partita odierna. ora invece la curva sarà incazzata e non va bene perché oggi ci sarebbe bisogno solo di un gran tifo stile finale di coppa, e il Pres. si starà scazzando tra le multe, stadio chiuso per (presunto) razzismo e ora per quanto successo ieri. AEA sarà quel che sarà, ma in questo momento non possiamo permetterci di perderlo, sarebbe la fine del Monza.

  2. Osservatore Brianzolo dice:

    teste di cazzo fascisti con il cranio pieno d’osso.

    P.S.: ma con tutti i soldi che ha armstrong non potrebbe pagare un nutrizionista e un personal trainer e dimagrire?

    • ForzaMonza dice:

      compagno osservatore!! non dica cazzate!!
      pare che le transenne siano finalizzate a rilevare la licenza del bar da parte di qualche amico del signore amministratore …

  3. Beh il tempo e’ oro per il buon cassandra chiarino dispiace che si sia dovuto sciupare i polpastrelli per scrivere cotanto articolo

  4. un tifoso dice:

    chiarino fatti un sonno che è meglio

  5. TifosoMB dice:

    A parte che a monzello è da tempo immemore che non perdi più tempo per il resoconto della vigilia da parte del mister.
    Ci sarà la tanto indaffarata stampa locale alla finale di Salerno?

    • Camillo Chiarino dice:

      Veramente non l’ho quasi mai “perso” perché non esistono giornali ai quali interessa se non a Il Giorno…

  6. Ottimo articolo di Camillo, come sempre!

Articoli più letti di oggi