25 Novembre 2020 Segnala una notizia
Monza Pulizie di Primavera 2014: ecco tutte le novità della seconda edizione

Monza Pulizie di Primavera 2014: ecco tutte le novità della seconda edizione

20 Febbraio 2014

A Monza è tempo di “Pulizie di Primavera”. Armati di ramazza, tinta ed olio di gomito i volontari sono pronti a  rimettere a lucido la propria città. L’ “eco-appuntamento” è previsto per il 6 aprile. Aree verdi da sistemare, tinteggiatura di cancelli, ripulire i muri dalle scritte: lungo l’elenco delle cose da fare durante il restyling cittadino. A guidare la task force per il secondo anno consecutivo il sindaco di Monza Roberto Scanagatti e la sua giunta.

«Dopo il grande successo riscosso con l’edizione 2013, eccoci giunti al secondo appuntamento con le Pulizie di Primavera – ha spiegato Scanagatti – Tanti i cittadini monzesi che lo scorso anno hanno preso parte all’iniziativa regalando un po’ del proprio tempo libero per ripulire la città. Per l’edizione 2014 certo prenderemo dei provvedimenti per rendere la manifestazione più funzionale e i centri civici saranno tenuti in grande considerazione».
52 iniziative, 26 scuole interessate, 1200 partecipanti, 36 volontari, 42 dipendenti comunali e 13 consiglieri coinvolti: queste sono solo alcune delle cifre relative alla Pulizie di Primavera 2013: «Al termine della manifestazione abbiamo consegnato un questionario con esito positivo: il 90% delle persone si è detta soddisfatta, ben il 99.7% persino diposto a partecipare anche quest’anno» ha detto il borgomastro.

Per questa seconda edizione il comune mette in campo alcune novità: «L’Amministrazione Comunale cerca sponsor, pubblici o privati, per la fornitura di beni e servizi. La fornitura può riguardare, ad esempio, materiale per verniciatura e tinteggiatura, per pulizie, per piantumazioni e per la realizzazione grafica e stampa di pieghevoli. Il bando scadrà il 28 febbraio». I luoghi sottoposti a manutenzione, come avvenuto la prima edizione, saranno proposti dai cittadini stessi attraverso la compilazione di un format sul sito del comune (anche esso con scadenza il 28 febbraio).  Altro elemento di novità è il flash mob che si terrà sabato 5 aprile in piazza del Duomo, un sorta di preview della giornata a seguire il cui focus sarà la pulitura dei muri dai graffiti. Questi infatti sono il vero zoccolo duro della città di Teodolinda: «E’ nostra intenzione inviare una lettera ai proprietari di cinte murarie imbrattate – ha commentato Scanagatti – Le Pulizie di Primavera potranno essere anche per loro una valida occasione per ritinteggiarli».  E sui luoghi rassettati lo scorso anno che oggi versano nuovamente in cattive condizioni il sindaco assicura: «Valuteremo la possibilità di includerli anche nella manifestazione di quest’anno: deve prevalere il senso civico su coloro che non hanno cura della propria città».

 

 

 

 

 

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Valentina Vitagliano
Brianzola d’adozione. Laureata in Lingue, e specializzata in Teorie e metodi per la comunicazione, scrivo principalmente di politica e fatti di cronaca cittadina.


Commenti

  1. Direi che sarebbe ora di eliminare la piantagione cresciuta in mezzo a Viale Lombardia, tra piazzale Virgilio e via Stradella, prima che qualche motociclista rimanga infilzato…

    • MassimoC dice:

      Ehhh, se parliamo della stessa cosa, è dura: si tratta di ailanti, una pianta infestante estremamente dura da debellare. E’ comparsa qui nel nord Italia (giù il clima non gli è favorevole) qualche decennio fa, ma soltanto da una decina d’anni è diventata veramente un problema. Ama le aree dismesse, i terreni duri, non a caso il suo regno sono le massicciate delle ferrovie e le ditte abbandonate. Le sue radici sono molto lunghe, e basta che ne sopravviva un pezzettino che subito ne cresce un’altra. E’ veramente una lotta impari, soprattutto perchè non stiamo parlando di un’erbaccia, che sparisce in inverno, ma di un vero e proprio albero.
      Tornado al topic, spero tanto quest’anno di poter partecipare.

      • magari iniziamo comunque a tagliarla a zero, visto che lo abbiam segnalato più di un anno fa al comune e non hanno mosso un dito,con la scusa che c’era il cantiere del tunnel(tra l’altro, quel tratto non è mai stato interessato da alcuno scavo). se poi sistemiamo pure la rotonda( al momento non rallenta nessuno e la gente fa un pò come gli pare) è meglio.anche perchè adesso spuntano le foglie e si riduce la visibilità.

      • Non so se siano ailanti o cos’altro, so solo che sono piante ormai alte almeno un paio di metri. sono infestanti? no problem, le si taglia a zero e si asfalta lo spartitraffico( come è messo adesso , è un cesso di un guard rail ed è pericolosissimo in quanto la pianta stessa invade la sede stradale.)

  2. Sergio Andreani dice:

    Lo spartitraffico erboso di Viale delle Industrie è tappezzato di rifiuti : il Comune può fare qualcosa o ci dobbiamo pensare noi cittadini ?

  3. Mi sembra un gran buffonata. Puliscono i lati delle strade tutte le settimane anche quando non serve… Poi per pulire le piste ciclabili chiamano i volontari… e vogliono anche lo Sponsor…

    • concordo..invece dell’inutile lavaggio strade, revocare l’appalto a sangalli e utilizzare quei soldi per buche stradali e pulizia generale..

      • pincopallino dice:

        Il lavaggio delle strade non è inutile serve anche a lavar via la polvere che si deposita e che respiri, se revochi l’ appalto a Sangalli, poi le strade le lavi tu? devi fare un’ altro appalto, quindi quei soldi non li puoi utilizzare per le buche, devi trovarne altri… ecc..ecc.. Prima di parlare, collegare il cervello grazie!

        • allora pincopallino ti spiego subito: mi dici a cosa serve pulire 20 cm di strada con l’acqua quando la stessa spazzatrice fa accumulare la polvere sul lato opposto? Sei mai passato dopo il “lavaggio strade”? invece di lavare la strada, si lavi il marciapiede.quello si che sarebbe utile. come fanno a milano. e come il comitato san fruttuoso aveva proposto ma in comune hanno accantonato..X “eliminare” la polvere come dici tu, bisognerebbe lavare le strade tutto il giorno tutti i giorni..guarda che non è obbligatorio commentare per insultare gli altri…

          • pincopallino dice:

            A Milano i marciapiedi manco li lavano e di questo ne sono sicuro e i lati delle strade andrebbero lavati entrambi. Ma non hai risposto al resto della domanda!! Collegare il cervello non è un’ insulto!! Ciao

          • a milano non li lavano? ma cosa dici???? io lavoro a primaticcio e li lavano regolarmente una volta alla settimana, senza spostare le auto e senza elevare multe.e lo stesso fanno in altre zone della città( a lambrate,ad esempio)Comunque quali sarebbero le domande che mi hai fatto? ne hai fatta una sola che era una provocazione( le strade le lavi tu? ) no non le laverei io, perchè è inutile lavare 20 cm di strada. e se vai sul sito del comitato sanfruttuoso, leggi anche i motivi( che per tempo e spazio non posso elencare qui.) saluti!

          • pincopallino dice:

            Io lavoro in piazzale Lagosta e ti assicuro che i marciapiedi non li lavano, per il resto fanno il giro intorno alle auto parcheggiate, l’ altra domanda riguardava l’ appalto da togliere a Sangalli per poi riparare le buche col risparmio. Ma ti sembra un’ idea brillante? saluti anche a te

          • Da quanto ho letto l’appalto è stato rinnovato da poco fino al 2018.Comunque visto che è sempre il camioncino di sangalli che ripara le buche, quei soldi li invece di usarli per una cosa totalmente inutile, si possono riutilizzare,che personalmente di avere 20 cm di striscia pulita con la polvere accumulata sull’altro lato della spazzatrice non ne vedo l’utilità. Comunque confermo anche quanto detto, dove lavoro io lavano i marciapiedi(non so poi come vengono gestite le singole zone milanesi..a san siro primaticcio e in altre zonefanno così) magari a lagosta che è più centrale no..non saprei.ciao ciao

Articoli più letti di oggi