30 Novembre 2020 Segnala una notizia
Monza, Contro viale Lombardia ristoratore si dà fuoco. Feriti anche due agenti

Monza, Contro viale Lombardia ristoratore si dà fuoco. Feriti anche due agenti

25 Febbraio 2014

Alla fine ha mantenuto la parola: Carlo De Gaetano, uno dei protagonisti della protesta del tunnel di viale Lombardia, si è dato fuoco lunedì sera alle 22,30 per protestare contro l’installazione di alcuni panelli fono assorbenti di fronte al suo locale. Per cercare di salvarlo sono intervenuti anche il comandate della polizia stradale di Seregno, Gabriele Fersini, e uno degli agenti, Lorenzo Lucarini. Tuttavia, a causa della collutazione che ne è scaturita anche loro si sono ritorvati avvolti nelle fiamme. Tutti e tre sono stati trasportati di gran carriera negli ospedali di Niguarda e Monza. 

Le loro condizioni non sono gravi. Uno degli agenti è già statop dimesso. De Gaetano e l’altro poliziotto sono stati invece tenuti sotto osservazione. Carlo De Gaetano è il titolare di un bar trattoria che si affaccia su uno dei controviali del tunnel inaugurato lo scorso aprile. Da alcune settimane sono iniziati i lavori di recupero del sopra tunnel e fra le opere complementari compare anche l’installazione di panelli fomo assorbenti lungo l’uscita sud del tunnel. I commercianti della zona però non ci stanno. Dicono che l’ingombro dei pannelli ridurebbe il calibro della strada soffocando le loro aziende già provate dal mega cantiere del tunnel. Così, hanno deciso di bloccare i lavori con auto, furogni e camper e quando ieri sera Anas ha cercato di rimuoverle, De Gaetano ha dato corso alla promessa fatta venerdì scorso: per difendere il mio locale sono pronto a darmi fuoco. 

Prima De Gaetano si è cosparso i pantaloni di benzina, poi ha fatto altrettanto con una coperta sulla quale e salito in piedi dandosi fuoco. Lucarini è scattato subito per spostarlo, ma la collutazione che ne è nata ha fatto finire sul poliziotto alcuni schizzi di benzina che lo hanno trasformato in una torcia umana. Il comandante Fersini a sua volta si gettato fra le fiamme per salvare il collega, ma anche lui in pochi secondi si è ritorvato avvolto dalle fiamme. Il peggio è stato evitato grazie all’intervento degli altri agenti armati di estintore.

 

 

 

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a redazione@mbnews.it .


Commenti

  1. basta con sta gente!! dice:

    in italia funziona così, uno si da fuoco perchè non vuole una cosa(e ha torto marcio!!)..dopo aver rifiutato per anni il dialogo e le proposte che gli hanno fatto. mi spiace solo per gli altri rimasti feriti. che schifo di paese.

    • ,Impalatore, dice:

      Spero che lo condannino per lesioni e che gli agenti gli chiedano danni fino a portargli via anche le mutande

      • basta con sta gente!!! dice:

        Pensavo di essere insultato dai soliti benpensanti..invece a quanto pare la pensate come me..meno male!!!!

        • ,Impalatore, dice:

          Hanno avuto anni per trovare un accordo con ANAS.
          Hanno sempre rifiutato ogni proposta.
          I pannelli e i new jersey devono essere messi PER LEGGE, in quanto a protezione di una superstrada.
          Detto ciò…hanno ancora il coraggio di protestare? Gli agenti sono stati troppo morbidi: avrebbero dovuto spegnere subito il fuocherello e andare giù alla grande di manganello, con successivo trasporto in centrale e perquisizione anale approfondita

  2. Massimo Lucchetti dice:

    mi dispiace per lui ma quei pannelli vanno montati. servono sia per ridurre il rumore che per sicurezza. il bene comune è più importante del bene del singolo.

  3. ,Impalatore, dice:

    Sono dispiaciuto. Per gli agenti, ovviamente, che si sono rovinati la vita a causa di un….mi autocensuro che è meglio.
    Purtroppo l’estintore ha spento anche lui

  4. Non capirò mai le persone che, per protesta, arrivano a darsi fuoco. Che senso ha ? Comprendo il disagio, l’esasperazione e tutto quanto… ma una volta che uno si è dato fuoco, cosa ottiene? Di morire in modo orrendo e dolorosissimo oppure, nella migliore delle ipotesi, di ustionarsi gravemente e rimanere sfigurato a vita. Ma perchè ???? La vita è molto più importante di tutto. Fra l’altro ne hanno fatto le spese anche i due agenti.

    • ,Impalatore, dice:

      Appunto. Purtroppo in questo caso il protestante ne è uscito quasi illeso, i due agenti no. Ribadisco: purtroppo!

      • ,Impalatore, dice:

        A tal proposito: Spero che nella zona del fattaccio possa venire esposta sulle barriere una targa di ringraziamento verso i due poliziotti

  5. ma l’uomotorcia che è stato purtroppo salvato..adesso è in carcere spero!

    • ,Impalatore, dice:

      Spero anch’io. Ma purtroppo dubito. Come minimo riaprirà il bar a breve. Magari entro e gli chiedo se ha da accendere…
      Spero che il comune finanzi gli avvocati che difenderanno gli agenti in sede di causa civile contro il barista

  6. per giudicare,ovviamente, bisognerebbe conoscere la situazione di preciso.
    perchè se, pe ripotesi, gli hanno offerto soldi per chiudere, sconti per aprire altrove ecc. e lui non ha accettato allora è nel torto.
    se invece oltre al muro davanti al bar hanno pensato bene di mandargli anche la finanza per incongruità della dichiarazione (siamo in uno stato illiberale, quindi non mi stupirebbe) allora si può capire l’esasperazione.

    di certo ci vanno di mezzo due innocenti

    • Se hanno mandato la finanza, per ipotesi, non ci vedrei nulla di strano, ma un controllo giusto che andrebbe fatto in ogni negozio di Monza!! Mi dispiace solo per gli agenti feriti .

      • ,Impalatore, dice:

        Giusto! Qui si parla solo del carnefice e mai delle vittime!

      • perchè solo di monza? a napoli no?

        • Ma certo in tutta l’ Italia, ma qua siamo nello specifico. Comunque, gli evasori sia di un euro come di mille sono ladri allo stesso modo e a puttane ci hanno già mandato!! Se non si fa una politica seria contro l’ evasione saremo sempre i soliti a rimetterci baracca e burattini (come si usava dire).

    • ,Impalatore, dice:

      Io spero che la finanza ci sia andata. Se uno non ha niente da nascondere accoglie la Finanza a braccia aperte. Ma siccome tutti i commercianti hanno qualcosa di losco da nascondere…
      Anzi, se non c’è andata è sempre in tempo per andarci ora e dargli la mazzata finale…

      • questo non è vero. in italia la finanza non serve a controllare chi paga e chi no ma a fottere gli onesti. i commercianti evadono poco per sopravvivere, i giganti perchè sono protetti politicamente (di solito dal partito democratico, vedi fiat e de benedetti).

        • ,Impalatore, dice:

          Povero imbecille illuso. Guarda che tanti che evadono poco hanno mandato a puttane il paese intero.
          Galera per questi evasori!

Articoli più letti di oggi