18 Settembre 2021 Segnala una notizia
È allarme sicurezza al Parco di Monza: nel mirino le macchine dei runner

È allarme sicurezza al Parco di Monza: nel mirino le macchine dei runner

21 Aprile 2014

Allarme furti fra i runner del Parco di Monza. Da qualche settimana lasciare la macchina parcheggiata fuori dal polmone verde per fare una corsetta sta diventando sempre più rischioso. Le auto incustodite diventano infatti preda dei topi d’auto che arraffano tutto, chiavi, cellulari, vestiti, se hanno fortuna anche soldi e persino generi alimentari come il pane. L’ultima denuncia risale a sabato mattina, ma i runner derubati assicurano che sono molte di più. I punti dove avvengono più di frequente, le effrazioni sono l’ingresso di Vedano e porta Monza in corrispondenza dei quali è più semplice trovare parcheggio.

Ma i ladri non disdegnano di dare un occhio anche alle strade vicino come via Bellini, via Rovani e via Leopardi. Le vittime preferite sono quelle che arrivano dopo l’orario d’ufficio, verso le 18,30. Molti amanti della forma fisica si danno appuntamento nel Parco per una sgambata, soprattutto d’estate. Quindi, arrivati sul posto si cambiano, lasciano in macchina vestiti, scarpe, borse e altri oggetti, ma non appena hanno girato l’angolo entrano in azione i topi d’auto.

“Hanno sfondato il deflettore e si sono portati via tutto – racconta una delle vittime -. Non hanno nemmeno dovuto fare molta fatica perché hanno hanno buttato vestiti, scarpe e cellulare dentro il mio borsone da sport e sono spariti”. Andrea Galbiati, avvocato, presidente di Monza Marathon Team, associazione sportiva che conta oltre 200 iscritti, parla di un vero e proprio problema di sicurezza del Parco. “Sono stato derubato anche io– sottolinea -. Serve un’azione coordinata fra Comune e forze dell’ordine, altrimenti andrà sempre peggio. I furti su auto non sono un problema solo per le zone vicino al Parco, ma anche in tutto il resto della città”.

Da qualche giorno, tuttavia, gli amanti del footing hanno a disposizione un info point dotato di armadietti, cassette di sicurezza e anche docce. L’amministrazione del Parco lo ha appena inaugurato vicino a all’ingresso di Vedano. Inoltre, il Comune ha affidato a Tpm, la società che in gestione il parcheggio di porta Monza, il compito di studiare un progetto di riqualificazione che preveda l’installazione di lampioni e di un sistema di video sorveglianza.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Riccardo Rosa
Monzese di nascita, ma sogno California. Amo le serie tv americane e lo streaming (legale) oltre ad un'insana passione per la cara vecchia Inter. Ho 47 anni, ma nell'animo mi sento un 18enne, sempre alla ricerca di nuove esperienze con la mia nuova bicicletta fiammante. Ah già, dimenticavo: da anni sono un giornalista e con le lettere e il punto e virgola ho un rapporto viscerale. Cosa mi manca? Un biglietto aereo sempre pronto per i mari del Sud.


Commenti

  1. Riccardo Brizzi dice:

    succede in zona anche quando il parco e chiuso – noi abbiamo avuto 2 tentativi in via bellini – anche quando l’auto e vuota – e una vergogna che la polizia fa nulla

    • Sergio Andreani dice:

      Più che la Polizia sono certi Magistrati che non fanno nulla…

      • e vai, ci mancavano i magistrati, meno male che ci sei altrimenti non ci si divertirebbe a leggere MB.

  2. Sergio Andreani dice:

    Vi consiglio attenzione anche all’ entrata di S. Maria delle Grazie : un mio amico ha subito una effrazione senza furto, dato che non c’ era niente da rubare.
    Si tratta degli zingari che vanno a prendere vestiti al convento e dopo averne buttati via più della metà se ne vanno a rompere le palle in zone limitrofe.
    Tra breve partiranno delle squadre di sorveglianza ( Lega Nord) per cui avvisate questi figli di p…..di stare attenti.
    Un ringraziamento al Sindaco cialtrone Scanagatti che ama spesso farsi vedere in TV a ripulire la città dai rifiuti : si occupi anche di questuti rifiuti umani perche ci siamo rotti i coglioni.

    • tritolo dice:

      i leghisti non la smettono mai di essere patetici, 20 anni di governo tra diamanti e lauree finte e cerchi magici sempre a strumentalizzare tutto, sono un branco di incapaci che non hanno mosso un dito contro l’immigrazione e l’hanno sempre usata a fini elettorali proprio come ora..chi non funziona va licenziato e non saranno certo questi patetici mezzucci da mutande verdi a fare la differenza..detto questo..Scanegatti vai a lavorare, ci hai rotto con la tua indolenza e incapacita’ gestionale

    • pincopallino dice:

      E’ vero dovrebbe spazzarti via! ma non metterti nelle riciclata per l’ amor del cielo!!

      • Sergio Andreani dice:

        Quello che scrivi è incomprensibile, ma tanto non importa a nessuno…

        • pincopallino dice:

          A te è incomprensibile, capisco, ma chi legge il tuo commento sulla pulizia dai rifiuti umani… capirà.

  3. Osama Been Luis dice:

    LA SMETTETE DI SCRIVERE STRONZATE…CHE C’ENTRANO GLI ZINGARI E LA LEGA NORD????? IGNORANTI …. I TOPI DI AUTO AL PARCO DI MONZA CI SONO DA ALMENO 10 ANNI E VENGONO DALLA PRIMAVERA FINO ALL’AUTUNNO..SONO QUASI TUTTI ITALIANI …SI DANNO IL CAMBIO E SI SPARTISCONO LE ZONE DA PREDARE…:VEDANO,COSTA BASSA,S.M.ALLE GRAZIE ETC…+ VOLTE LA GENTE HA CHIAMATO LE FORZE DELL’ORDINE E MOLTE VOLTE SONO STATI IDENTIFICATI ,,, MA SONO SEMPRE LI’ TUTTI GLI ANNI…E NON GLI E NE FREGA NIENTE A NESSUNO…..

    • Sergio Andreani dice:

      Anche gli zingari possono essere italiani : fatto sta che rompono i coglioni.
      Che vengano identificati non ci interessa : devono sbatterli in galera.
      Capito ?

      • quadrifoglio dice:

        Perché non cominci tu così tieni occupate le mani in altro e non inquini le pagine di giornale? Poi se hai il pollice verde renditi utile anche a piantare qualche albero in più nella nostra città.

        • Sergio Andreani dice:

          Preferisco usare le mani per rispondere ai fessi come te…
          Pensa al tuo encefalo inquinato,grazie.

Articoli più letti di oggi