30 Novembre 2020 Segnala una notizia
Verano, ex presidente del Consorzio Rifiuti aggredito con una mazza da baseball

Verano, ex presidente del Consorzio Rifiuti aggredito con una mazza da baseball

28 Marzo 2014

Brutale aggressione poco prima di mezzogiorno in pieno città. Massimo Bonfà, ex presidente del Consorzio Brianza Rifiuti in via di scioglimento, è stato picchiato da uno sconosciuto con una mazza da baseball mentre prelevava i contanti al bancomat davanti al palazzo comunale.

Solo per un caso l’ingegnere sessantatreenne molto conosciuto in città, se l’è cavata con ferite ed escoriazioni non gravi, ma la paura è stata tanta.  Erano da poco passate le 11.30 quando Bonfà era intento a prelevare dei contanti dal bancomat della filiale cittadina della Bpm. Ad un tratto un uomo è uscito da una vettura nella quale c’era un complice si è diretto verso di lui e lo ha colpito da dietro prima sulla testa e poi sulle spalle. Bonfà è caduto a terra. Mentre il malvivente fuggiva i testimoni hanno chiamato il 112 e sul posto è arrivata un’ambulanza e persino l’elisoccorso oltre che i carabinieri. Per il ferito si è temuto il peggio; fortunatamente in ospedale a Desio l’ingegnere si è ripreso ed è stato medicato e ricoverato in osservazione.

Intanto i militari dell’Arma ai quali alcuni testimoni hanno raccontato la dinamica dell’accaduto si sarebbero messi sulle tracce della vettura. L’episodio, comunque, resta inquietante. «Mi sembra strano che mi volessero derubare dato che mi ha colpito prima che i soldi uscissero dal bancomat – ha detto Bonfà – non riesco a capire se ci sia qualcuno che ce l’ha con me, potrebbe non essere stata solo una tentata rapina o uno scambio di persona…».

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Laura Marinaro
Giornalista dalla punta dei capelli a quella dei piedi. Nella vita di cronista e di comunicatore a 360 gradi ho fatto di tutto. Gli inizi a La Notte, ultimo quotidiano del pomeriggio, e poi i viaggi per il mondo. Il ritorno alla cronaca è stato a Monza dove attualmente faccio base ma per espandermi nel milanese e in Lombardia. Amo indagare soprattutto sui fenomeni di corruzione. Ho pubblicato due libri, uno sui papà separati e uno sulla Corruzione e ora sono impegnata nel sociale con CosaPubblica. Passioni? Oltre il lavoro la mia splendida Martina;)


Articoli più letti di oggi