25 Novembre 2020 Segnala una notizia
Ecco la lista di “Uniti per Cavenago”. Francesco Seghi candidato sindaco

Ecco la lista di “Uniti per Cavenago”. Francesco Seghi candidato sindaco

9 Aprile 2014

Presentazione ufficiale ieri sera a Cavenago per la lista “Uniti per Cavenago” e per il candidato sindaco Francesco Seghi che sfiderà la candidata di centrodestra Patrizia Colombo.

All’interno del salone Apollo di palazzo Archinti l’attuale lista di maggioranza si è presentata davanti ad una sala gremita: sei donne e sei uomini in lista con una media di 35 anni di età.

Gianmassimo Caprotti, Carmen Colangelo, Giacomo Biffi, Irene Erba, Davide Fumagalli, Emanuela Tavormina, Pierluigi Barteselli, Ivana Miolla, Vincenzo Lettieri, Clara Colombo, Federico Melia e Michela Dallera. Questi i nomi presenti nella lista tra cui troviamo personaggi noti come il vicesindaco e assessore all’urbanistica Caprotti, e anche il consigliere comunale con delega all’urbanistica Davide Fumagalli. In lista spiccano anche due giovanissimi: Irene Erba e Giacomo Biffi, entrambi ventiquattrenni.

Il candidato sindaco entra nella politica locale nel 2009 presentandosi con la Lista Civica Uniti per Cavenago, che vince le elezioni e a lui spetta la carica di capogruppo. Si dimette da ogni incarico per dedicarsi totalmente agli assessorati assegnategli: Commercio e Servizi alla Persona.

“In questi cinque anni ho imparato molto da questa esperienza avvenuta in un periodo particolarmente difficile – ammette Seghi – ho sempre lavorato in un comune con i conti in regola dove il territorio è stato amministrato senza mai essere stravolto, rimanendo una città a misura d’uomo”.

Seghi ha anche parlato dei suoi progetti futuri nel caso vincesse le elezioni comunali di maggio, continuando ad amministrare la città dopo il suo predecessore Sem Galbiati: “Cercheremo innanzitutto di sostenere le imprese locali per sviluppare il lavoro e mantenere i nostri servizi efficenti come sono oggi. Questo obiettivo potrebbe essere raggiunto unendo i servizi con le città limitrofe, come sta avvenendo nella nuova unione dei comuni di Vimercate, Ornago, Carnate e Burago. Il primo pensiero va al trasporto pubblico che potrebbe essere integrato: ma ci sono molte attività che potrebbero trarre giovamento da questo modello.”

In foto Francesco Seghi

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Lorenzo Giglio
Classe 1981, giornalista pubblicista, ho sempre cercato la verità bella o brutta che sia in tutto ciò che mi circonda. Amante dell'arte, della fotografia e soprattutto del rock, non mi tiro mai indietro se devo guardare una bella partita di calcio. Non mi piacciono gli schemi prestabiliti e trovo troppo strette le appartenenze di partito, anche perchè come dicevano i Queen: "Anyway the wind blows doesn't really matter to me".


Commenti

  1. vanessa motta dice:

    Mi risulta che a Cavenago Brianza, al momento e ufficialmente, si sia presentata solo un’altra lista, e più precisamente “Lista Civica Cavenago Città Nuova” che come candidato ha scelto Frigerio Danilo. Della lega si sa solo ufficiosamente che forse si presenterà. Penso che sia giusto dare le notizie correttamente. Cordiali saluti

  2. e cartonstrong ? dice:

    Eh si bisognerebbe dire che ci sono altri “competitor” qualificati come la Lista Cavenago Città Nuova. Bisognerebbe anche dire che il predecessore Sem Galbiati, di cui Seghi era assessore, voleva e vuole l’insediamento della Cartonstrong su di una zona verde definita come “area agricola strategica” nel PTCP della Provincia di MB. Una zona quindi tutelata, con anche il gioiellino storico di S. Maria al Campo lì posizionato. Bello no, vedere enormi capannoni che circonderanno la chiesetta e si mangeranno gli ultimi spazi verdi rimasti dall’altro lato dell’autostrada. Chissà cosa ne pensa Seghi. Avrà la stessa volontà granitica di Sem Galbiati che amava l’idea di nuovi capannoni e di traffico pesante attorno a S. Maria al Campo ? He si, perchè non è che il cemento è più bello se targato Uniti per Cavenago.

    Un cittadino che vuole respirare e ama l’ambiente

Articoli più letti di oggi