02 Dicembre 2020 Segnala una notizia
Salta l'interrogatorio del padre che ha ucciso i suoi bambini "non riesce a parlare"

Salta l’interrogatorio del padre che ha ucciso i suoi bambini “non riesce a parlare”

17 Febbraio 2014

Slitta l’interrogatorio di Michele Graziano, il 37enne che martedì scorso ha ucciso i suoi due figli di 2 e 8 anni a Paina di Giussano. L’appuntamento con il Gip era previsto al San Gerardo di Monza, nel reparto di chirurgia dove Graziano era stato spostato ieri sera, appena risvegliato dal coma farmacologico.

L’uomo, che dopo aver sgozzato i suoi due figli ha tentato il suicidio, avrebbe dovuto rispondere alle domande dei magistrati proprio mentre i suoi piccoli venivano sepolti, nel dolore lancinante di due famiglie e due città (Paina e Seregno), stravolte dalla tragedia.

“Immaginavo che andasse così, non era in grado di parlare – spiega l’avvocato Antonio De Benedetti, legale difensore dell’omicida – Graziano è sveglio da oggi, è sedato e con un filo di voce. Il Gip ha vincolato al parere medico la prossima data per l’interrogatorio”.

 

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Valentina Rigano
Nata a Milano nel '78', cresciuta in provincia di Monza e Brianza, sangue siculo-austro-serbo-toscano nelle vene, mi sento cittadina del mondo grazie alla passione per i viaggi passatami dai miei genitori. Studente irrequieta, ho scoperto la meraviglia del ricercare la verità degli accadimenti nel 2001. Grazie a un coraggioso direttore, ho iniziato dalla "cronaca di un marciapiede rotto", per arrivare a nera e giudiziaria passando dallo sport in tv, approdando alla famiglia MB News oltre che a collaborazioni con un'agenzia di stampa ed un quotidiano nazionali. Scrivere è la mia passione, un lavoro e anche un po' una missione:). Amo tutte le forme di sport e nel tempo libero mi rilasso in lunghi giri in auto cantando Ligabue a squarciagola o leggendo un buon libro spaparanzata in qualche parte del mondo, meglio se ci arrivo su un'auto senza finestrini o facendo l'auto stop! Mi direi "cronicamente combattiva, femminista progressista che rovescia le tazze di caffè e inciampa costantemente nei gradini e che sogna un faro circondato dal mare in tempesta dove scrivere libri...Un sacco di gradini per cadere"!!


Commenti

  1. Signore salvaci tu dice:

    DAtelo a me che gli faccio passare la voglia di fare lo psicopatico, questo maiaile

  2. mettigli una candela accesa sulla pancia, vedi come canta..altro che “non riesce a parlare”…capisco che l’avvocato faccia il suo mestiere,però..mah. mi son sempre chiesto( anche per altri casi,tommy di parma ndr) come si possa difendere uno che compie simili delitti.

    • nessun perdono dice:

      Uno cosi’ meriterebbe la pena capitale con tanto di tortura, il mio pensiero va a quei 2 angeli che sono volati in cielo e avevano la sola ‘colpa’ di essere figli di un mostro….

  3. mandingo dice:

    Datelo in pasto a Kabobo!

Articoli più letti di oggi