25 Novembre 2020 Segnala una notizia
Monza, la Cgil contro l'Asl. «Assunzioni alla faccia della trasparenza»

Monza, la Cgil contro l’Asl. «Assunzioni alla faccia della trasparenza»

8 Aprile 2014

I sindacati attaccano l’Asl di Monza e Brianza. Nello specifico, attraverso la nota stampa diramata dalla Cgil provinciale, la direzione, rea di aver «adottato procedure di assunzione che seguono logiche incomprensibili, che allungano i tempi, aumentano i costi e incidono negativamente sull’organizzazione del lavoro e sui servizi erogati». Si entra nel merito con alcuni esempi.

«Per un bando di mobilità da altri enti, per 2 posti di assistente sociale, hanno risposto in 24. Nel 2013. A quanto risulta, sono tutte persone di esperienza maturata presso i servizi sociali dei Comuni: nessuno è risultato idoneo. La Direzione Asl ha, quindi, indetto un concorso, nel 2014, al quale hanno risposto 250 persone. Tre posizioni di assistente amministrativo, previste dal piano assunzioni, ricoperte fino agli inizi del 2013 da contratti a tempo determinato, potevano essere assegnate immediatamente, attingendo da una graduatoria valida. Dopo mesi, nel marzo 2014, quelle posizioni sono state trasformate in coadiutori amministrativi, per attingere alle liste di collocamento. Un concorso, invece, è stato indetto nel 2014 per 2 ostetriche previste nel piano 2013, al quale hanno risposto 1.073 candidati. Eppure, si poteva semplicemente attingere dalle graduatorie degli ospedali vicini, anche recenti, come peraltro indicano le regole di Regione Lombardia, riducendo i tempi e i costi. Sfuggono ovviamente le motivazioni di queste e di altre scelte della Direzione ASL MB, perlomeno per quanto riguarda la gestione del personale. Con buona pace della “trasparenza” tanto proclamata dal Commissario straordinario fin dal suo insediamento, ormai un anno fa. La Funzione Pubblica della Cgil chiede che il piano assunzioni 2013 venga esaurito in tempi rapidi e soprattutto in modo trasparente».

 

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Andrea Meregalli
Ho sempre sognato di scrivere una biografia in terza persona singolare, ma ora mi vergogno. E allora Andrea Meregalli, classe 1984, vivo con Isabella e Arturo Bandini, giornalista pubblicista e lettore professionista con una passionaccia [cit.] per la letteratura latinoamericana del novecento, faccio alcune cose male tra cui giocare a backgammon e suonare l'ukulele, mi piacciono il jazz e il calcio, il poker e la mitologia norrena, i whisky e la filosofia greca antica. Soprattutto mi piacciono i libri, cartacei come digitali. Mi trovate su Twitter, su Facebook (poco) e su Finzioni Magazine.


Commenti

  1. Fsi Coord Aziendale Mb dice:

    Solo attacchi politici,io da delegato r.s.u.e segretario aziendale f.s.i. posso solo dire che ciò che è stato scritto nn è la verità ,tutto ciò è passato da diverse trattative con le o.o.s.s.e l’r.s.unwl rispetto selle norme e del c.c.i.l…questo sa di attacco politico non sindacale..

Articoli più letti di oggi