23 Novembre 2020 Segnala una notizia
Brugherio, l'ordinanza sui divieti al Parco è ufficiale da sabato. Sarà rispettata?

Brugherio, l’ordinanza sui divieti al Parco è ufficiale da sabato. Sarà rispettata?

10 Aprile 2014

Inizia sabato il primo weekend di divieti al Parco Increa. È stata appena pubblicata sul sito del Comune l’ordinanza del sindaco che vieta assolutamente le grigliate nel Parco, poi vieta di parcheggiare e sostare su via Increa a tutti i non residenti, nonché di gettare rifiuti.

Marco Troiano

Marco Troiano

Per controllare la situazione e sanzionare pesantemente (250 euro chi griglia, 150 euro chi getta rifiuti e 100 euro i parcheggiatori selvaggi) ci saranno uomini di Polizia Locale e Carabinieri insieme a Protezione civile, Alpini, Associazione Carabinieri in Congedo, Croce Rossa e Bianca e Opsa.

Ma molti in città, in particolare i residenti della zona, non sono convinti che ci riusciranno. Soprattutto ad impedire le grigliate che ad esempio anche la scorsa domenica ci sono state. Intanto in Comune sono ancora disponibile le Increa card, ovvero la tessera che da diritto a parcheggiare gratuitamente auto e moto nel Parco ai residenti fino ad esaurimento posti. Comunque gli altri dovranno usare il parcheggio interno a pagamento e quelli collegati al Parco con navetta e bici a noleggio intorno alla zona per un raggio di 1500 metri.

Il sindaco intanto ha fatto distribuire nelle case dei brugheresi una lettera nella quale spiega le sue motivazioni: «Vorrei dirlo con molta franchezza: il Parco Increa non era più vivibile! Non potevamo più tollerare questa situazione, che non ci garantisce sicurezza, distrugge il parco, e non ci consente di apprezzarne la sua bellezza». A questo punto non resta che aspettare il weekend.

 

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Laura Marinaro
Giornalista dalla punta dei capelli a quella dei piedi. Nella vita di cronista e di comunicatore a 360 gradi ho fatto di tutto. Gli inizi a La Notte, ultimo quotidiano del pomeriggio, e poi i viaggi per il mondo. Il ritorno alla cronaca è stato a Monza dove attualmente faccio base ma per espandermi nel milanese e in Lombardia. Amo indagare soprattutto sui fenomeni di corruzione. Ho pubblicato due libri, uno sui papà separati e uno sulla Corruzione e ora sono impegnata nel sociale con CosaPubblica. Passioni? Oltre il lavoro la mia splendida Martina;)


Commenti

  1. MassimoC dice:

    Non condivido il fatto di autorizzare i Brugheriesi ad entrare nel parco con l’auto mentre gli altri no. Non è che le auto dei Brugheriesi inquinino di meno.
    Il fatto è un parco deve essere un parco, quindi tutti i mezzi inquinanti devono restarne fuori, punto e basta.
    Anzi, dovrebbero stare fuori anche dal parco di Monza, i milanesi che vengono su usino il treno.

    • Darkkest dice:

      Se è per questo non dovrebbero nemmeno esserci quella merda di autodromo e viale cavriga aperto alle auto…

Articoli più letti di oggi