24 Novembre 2020 Segnala una notizia
Diavoli Rosa: la vittoria è ancora più bella al Tie break

Diavoli Rosa: la vittoria è ancora più bella al Tie break

7 Aprile 2014

La “Pic of the Day” in casa Diavoli immortala il tutto esaurito, con più di 100 ragazzi del progetto “Pallavola anche tu” che i Diavoli Rosa promuovono nelle scuole elementari di Brugherio e dintorni, oltre le 500 presenze fisse del sabato, la vittoria dei ragazzi di coach Durand contro i diretti avversari del Santhià, la settima consecutiva in casa, la decima in totale tra le mura del PalaKennedy, tolta l’ unica sconfitta subìta con Chieri, e la classifica scalata di due posizioni, dal settimo al quinto posto in una sola serata.

Diavoli che lasciano il segno e che si fanno trovare pronti alla chiamata alle armi contro un avversario che già all’andata aveva sfoderato l’artiglieria pesante e che ci aveva condannato alla sconfitta col suo essere più squadra rispetto ai rosanero. Questo, unito alla vittoria incassata contro la capolista Alba nel precedente turno, rendeva Santhià un avversario, il nostro più diretto nello scontro classifica, ancora più temibile.

Ed infatti non è stata una passeggiata per i nostri Diavoli strappare ai piemontesi la vittoria; impervio è stato il percorso che ci ha portato al successo e al sorpasso, “due volte nella polvere, due volte sull’altar” tanto per scomodare Manzoni; ma è solo il cinque aprile, non il Cinque Maggio, e l’ardua sentenza è tutta da scrivere al quinto set, terzo tie-break consecutivo in tre gare, il secondo fruttuoso per i rosanero.

Coach Durand schiera in campo per la super sfida: Moro al palleggio, Priore opposto, Mandis e Fumagalli al centro, Brovelli e Morato in attacco, Levati Libero. Per Santhià coach Manavella replica con Farina in regia, Signorelli opposto, centrali Salussolia e Riviera, Rigamonti e Manavella schiacciatori e Pagliasso Libero.

L’inizio della 22^ di Campionato vede due squadre in campo ben equilibrate e in fase di studio reciproco. Dopo il time dell’8-6 i rosanero iniziano a scardinare la meccanicità del set e con ritrovata personalità pressano al centro il gioco del Santhià. Sotto di cinque (13-8), i piemontesi però riescono a ricucire in parte lo strappo con Riviera al servizio, autore dell’ace del 15-12, ma coi due primi tempo del Capitano e la diagonale di Morato i Diavoli prendono tempo e riprendono il fiato in panchina per il 16-13. Al rientro in campo Fumagalli assesta due muri che gonfiano il punteggio 19-15, 20-15 e sempre con gioco al centro vincente è il Capitano a piazzare due prime intenzioni che ci valgono il +6 23-17. Moro e Manavella si regalano a vicenda due servizi in rete ma risolutivo sarà l’ace di Brovelli a chiudere il set 25-18.

Alquanto fallosi i ragazzi di coach Durand nel secondo set e Santhià può sfruttare queste debolezze per regalarsi il vantaggio, seppur di uno/due punti, che conserverà per l’intera frazione di gioco. Priore e Fumagalli rallentano l’ascesa dei ragazzi di coach Manavella (19-20) ma quattro nostri errori consecutivi- servizio in rete di Priore, due muri subìti da Sala e Fumagalli e palla sul nastro di Brovelli- servono a Manavella la palla che chiude il set 19-25.

Terzo set tra alti e bassi per i Diavoli. Moro a muro sigla il doppio vantaggio 8-4 ma non basta ai rosanero per proseguire con maggior spigliatezza in questo terzo parziale, almeno fino a quando, sotto di 3 (10-7), Santhià riesce a pareggiare i conti con l’aggancio dell’11 pari e più in là col vantaggio 11-14, 13-16, merito dell’efficacia del muro piemontese che sembra non risentire degli attacchi dei rosanero. Al rientro in campo è la diagonale di Morato a destare gli animi dei padroni di casa. Seguono poi Fumagalli e Priore, rientrato in campo su Sala, a rimettere la squadra in carreggiata, quantomeno per spirito, visto che il punteggio vede ancora Santhià a+2 (17-19). Santhià però non è immune ad errori e dai nove metri il palleggiatore Farina ci regala il punto del -1 (19-20) e così coach Manavella si vede costretto a fermare il gioco. Il time fa bene ai Diavoli che sembrano aver incamerato sicurezza. Con due diagonali di Brovelli, l’ace di Moro, il muro di Priore a ancora un altro serrato attacco di Brovelli i Diavoli sono ad un passo dalla fine (24-21). Presto detto…in soccorso di prima intenzione il Capitano e il set è salvo (25-22)!

Sali e scendi di emozioni e di punteggio. Nel quarto set Santhià risuona la carica, 5-8 al primo time. Il reparto offensivo dei Diavoli argina bene l’avanzata dei piemontesi e col muro di Priore e la replica di Mandis ritroviamo il vantaggio 11-10. Santhià ci ripaga con la stessa moneta, doppio colpo a muro, ma dopo il servizio out di Manavella, Brovelli può salire in cattedra ed eseguire due ace che ci traghetteranno al 16-14. Dal 21-18 per i Diavoli il gioco inizia a non girar più per il verso giusto e Santhià ci castiga con un break (5-1). Priore col suo attacco ci tiene a galla 22-23, così come quello out di Rigamonti (23-24), ma impietoso sarà l’opposto Signorelli che chiude il set 23-25 e ci obbliga così al tie break.

Tie-break carico di tensione e di aspettative da entrambe le metà campo e così le due squadre si contendono la vittoria punto a punto salvo poi ritrovarsi col punto di Moro all’8-5 che sembra aver dato una direzione precisa al set sul cambio campo. L’ace di Morato firma il 10-5 e i Diavoli, galvanizzati dalla prova di personalità espressa in queste ultime battute, tirano dritti per la loro strada e il primo tempo e il successivo punto del nostro Capitano ci dicono che siamo giunti a destinazione, che la vittoria è cosa fatta (15-7)

Essenziali e puntuali le parole di coach Durand al termine del match: “Bene per la vittoria contro i nostri diretti avversari del Santhià, bene per il quinto posto raggiunto, ma soprattutto bene per la reazione avuta nel terzo set e lo scatto d’orgoglio del quinto. Una vittoria di morale e che ancora una volta ci ha permesso di non deludere le aspettative del nostro straordinario e sempre più numeroso pubblico”

 

TABELLINO:

Diavoli Rosa- Pallavolo Santhià (3-2)

(25-18, 19-25, 25-22, 23-25, 15-7)

Moro 7 , Priore 14, Fumagalli 13 , Mandis 15, Morato 10, Brovelli 16, Levati L1

E: De Berardinis, Sala 2, Barsi

N.E: Pozzi L2

 

fonte: Ufficio Stampa Diavoli Rosa

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Lorenzo Giglio
Classe 1981, giornalista pubblicista, ho sempre cercato la verità bella o brutta che sia in tutto ciò che mi circonda. Amante dell'arte, della fotografia e soprattutto del rock, non mi tiro mai indietro se devo guardare una bella partita di calcio. Non mi piacciono gli schemi prestabiliti e trovo troppo strette le appartenenze di partito, anche perchè come dicevano i Queen: "Anyway the wind blows doesn't really matter to me".


Articoli più letti di oggi