03 Dicembre 2020 Segnala una notizia
Vedano, quasi in sicurezza la “casa pericolante”. A fine mese terminano i lavori

Vedano, quasi in sicurezza la “casa pericolante”. A fine mese terminano i lavori

4 Febbraio 2014

In dirittura d’arrivo l’affaire “casa pericolante” che ha causato tanto spavento e disagio per la famiglia vedanese evacuata dalla propria abitazione di via Santo Stefano a fine novembre. La strada, ancora chiusa anche al transito pedonale, resta bardata dal cantiere che cerca di mettere una pezza all’erosione del terreno.

I fatti. A fine novembre la scoperta dell’esplosione di un tubo dell’acqua, che stava conducendo all’erosione di parte del complesso e metteva a rischio la sicurezza della famiglia all’interno. Il consiglio comunale del piccolo paese brianzolo emette prontamente l’ordinanza di non agibilità e ordina l’evacuazione, che interessa un unico nucleo famigliare.

I tempi. «Verso fine mese – commenta Renato Meregalli, sindaco di Vedano – il lavoro sull’immobile sarà ultimato ma andrà atteso il consolidamento dei materiali utilizzati. Il costante aggiornamento settimanale ci permette di prestare la massima attenzione ma è ancora presto per dare scadenze e date precise».

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Andrea Meregalli
Ho sempre sognato di scrivere una biografia in terza persona singolare, ma ora mi vergogno. E allora Andrea Meregalli, classe 1984, vivo con Isabella e Arturo Bandini, giornalista pubblicista e lettore professionista con una passionaccia [cit.] per la letteratura latinoamericana del novecento, faccio alcune cose male tra cui giocare a backgammon e suonare l'ukulele, mi piacciono il jazz e il calcio, il poker e la mitologia norrena, i whisky e la filosofia greca antica. Soprattutto mi piacciono i libri, cartacei come digitali. Mi trovate su Twitter, su Facebook (poco) e su Finzioni Magazine.


Articoli più letti di oggi