27 Novembre 2020 Segnala una notizia
Giussano: funerali dei due bimbi lunedì. Le madri: "Non vogliamo i parenti dell'assassino dei nostri figli"

Giussano: funerali dei due bimbi lunedì. Le madri: “Non vogliamo i parenti dell’assassino dei nostri figli”

14 Febbraio 2014

Vogliono poter piangere i loro piccoli senza vedere nessuno dei familiari del padre omicidia, loro ex compagno. Per questo le mamme di Thomas ed Elena (2 e 9 anni), uccisi martedì sera a Giussano dal loro padre, il 37enne Michele Graziano, hanno comunicato ai suoi legali di portare il loro messaggio alla sua famiglia. ”Le due mamme mi hanno fatto sapere di non voler vedere nessuno dei parenti di Michele Graziano ai funerali – commenta l’avvocato Michele Memola – è un dramma per tutti, nella libertà di azione di ognuno, non possiamo che prendere atto della richiesta delle signore”. Questa mattina inoltre, è stato convalidato il fermo per omicidio al padre killer che nella serata di tre giorni fa ha accoltellato alla gola i suoi figli per poi tentare il suicidio. Il Gip del Tribunale di Monza lo ha deciso stamattina alla presenza dei legali dell’uomo che resta ricoverato al San Gerardo di Monza in coma farmacologico. ”Il Giudice si e’ riservato sulle misure cautelari da applicare – ha dichiarato il legale di Graziano – auspichiamo che decida per i domiciliari, anche perché le sue condizioni non sono quelle di una persona che può fuggire o reiterare il reato”. Sulla decisione il Tribunale non si è ancora sbilanciato.  I funerali dei due piccoli sono stati fissati per lunedì prossimo, alle 15.30, ma in due chiese diverse. A Seregno, nella chiesa di Santa Valeria, ci saranno le celebrazioni per Elena, mentre l’estremo saluto a Thomas verrà dato alla stessa ora nella chiesa di Paina di Giussano.

 

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Valentina Rigano
Nata a Milano nel '78', cresciuta in provincia di Monza e Brianza, sangue siculo-austro-serbo-toscano nelle vene, mi sento cittadina del mondo grazie alla passione per i viaggi passatami dai miei genitori. Studente irrequieta, ho scoperto la meraviglia del ricercare la verità degli accadimenti nel 2001. Grazie a un coraggioso direttore, ho iniziato dalla "cronaca di un marciapiede rotto", per arrivare a nera e giudiziaria passando dallo sport in tv, approdando alla famiglia MB News oltre che a collaborazioni con un'agenzia di stampa ed un quotidiano nazionali. Scrivere è la mia passione, un lavoro e anche un po' una missione:). Amo tutte le forme di sport e nel tempo libero mi rilasso in lunghi giri in auto cantando Ligabue a squarciagola o leggendo un buon libro spaparanzata in qualche parte del mondo, meglio se ci arrivo su un'auto senza finestrini o facendo l'auto stop! Mi direi "cronicamente combattiva, femminista progressista che rovescia le tazze di caffè e inciampa costantemente nei gradini e che sogna un faro circondato dal mare in tempesta dove scrivere libri...Un sacco di gradini per cadere"!!


Articoli più letti di oggi