28 Febbraio 2020 Segnala una notizia
Alcatel, parla il CEO Combes: "600 tagli ma garanzie su ricollocamenti"

Alcatel, parla il CEO Combes: “600 tagli ma garanzie su ricollocamenti”

21 Febbraio 2014

Questo pomeriggio il CEO di Alcatel-Lucent, Michel Combes, ha spiegato in commissione Attività Produttive le strategie future per la multinazionale che ha una delle sedi più importanti a Vimercate. Combes ha confermato un taglio di 600 addetti in Italia spiegando molti dei motivi che hanno portato a questa scelta. Presente in commissione il deputato vimercatese del Pd, Roberto Rampi.

Calo del fatturato passato da 4 miliardi e mezzo di euro ai 2 miliardi e mezzo dell’anno passato: questa la cifra impietosa che ha esposto Combes in commissione. Un calo di 2 miliardi che ha portato l’azienda sull’orlo del baratro e che ha costretto Alcatel a indebitarsi sui mercati internazionali. Secondo Combes dal 2006 Alcatel-Lucent ha bruciato 700-800 milioni all’anno: “70mila persone sull’orlo del precipizio e ci vorranno anni prima che si possa riprendere e sono stato costretto a declinare sui vari paesi questi tagli – afferma Michel Combes – L’Italia è un paese importante per Alcatel, presente da 50 anni in Italia. Competenze tecnologiche importanti sono presenti soprattutto a Vimercate dove abbiamo investito su un nuovo sito. Dobbiamo riposizionarci in una tecnologia per il futuro puntando sull’Ottica DWM sviluppata a Vimercate con un centro di ricerca eccelso che abbiamo intenzione di mantenere e rilanciare perchè è un’attività strategica. Abbiamo anche un’attività di assemblaggio in Italia che si svolge a Trieste dei prodotti ottici che inviamo in tutto il mondo.”

Se questa nuova tecnologia è il futuro dell’azienda c’è una parte dell’azienda che invece verrà tagliata, cioè quella si occupa del progetto Umsm, che secondo Combes sparirà entro due o tre anni. Un’argomento che Combes ha affrontato in Francia cedendo questa parte di lavoratori con le proprie competenze.

Sui tagli l’onorevole Rampi ha chiesto tempi certi e garanzie che tutti i 300 dipendenti che usciranno da Alcatel vengano ricollocati in un’azienda che mantenga a Vimercate il lavoro e le conoscenze: “Dobbiamo decidere cosa fare con i dipendenti che lavorano sulla tecnologia Umsm – continua Michel Combes – Queste persone potrebbero essere reinserite in nuove aziende e potreppero così portare la loro esperienza senza così rischiare di doverle licenziare fra due anni quando la vecchia tecnologia non verrà più prodotta. La scelta dell’azienda sarà particolarmente importante e non sarà facile. Meglio gestire subito il problema senza affrontare tutto all’ultimo momento. Siamo in contatto con diverse aziende per mantenere il lavoro e le tecnologie a Vimercate e io personalmente chiederò garanzie scritte che l’azienda rimanga sul territorio come ho fatto in Francia”.

Roberto Rampi - deputato PD

Roberto Rampi – deputato PD

Gli altri 300 tagli cadranno sul settore amministrativo e commerciale dove oggi lavorono 780 persone che verranno ridotte a 480 nel prossimo futuro: “Nel 2010 il fatturato era 450milioni di euro. Nel 2013 212 milioni di euro, di fatto un fatturato dimezzato. E ora sono costretto a ridurre questa attività. Dei 780 collaboratori nel 2013 sarò costretto a ridurlo a 480“.

Combes ha anche proposto ai parlamentari presenti di seguire tutta la vicenda con future commissioni per accompagnare tutti i successivi passi che porteranno ai tagli previsti e alla scelta del nuovo partner.

“Ho dato appuntamento a Michel Combes a Vimercate – spiega Roberto Rampi – li continuerà il dialogo sul difficile lavoro che ci aspetta: la preoccupazione per i tagli resta alta per questo c’è da lavorare subito con il nuovo governo“.

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Lorenzo Giglio
Classe 1981, giornalista pubblicista, ho sempre cercato la verità bella o brutta che sia in tutto ciò che mi circonda. Amante dell'arte, della fotografia e soprattutto del rock, non mi tiro mai indietro se devo guardare una bella partita di calcio. Non mi piacciono gli schemi prestabiliti e trovo troppo strette le appartenenze di partito, anche perchè come dicevano i Queen: "Anyway the wind blows doesn't really matter to me".


Articoli più letti di oggi

Riapertura delle scuole: la Lombardia decide nel weekend

Per sapere se lunedì 2 marzo sarà possibile tornare a scuola bisognerà attende il fine settimana. Le dichiarazioni del presidente Fontana e del vice Sala.

Primo caso in Abruzzo: è un impiegato di banca di Brugherio

La famiglia è tenuta in isolamento domiciliare fiduciario e nessuno dei componenti presenta al momento sintomi.

Coronavirus, le buone notizie dalla Brianza: la dipendente di Agrate ricoverata, torna a casa

Coronavirus, buone notizie dalla Brianza: è tornata a casa la donna positiva al test, che lavora ad Agrate ed è risultato negativo il presunto contagiato, ricoverato in isolamento all'ospedale di Carate.

Valanga, Giovanni Ripamonti atleta del Monza Marathon Team muore in Iran

Giovanni Ripamonti, 67 anni, sposato con Elisabetta, era accompagnato dal figlio e da una guida.

Ministero Beni Culturali: concorso per 500 custodi. Titolo di studio: Licenza media

Le figure ricercate dal Ministero sono: operatori alla custodia, vigilanza e accoglienza da assumere a tempo pieno e indeterminato.