29 Novembre 2020 Segnala una notizia
Edifici comunali colabrodo, maxi intervento per fermare le infiltrazioni

Edifici comunali colabrodo, maxi intervento per fermare le infiltrazioni

3 Aprile 2014

Quasi 15 mila euro per rifare le coperture di una dozzina di edifici comunali. L’età avanza per tutti, compreso per molti stabili di proprietà dell’amministrazione comunale che cominciano a risentire degli acciacchi del tempo. In particolare, nel corso di quest’ultimo inverno particolarmente piovoso, sono emersi una serie di gravi problemi alle coperture di numerosi edifici pubblici, per lo più uffici o scuole.

Il Comune, dopo avere chiesto ai suoi funzionari di effettuare un sopralluogo per verificare lo stato di pareti e soffitti, ha deciso di dare via libera a uno stanziamento di 14 mila e 400 euro per effettuare una serie di interventi di riparazione. In particolare, si tratterà di rimediare agli evidenti segni di infiltrazione d’acqua piovana, alle macchie di umidità, all’intasamento dei canali, pluviali e tombini, al sollevamento parziale delle guaine di copertura, allo sfilamento dei pluviali di facciata nei seguenti edifici pubblici

Gli edifici finiti nel mirino sono dodici. Ufficio palazzina di via Procaccini, nido Cederna di via Poliziano, materna Cartoccino di via Poliziano, nido e Materna Modigliani di via Papini, elementare e Materna Sant’Alessandro di via Sant’Alessandro, elementare Munari di via Marche, elementare Omero di via Gentili, elementare Alfieri di via San Fruttuoso, elementare Rubinowicz di via Magellano; elementare Salvo D’Acquisto di via Paganini, elementare Raiberti di via Raiberti e media Bellani di via Foscolo.

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Riccardo Rosa
Monzese di nascita, ma sogno California. Amo le serie tv americane e lo streaming (legale) oltre ad un'insana passione per la cara vecchia Inter. Ho 47 anni, ma nell'animo mi sento un 18enne, sempre alla ricerca di nuove esperienze con la mia nuova bicicletta fiammante. Ah già, dimenticavo: da anni sono un giornalista e con le lettere e il punto e virgola ho un rapporto viscerale. Cosa mi manca? Un biglietto aereo sempre pronto per i mari del Sud.


Articoli più letti di oggi