03 Dicembre 2020 Segnala una notizia
La denuncia: al Parco Cascinazza di Monza abbattute decine di platani e pioppi

La denuncia: al Parco Cascinazza di Monza abbattute decine di platani e pioppi

6 Aprile 2014

La denuncia arriva da Legambiente. Il presidente del circolo monzese auspica l’inserimento dell’area nel Parco della media valle del Lambro.

Decine di alberi abbattuti nel parco della Cascinazza. L’area da anni al centro delle vicende urbanistiche di Monza è tornata alla ribalta della cronaca per una denuncia di Legambiente. Gli attivisti dell’associazione hanno segnalato l’abbattimento di numerose piante. In particolare platani, pioppi e ontani. “Ci hanno detto che il gestore è in possesso delle autorizzazioni necessarie, ma ciò non giustifica uno scempio così ampio – ha dichiarato Atos Scandellari, presidente del circolo monzese -. Anche se sono stati piantumati e cresciuti su un’area privata, il loro valore è collettivo”.  Legambiente lancia l’allarme per i picchi di inquinamento raggiunti nelle aree a ridosso di viale delle industrie e di via Fermi, dove si trova l’area della Cascinazza.'”Ci auguriamo che, al più presto, quest’area sia inclusa nel Parco della Media Valle del Lambro – ha proseguito Scandellari – e che venga adottato un rigoroso regolamento del verde che permetta di evitare, o ridurre drasticamente, interventi simili a questo”.

alberi abbattutti alla cascinazza di monza1

 

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Riccardo Rosa
Monzese di nascita, ma sogno California. Amo le serie tv americane e lo streaming (legale) oltre ad un'insana passione per la cara vecchia Inter. Ho 47 anni, ma nell'animo mi sento un 18enne, sempre alla ricerca di nuove esperienze con la mia nuova bicicletta fiammante. Ah già, dimenticavo: da anni sono un giornalista e con le lettere e il punto e virgola ho un rapporto viscerale. Cosa mi manca? Un biglietto aereo sempre pronto per i mari del Sud.


Articoli più letti di oggi