03 Dicembre 2020 Segnala una notizia
Micron, primo giorno di sciopero: domani si replica a Vimercate insieme ad Alcatel

Micron, primo giorno di sciopero: domani si replica a Vimercate insieme ad Alcatel

23 Gennaio 2014

Primo giorno di sciopero per i lavoratori Micron che questa mattina dalle 7 hanno protestato davanti ai cancelli dell’azienda in via Olivetti. Domani lo scioperò partirà sempre da Agrate ma si trasferirà intorno alle 10.30 alle torri bianche di Vimercate dove si unirà ai colleghi in difficoltà di Alcatel-Lucent.micron-sciopero2

Martedì l’annuncio di 223 esuberi solo ad Agrate, oggi il primo atto di una protesta che si preannuncerà continua fino a quando non riuscirà ad ottenere una migliore condizione in questa trattativa. Fuori dai cancelli quasi duecento lavoratori: fra di loro la maggioranza è impiegata da almeno dieci anni nel sito di Agrate, prima sotto la bandiera di St, successivamente Numonyx e infine Micron.

micron-sciopero1Fra i manifestanti c’è chi a 42 anni, lavora da 15 in azienda e che ci spiega come il passaggio di quasi tremiladuecento addetti a Numonyx “fu un trasferimento obbligato a cui non era possibile opporsi. Lo stesso accadde con Micron che dal 2012 ha più che dimezzato i propri addetti in tutte le sedi italiane: ora siamo 1070 addetti in Italia, con un taglio previsto di 419. Il prossimo passo è la chiusura.”

Oltre alla perdita di lavoro, la grande rabbia per la maggior parte dei lavoratori è nei confronti del modus operandi dell’azienda americana che ha prima acquisito il know-how sviluppato ad Agrate e ora . “Prime fra tutte le memorie PCM: una tecnologia creata e sviluppata in Brianza e che ora verrà prodotta all’estero” racconta un dipendete.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Lorenzo Giglio
Classe 1981, giornalista pubblicista, ho sempre cercato la verità bella o brutta che sia in tutto ciò che mi circonda. Amante dell'arte, della fotografia e soprattutto del rock, non mi tiro mai indietro se devo guardare una bella partita di calcio. Non mi piacciono gli schemi prestabiliti e trovo troppo strette le appartenenze di partito, anche perchè come dicevano i Queen: "Anyway the wind blows doesn't really matter to me".


Articoli più letti di oggi