Quantcast
Monza. Cederna e Cantalupo pronti a diventare "Un quartiere per tutti" - MBNews
Sociale

Monza. Cederna e Cantalupo pronti a diventare “Un quartiere per tutti”

Al via tante buone pratiche di partecipazione attiva all'interno di una delle zone maggiormente popolate della città e afflitta da numerosi problemi di varia natura.

monza-presentazione-progetto-quartiere-per-tutti-mb

Diventerà “Un quartiere per tutti” quello di Cederna-Cantalupo. Presto, anzi, prestissimo. Perché alcuni progetti hanno già preso il via e molti altri sono ai blocchi di partenza. L’hanno annunciato ufficialmente venerdì alla conferenza stampa indetta alla Casa del Volontariato di Monza, in via Correggio, gli enti coinvolti in quello che si preannuncia come un intervento di profonda “riqualificazione” sociale.

monza-progetto-quartiere-per-tutti-logo-mb

Il logo del progetto

Il progetto “Un quartiere per tutti” intende infatti creare buone pratiche di partecipazione attiva all’interno di una delle zone maggiormente popolate della città e afflitta da una serie di problemi di varia natura. «Nel corso dei mesi di maggio e giugno 2013 molti volontari – spiega la coordinatrice del progetto Federica Fassi della ONG Movimento Africa ’70, capofila tra gli enti partecipanti – hanno effettuato moltissime interviste tra gli abitanti del quartiere. Sono emersi tre problemi principali: la scarsa collaborazione tra le associazioni e le realtà presenti sul territorio, l’insufficienza dei servizi rivolti a bambini da 0 a 3 anni, e diversi problemi urbanistici».

Ecco allora che il progetto intende creare e migliorare le relazioni di reciproca solidarietà tra i cittadini di diverse generazioni, rafforzare il senso di appartenenza e insegnare a prendersi cura del territorio in cui si vive. Dalla durata triennale, l’intervento è stato articolato in quattro azioni, ognuna delle quali presenta uno specifico target di beneficiari ed è divisa in una serie di sotto-attività. Dalla creazione di una “Biblioteca Vivente” all’attivazione di una succursale della “Banca del Tempo”, dalla realizzazione degli orti sociali, di gruppi di mutuo aiuto e di interventi di varia natura nei condomini del quartiere alla realizzazione della festa annuale “Vivi Cederna”: tantissimi i progetti a cui gli abitanti del quartiere potranno partecipare e che sono consultabili sul sito internet www.quartierepertutti.it.

«Condividiamo questo progetto fino in fondo – ha dichiarato il vicesindaco di Monza Cherubina Bertola, che ha partecipato alla conferenza stampa assieme all’assessore all’Istruzione Rosario Montalbano e all’assessore alla Partecipazione Egidio Longoni – l’amministrazione governerà la regia degli interventi volti a riqualificare questa parte della città, che hanno già preso il via con l’approvazione del Contratto di Quartiere Cantalupo».

Capofila del progetto la ONG Movimento Africa ’70. Partner la cooperativa sociale Monza 2000, l’Associazione Casa del Volontariato, l’Associazione Banca del Tempo di Monza e Brianza e l’Agenzia InnovA21. “Un quartiere per tutti” è finanziato da Fondazione Cariplo con il sostegno del Comune di Monza e di CSV M&B.

In fotografia, da sinistra: Renato Cerioli (Fondazione Cariplo), Federica Fassi (ONG Movimento Africa ’70), Cherubina Bertola (vicesindaco di Monza), Rosario Montalbano (assessore all’Istruzione del comune di Monza), Egidio Longoni (assessore alla Partecipazione del comune di Monza). In video Cherubina Bertola.

commenta