Quantcast
Polo scolastico di Arcore: i sindaci del vimercatese scrivono a Renzi - MBNews
Politica

Polo scolastico di Arcore: i sindaci del vimercatese scrivono a Renzi

I comuni del vimercatese scrivono al neo-presidente del Consiglio Renzi per chiedere una mano per la realizzazione del nuovo polo scolastico nel comune di Arcore, dal 2008 sulla carta, ma ad oggi mai realizzato.

omnicompresivo vimercate - mb

I comuni del vimercatese scrivono al neo-presidente del Consiglio Renzi per chiedere una mano per la realizzazione del nuovo polo scolastico nel comune di Arcore, dal 2008 sulla carta, ma ad oggi mai realizzato a causa dei problemi economici della provincia di Monza e Brianza che avrebbe dovuto investire circa 7 milioni di euro per la realizzazione.

Agrate Brianza, Arcore, Bellusco, Bernareggio, Camparada, Carnate, Cavenago di Brianza, Lesmo, Mezzago, Ornago, Ronco Briantino, Sulbiate, Usmate Velate, Vimercate. Queste le amministrazioni cittadine firmatarie della lettera inviata a Matteo Renzi che, a pochi giorni dal suo insediamento a Palazzo Chigi, ha inviato una lettera a tutti i sindaci d’Italia chiedendo di segnalare le situazioni critiche delle proprie scuole.

Il sindaco di Vimercate Paolo Brambilla e i suoi colleghi hanno preso la palla al balzo e hanno subito scritto a Renzi. Dopo una prima parte introduttiva, nella lettera i sindaci spiegano nel dettaglio i problemi economici che si sono venuti a creare con la provincia:

“Nonostante le numerose richieste dei Sindaci alla Provincia ad oggi i lavori sono lungi dall’essere anche solo iniziati, è terminato l’esproprio dei terreni ma nel piano delle opere provinciali non sono stati stanziati quegli ulteriori 2,4 milioni di euro necessari alla realizzazione del progetto. I Comuni hanno dato disponibilità alla Provincia per sostenere una parte dei costi del progetto e hanno quasi totalmente versato le proprie quote, ma la Provincia non è in grado di stanziare i soldi che dovrebbero gravare sul proprio bilancio e questo impedisce la realizzazione di un progetto che risponderebbe alle esigenze di un territorio di decine di migliaia di abitanti e permetterebbe di ampliare l’offerta formativa e migliorare le possibilità di quella già esistente. Come Comuni siamo aperti a collaborare per superare questa inconcepibile situazione di stallo che mortifica anni di progettazione condivisa e le esigenze improcrastinabili di qualità del servizio scolastico superiore nel nostro territorio.”

Ora la speranza è che il neo premier prenda in considerazione la richiesta e faccia partire il progetto del polo scolastico di Arcore ormai sulla carta da troppi anni e che renderebbe più “vivibile” il centro Omnicomprensivo di Vimercate

Più informazioni
commenta