Regione: cerimonia in ricordo delle due avvocatesse morte nel Pirellone

Il Presidente del Consiglio regionale e l’Ufficio di Presidenza hanno partecipato questa mattina alla cerimonia in ricordo di Alessandra Santonocito e Annamaria Rapetti, le due avvocatesse dipendenti di Regione Lombardia


Il Presidente del Consiglio regionale e l’Ufficio di Presidenza hanno partecipato questa mattina alla cerimonia in ricordo di Alessandra Santonocito e Annamaria Rapetti, le due avvocatesse dipendenti di Regione Lombardia che persero la vita il 18 aprile di dodici anni fa in seguito allo schianto di un velivolo contro il grattacielo Pirelli. Erano presenti anche il Presidente della Giunta regionale e l’Assessore regionale a Territorio, urbanistica e difesa del suolo.

Al 26° piano di Palazzo Pirelli, denominato “Piano della Memoria”, dove una targa ricorda Alessandra e Annamaria, è stato deposto un cesto di fiori, mentre all’Auditorium Giovanni Testori di Palazzo Lombardia è stata celebrata la S. Messa in suffragio.

“La forza di un’istituzione si fonda sulle persone che ci lavorano, che dedicano tempo e impegno nelle loro attività quotidiane a qualsiasi livello e carica – ha affermato il Presidente del Consiglio regionale della Lombardia –. Ogni anno ricordiamo Alessandra e Annamaria e la loro tragica scomparsa: le ricordiamo come colleghe e donne capaci, disponibili, dedite al loro lavoro. Un’immagine diametralmente opposta rispetto alla fotografia che in questo momento viene fatta delle persone che svolgono una funzione nella pubblica amministrazione. Il ricordo di Alessandra e Annamaria sia, a dodici anni dalla loro scomparsa, un monito e un lascito importante per tutti noi. Ai loro familiari giunga l’abbraccio grato della nostra istituzione”.

La tragedia di Palazzo Pirelli accadde dodici anni fa, il 18 aprile 2002, quando un piper si schiantò contro Palazzo Pirelli ed è stata ricordata oggi, 16 aprile, per evitare la coincidenza con la celebrazione del Venerdì Santo. Annamaria Rapetti ,40 anni, originaria di Lodi, ma monzese d’adozione, lavorava dal ’93 all’ufficio legale della Regione. Esempio di grande professionalità era anche la collega Alessandra Santonocito, 39 anni, milanese.

Oltre alle due avvocatesse, al lavoro nel loro ufficio al momento dell’impatto, il 18 aprile morì anche il conduttore del velivolo. I feriti furono una settantina.

Più informazioni
commenta