24 Novembre 2020 Segnala una notizia
Monza, il Comune prova la "febbre" al Museo degli Umiliati

Monza, il Comune prova la “febbre” al Museo degli Umiliati

29 Gennaio 2014

Oramai è solo una questione di gradi l’apertura del Museo civici di Monza nella ex casa degli Umiliati. L’epopea della struttura espositiva di via Teodolinda sembra giunta al termine. Il condizionale è ovviamente d’obbligo visti numerosi annunci del passato regolarmente disattesi.

Roberto Scanagatti

Roberto Scanagatti

Tuttavia, il fatto che la Sovrintenza ai Beni Amnientali e Archiettonici di Milano abbia chiesto al Comune di rilevare gradi e percentuale di umidità all’interno dei locali è il segnale che l’intervento costato circa quattro milioni di euro e quasi dieci anni di lavoro sta arrivando alla stretta finale: aprile dovrebbe essere il mese giusto per l’apertura. Il sindaco, Roberto Scanagatti, scottato dai precedenti, tira il freno a mano. “Al momento non è possibile indicare una data esatta – commenta -. Posso solo dire che la fase degli allestimenti è sostanzialmente ultimata e che il museo può considerarsi pronto”.

All’appello mancano alcuni dettagli come il rinforzo dei basamenti su cui poggeranno alcuni elementi lapidei e la sistemazione della parte relativa alla domotica. Oltre alla rilevazione della temperatura e della percentuale di umidità. Al riguardo la Sovrintendenza è stata chiara: l’amministrazione deve fare una rilevazione e poi trasmettere i dati, sulla base dei quali gli esperti daranno il loro benestare. L’operazione è necessaria per garantire la conservazione corrette dei beni che saranno esposti. Dopo di che, dovrebbe arrivare la volta del taglio del nastro.

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Riccardo Rosa
Monzese di nascita, ma sogno California. Amo le serie tv americane e lo streaming (legale) oltre ad un'insana passione per la cara vecchia Inter. Ho 47 anni, ma nell'animo mi sento un 18enne, sempre alla ricerca di nuove esperienze con la mia nuova bicicletta fiammante. Ah già, dimenticavo: da anni sono un giornalista e con le lettere e il punto e virgola ho un rapporto viscerale. Cosa mi manca? Un biglietto aereo sempre pronto per i mari del Sud.


Articoli più letti di oggi