04 Dicembre 2020 Segnala una notizia
Fallimento Bames e Sem: 9 persone indagate

Fallimento Bames e Sem: 9 persone indagate

27 Febbraio 2014

Nove persone sono indagate per bancarotta fraudolenta in merito al fallimento di Bames e Sem, i colossi elettronici con sede a Vimercate. Manager, professionisti (tra cui persone legate al collegio sindacale) e tre membri della famiglia Bartolini (azionisti Bames) sono finiti nei guai.

Bames e Sem, un tempo leader nei servizi di progettazione, sviluppo, produzione, assistenza  e distribuzione di apparecchiature elettroniche, tra ottobre e fine novembre 2013, sono state dichiarate fallite dal Tribunale di Monza. La situazione debitoria e finanziaria delle aziende è stata definita dai giudici “strutturalmente compromessa”.

Una vicenda molto delicata per gli oltre quattrocento addetti, in cassa integrazione, preoccupati per il loro futuro. Le indagini della Guardia di Finanza del Comando Provinciale di Milano, coordinate dal Sostituto Procuratore della Repubblica di Monza Walter Mapelli, ipotizzano che le casse societarie siano state svuotate fraudolentemente di decine di milioni di euro.

In particolare, emerge un finanziamento di 80 milioni di euro ottenuto per Bames, utilizzato per rifinanziare aziende del gruppo (come la Bartolini) ed acquistare quote di altre società.  Le indagini mirano anche ad individuare eventuali illeciti patrimoni, costituiti con fondi distratti in pregiudizio dei creditori e dei dipendenti delle società.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Valentina Rigano
Nata a Milano nel '78', cresciuta in provincia di Monza e Brianza, sangue siculo-austro-serbo-toscano nelle vene, mi sento cittadina del mondo grazie alla passione per i viaggi passatami dai miei genitori. Studente irrequieta, ho scoperto la meraviglia del ricercare la verità degli accadimenti nel 2001. Grazie a un coraggioso direttore, ho iniziato dalla "cronaca di un marciapiede rotto", per arrivare a nera e giudiziaria passando dallo sport in tv, approdando alla famiglia MB News oltre che a collaborazioni con un'agenzia di stampa ed un quotidiano nazionali. Scrivere è la mia passione, un lavoro e anche un po' una missione:). Amo tutte le forme di sport e nel tempo libero mi rilasso in lunghi giri in auto cantando Ligabue a squarciagola o leggendo un buon libro spaparanzata in qualche parte del mondo, meglio se ci arrivo su un'auto senza finestrini o facendo l'auto stop! Mi direi "cronicamente combattiva, femminista progressista che rovescia le tazze di caffè e inciampa costantemente nei gradini e che sogna un faro circondato dal mare in tempesta dove scrivere libri...Un sacco di gradini per cadere"!!


Articoli più letti di oggi