28 Novembre 2020 Segnala una notizia
Alcatel-Lucent: 300 addetti alla SIAE. Dal 3 aprile gli altri 300 in cassa

Alcatel-Lucent: 300 addetti alla SIAE. Dal 3 aprile gli altri 300 in cassa

1 Aprile 2014

Passo importante ieri al Mise di Roma per Alcatel-Lucent: prospettata la cessione di circa 300 dipendenti del segmento Optics all’italiana SIAE. Negativa invece la situazione per gli altri 300 dipendenti che vedranno partire dal prossimo 3 aprile la cassa integrazione straordinaria.

Una cessione ancora con dei contorni molto sfumati, ma che sembra aprire uno spariglio almeno per i circa 300 lavoratori coinvolti. Il negoziato che partirà a breve, potrebbe concludersi entro i primi di giugno. In un primo momento due aziende erano interessate a riassorbire gli esuberi di Alcatel: l’indiana Tech Mahindra e l’italiana SIAE, entrambe specializzate in microelettronica.

“I lavoratori avevano scelto l’italiana SIAE ed oggi al ministero abbiamo fatto un ulteriore passo in questa direzione – afferma Angela Mondellini, segretaria Fiom Cgil MB –. Il ministero si è detto molto entusiasta anche se ad oggi non abbiamo ancora i numeri precisi di persone assorbite dall’azienda e soprattutto il nuovo piano industriale”.

Non si sa ancora quando fisicamente le 300 persone cambieranno sede e se si sposteranno a Cologno Monzese, in una sede oggi forse troppo piccola: potrebbe esserci un trasferimento, magari nelle vicinanze di Alcatel.

“La grande preoccupazione va però per gli altri 300 addetti che entreranno in Cigs e di cui non conosciamo ancora il destino futuro – continua la Mondellini – è un numero enorme di lavoratori che non possono essere licenziati ma a cui tutti, tra cui il Mise, devono dare una mano aprendo nuove trattative”.

Il tavolo al ministero è previsto fra due settimane dove forse si avranno più dettagli del passaggio da Alcatel a SIAE.

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Lorenzo Giglio
Classe 1981, giornalista pubblicista, ho sempre cercato la verità bella o brutta che sia in tutto ciò che mi circonda. Amante dell'arte, della fotografia e soprattutto del rock, non mi tiro mai indietro se devo guardare una bella partita di calcio. Non mi piacciono gli schemi prestabiliti e trovo troppo strette le appartenenze di partito, anche perchè come dicevano i Queen: "Anyway the wind blows doesn't really matter to me".


Articoli più letti di oggi