15 Agosto 2020 Segnala una notizia
Lissone, ecco la grande “elle”. Ed è subito polemica

Lissone, ecco la grande “elle”. Ed è subito polemica

8 Aprile 2014

Eccola lì, la grande “elle”. Troneggia, dallo scorso weekend e dall’alto dei propri dodici metri d’altezza e catalizza polemiche e critiche, in via Carducci, a Lissone, la “porta della città”, simbolo di un percorso che nelle intenzioni dell’amministrazione Monguzzi dovrà restituire slancio e attrattiva al distretto urbano del commercio. Attorno, i lavori di posa e consolidamento dell’opera del progetto “Lissone MoVE” hanno fatto “tabula rasa” di vegetazione e verde e il colpo d’occhio, nell’insieme, è stato definito «desolante» sui social.

La struttura non è ancora inserita nel contesto immaginato: un colore e un percorso che dal totem conducano i visitatori fino in centro città, passando per le vie delle esposizioni. Per ora, tra terreno brullo e verde mozzato, che stride con la primavera ormai definitivamente esplosa, il biglietto da visita, seppure nuovo, pare effettivamente incompleto, come abbiamo visto.

Nel frattempo le polemiche impazzano. Dito puntato contro la decisione dell’amministrazione, e contro la scelta del materiale utilizzato, il legno, che sarebbe secondo qualcuno a forte rischio decomposizione, nonostante sia proprio il materiale feticcio dei lissonesi. Il Listone, blog di maggioranza, non ci sta e parla di “rosicate”.

L’installazione si articolerà in tre parti principali, denominate “spazi”: narrativo, espositivo e sensoriale. All’atto pratico sarà composta da moduli cubici, presumibilmente 18×18. La struttura portante sarà ancorata a un supporto di cemento armato. L’altezza dell’opera è individuata in circa 12,5 metri, per risultare visibile in entrambe le direzione dell’adiacente SS 36 (poco in direzione Milano, ndr). Saranno visitabili gli spazi “narrativo”, in cui saranno allestiti scenari e racconti sul rapporto tra artigianato, arte e design, ed “espositivo”, per gallerie, workshop e aree per la collettività. Non fruibile la torre, spazio “sensoriale”, per motivi di sicurezza.

 

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Andrea Meregalli
Ho sempre sognato di scrivere una biografia in terza persona singolare, ma ora mi vergogno. E allora Andrea Meregalli, classe 1984, vivo con Isabella e Arturo Bandini, giornalista pubblicista e lettore professionista con una passionaccia [cit.] per la letteratura latinoamericana del novecento, faccio alcune cose male tra cui giocare a backgammon e suonare l'ukulele, mi piacciono il jazz e il calcio, il poker e la mitologia norrena, i whisky e la filosofia greca antica. Soprattutto mi piacciono i libri, cartacei come digitali. Mi trovate su Twitter, su Facebook (poco) e su Finzioni Magazine.


Commenti

  1. Giacomo dice:

    mai visto nulla di più brutto… povera Lissone!!

  2. ARCHEM dice:

    Buongiorno a tutti,

    proviamo a dare alcune informazioni:

    – l’opera è stata realizzata in legno trattato in autoclave per durare nel tempo

    – sono stati potati gli alberi (secondo un programma pluriennale) e seminato il prato

    – è stata riqualificata l’area di verde pubblico

    Sarà la responsabilità e la cura di chi visiterà il MoVE, di giorno o di notte a conservare e rispettare il luogo.

    GRAZIE a tutti da ARCHEM

  3. MICHELE dice:

    Chi critica oggi, pensi alla piazza dedicata a Bettino Craxi il più famoso ladro morto latitante ad Hammamet………..

  4. William dice:

    definire opera una cosa del genere è un insulto, mi viene inevitabilmente in mente il film di Fantozzi in cui si obbligavano i dipendenti della ditta a vedere il film “la corazzata potemkim” alla fine Fantozzi diceva: ” la corazzata Potemkim è una cagata pazzesca”, ecco è proprio così !
    x michele: condivido
    x archem: ………. vedi Potemkim
    x Giacomo: speriamo che il futuro ci preservi qualcosa di meglio

Articoli più letti di oggi

Rientri dall’estero: nessun isolamento ma rigoroso rispetto norme igienico sanitarie

Nessun isolamento fiduciario per chi rientra da Spagna, Croazia, Grecia e Malta ma l'adozione rigorosa delle misure igienico sanitarie previste già dal Dpcm del 7 agosto 2020.

Lombardia: 97 positivi e 258 tra guariti e dimessi

Aumentano guariti e dimessi (+258), a Cremona, Lodi e Sondrio 1 solo contagio.

Ospedale di Vimercate, chirurgia “su misura” a Ginecologia

Il modello consente non pochi benefici per la donna che si sottopone ad intervento, ma anche per la stessa organizzazione sanitaria dell’Ospedale.

Referendum sul taglio dei parlamentari: quando e come si vota

Domenica 20 e lunedì 21 settembre brianzoli, e non solo, sono chiamati alle urne per esprimere il proprio voto al referendum del taglio dei parlamentari.

Lombardia: 94 nuovi positivi, 3 sono a Monza e Brianza

Aumentano guariti e dimessi (+113), nessun contagio a Como e Lodi.