02 Dicembre 2020 Segnala una notizia
Smantellato traffico di cocaina dell'ndrangheta, arrestati in Brianza

Smantellato traffico di cocaina dell’ndrangheta, arrestati in Brianza

14 Gennaio 2014

Tredici persone, di cui sette residenti nella Provincia di Monza e ritenute vicine ai clan ndranghetisti dei Barbaro-Papalia, Mancuso e Ursino-Macrì, sono state arrestate questa mattina per traffico di droga, al termine di una maxi operazione dei Carabinieri del Ros di Milano.

“Meglio ‘ndranghetista che uomo di stato”, sarebbe stata una delle frasi pronunciate da uno dei soggetti finiti in manette oggi, intercettato dai carabinieri. Insieme a lui altre dodici persone gestivano un vasto traffico di cocaina in Lombardia. L’operazione “Tamburo”, così denominata per il ritmo con cui veniva gestito lo spaccio di droga, è scattata al termine di un’indagine avviata nel 2010, a seguito della conclusione della maxi operazione “Crimine”, che con oltre 300 arresti smantello clan dell’Ndrangheta il cui vuoto, secondo gli inquirenti, è stato riempito proprio dalle cosche Mancuso, Barbaro-Papalia e Ursino-Macrì. La singolarità di questa banda di spacciatori, tutti provenienti da famiglie diverse e che in Calabria non sono sempre in sinergia, ha trovato la maniera di lavorare proficuamente nel Nord Italia gestendo un traffico di cocaina in grande stile. Tra gli arrestati, R.D., quarantenne e R.C., 65 enne , erano residenti a Monza, mentre G.V., di 42 anni è residente a Brugherio, G.D., 53 anni, a Vimercate, A.G. a Bernareggio e G.M. a Cornate D’Adda.

 

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Valentina Rigano
Nata a Milano nel '78', cresciuta in provincia di Monza e Brianza, sangue siculo-austro-serbo-toscano nelle vene, mi sento cittadina del mondo grazie alla passione per i viaggi passatami dai miei genitori. Studente irrequieta, ho scoperto la meraviglia del ricercare la verità degli accadimenti nel 2001. Grazie a un coraggioso direttore, ho iniziato dalla "cronaca di un marciapiede rotto", per arrivare a nera e giudiziaria passando dallo sport in tv, approdando alla famiglia MB News oltre che a collaborazioni con un'agenzia di stampa ed un quotidiano nazionali. Scrivere è la mia passione, un lavoro e anche un po' una missione:). Amo tutte le forme di sport e nel tempo libero mi rilasso in lunghi giri in auto cantando Ligabue a squarciagola o leggendo un buon libro spaparanzata in qualche parte del mondo, meglio se ci arrivo su un'auto senza finestrini o facendo l'auto stop! Mi direi "cronicamente combattiva, femminista progressista che rovescia le tazze di caffè e inciampa costantemente nei gradini e che sogna un faro circondato dal mare in tempesta dove scrivere libri...Un sacco di gradini per cadere"!!


Articoli più letti di oggi