03 Dicembre 2020 Segnala una notizia
Monza: consigli ad oltranza e "vademecum" sul voto. Parla Lamperti

Monza: consigli ad oltranza e “vademecum” sul voto. Parla Lamperti

27 Febbraio 2014

Non si arresta la polemica su quanto accaduto durante la seduta del consiglio comunale di lunedì scorso a Monza. Dopo le dichiarazioni rilasciate dagli esponenti di Forza Italia e Lega Nord che promettono di occupare simbolicamente questa sera l’aula dell’Assise cittadina, ora a dire la sua è il consigliere del Partito Democratico, Marco Lamperti.

È stato infatti proprio Lamperti a proporre che la seduta del consiglio comunale di lunedì, 24 febbraio, fosse ad oltranza. Iniziativa non gradita da parte dell’opposizione che, per tutta risposta, ha abbandonato i lavori in corso. «Se, come sostiene il Consigliere delle Lega Simone Villa, “la Variante al PGT è stata liquidata in sole due sedute” è perché per ben due volte i gruppi consiliari di Lega Nord e Forza Italia hanno abbandonato l’aula rinunciando di fatto ad intervenire in discussione generale. – spiega Lamperti – Avevano un’ora a testa secondo il regolamento e l’hanno buttata via. I motivi addotti sono stati puramente pretestuosi: nella seduta del 17 un’ipotetica questione pregiudiziale avrebbe dovuto bloccare i lavori dell’aula. Lunedì invece si è pensato bene di accusarmi di tirannia, per via della mia proposta di proseguire la seduta fino all’ultimazione dell’oggetto. Questa “terribile” disposizione (passata coi voti della Maggioranza, del M5S e di CambiaMonza) non ha tolto un solo secondo ai tempi di intervento previsti per i consiglieri, ma semplicemente li ha anticipati da giovedì a lunedì, evitando così una seduta inutile e dispendiosa».

Il foglio circolato in aula

Il foglio circolato in aula

Un fiume in piena Marco Lamperti che non risparmia parole neppure sulla questione “vademecum”: un foglio contenente, punto per punto, tutte le indicazioni da seguire in merito alle votazioni. Il documento apparso tra i banchi dell’aula ha da subito suscitato le polemiche da parte dei consiglieri di opposizione. «La maggioranza è indifferente al dibattito: ormai vota solo quello che vuole il sindaco Roberto Scanagatti. – ha commentato il consigliere di Forza Italia Martina sassoli- La dimostrazione sta nel “vademecum”del Pd  in cui erano poste nero su bianco tutte le indicazioni su come votare».

«Sul memorandum mi sembra che si sia voluto fare un caso sul niente, tanto per gettare un po’ di fango sull’avversario politico.  – ha commentato Lamperti – Quello schema non proviene dalla Giunta, ma dal mio PC. L’ho scritto io e non abbiamo niente da nascondere. Essendo il sottoscritto il rappresentante del PD in Commissione “Politiche del Territorio” infatti, ho pensato bene – come da prassi consolidata – di avanzare una proposta di voto ai miei colleghi di maggioranza su ogni singolo emendamento pervenuto. Ne abbiamo discusso domenica sera e abbiamo trovato un punto d’accordo su tutte e 18 le proposte di modifica. Lunedì, per semplificare la vita alla maggioranza, ho stampato il memorandum di quello che ci eravamo detti la sera prima e l’ho distribuito. La Giunta – nelle persone del Sindaco e dell’Assessore Colombo – è stata messa al corrente delle nostre decisioni in merito all’ordine del giorno solo nella giornata di lunedì – per altro trovandosi d’accordo con le scelte da noi operate. In aula per due volte abbiamo pure votato in modo difforme rispetto a quanto previsto da quello schema. Quindi niente di così rigido. Tra parentesi: il fatto che delle forze politiche si ritrovino per discutere la materia su cui sono chiamati a votare il giorno successivo penso sia un elemento positivo e di serietà, non certo negativo».

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Valentina Vitagliano
Brianzola d’adozione. Laureata in Lingue, e specializzata in Teorie e metodi per la comunicazione, scrivo principalmente di politica e fatti di cronaca cittadina.


Commenti

  1. a quale falange del Pd appartiene Lamperti?? Civatiani, Renziani, CUperliani, Lettiani; bersaniani, d’alemiani, Franceschiniani….forse quella piu’ ovvia: il POLTRONISTIANI PER IL MANGIaRE DEL DURAN DURARE

  2. Lamperti é una bravissima persona, competente e per nulla poltronista, lo so perché ci ho scambiato un paio di mail, sull’area Cascinazza.

    • Asbestos dice:

      sarà pure una bravissima persona però è su questo sito un giorno sì e l’altro pure. ha sicuramente qualche connection con qualcuno della redazione.

      • Cerca consensi… non é illegale

      • Marco Lamperti dice:

        Sa.. due questioni di urbanistica consecutive. Sono il Presidente della Commissione Urbanistica: mi pare normale che mi chiedano dei pareri sulla questione.
        E poi erano tipo due mesi che non appariva il mio nome su MBNews.
        N.B.: non ho “connection” particolari: l’autrice degli articoli l’ho conosciuta in aula come tutti gli altri consiglieri.

    • Marco Lamperti dice:

      Thanks

Articoli più letti di oggi