05 Dicembre 2020 Segnala una notizia
Lissone, per riciclare sempre meglio. Ecco i rifiuti più ostici e dove buttarli

Lissone, per riciclare sempre meglio. Ecco i rifiuti più ostici e dove buttarli

15 Gennaio 2014

Smaltire correttamente i rifiuti. A Lissone lo sanno fare bene e con la sperimentazione in atto dallo scorso ottobre, recentemente prorogata, il quartiere Pacinotti è stato dotato di un sacchetto blu con microchip che permette di “mappare” i rifiuti indifferenziati per nucleo famigliare, pagare di conseguenza (meno si manda a smaltire e meno si paga) e incrementare la raccolta differenziata che è arrivata a quota 75%, il 10% in più rispetto alla media cittadina. Eppure, ci sono ancora margini di miglioramento. Per esempio sciogliendo i dubbi riguardo alcuni rifiuti “ostici”, quelli che mettono in difficoltà il cittadino. Dal cartone della pizza agli escrementi degli animali. Dove vanno? A risponderci è l’assessore all’Ambiente, Giovanni Angioletti.

Cartone della pizza

Se pulito può essere riciclato. La sua destinazione, a Lissone, è il sacco viola, quello della carta. Se è molto sporco o unto, invece, e non si riesce a pulire, meglio metterlo nell’indifferenziata.

Gusci (uova, frutti di mare)

Tutti riciclabili. Nell’umido.

Cartoni del latte e succhi di frutta

Riciclabili. A Lissone vanno nel sacco viola. Se contenenti ancora liquido, meglio svuotare e sciacquare prima di cestinarli.

Escrementi degli animali

Non riciclabili.

Polistirolo

Riciclabile. Nel sacco viola.

Prodotti sottolio e sottaceto

Il vasetto, una volta pulito, nel vetro. L’olio residuo non deve essere svuotato in casa ma raccolto e smaltito presso la piattaforma ecologica.

Ceramica

Assolutamente non riciclabile. Non deve essere messa nel vetro perché ne inibisce il riciclo. Nell’indifferenziata

Piatti e bicchieri di plastica

Curiosamente, i piatti e i bicchieri di plastica si possono riciclare, mentre le posate no. Una differenziazione che deriva dalla normativa vigente.

Pacchetto biscotti

Non possono essere riciclati perché contengono un materiale simile alla stagnola che impedisce il corretto smaltimento.

«Oggi – spiega Angioletti – secondo i dati in nostro possesso possiamo arrivare a riciclare il 90% dei rifiuti. Tra i rifiuti non riciclabili, per esempio, pannolini, lampadine, ceramiche, dvd, videocassette, piatti e bicchieri».

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Andrea Meregalli
Ho sempre sognato di scrivere una biografia in terza persona singolare, ma ora mi vergogno. E allora Andrea Meregalli, classe 1984, vivo con Isabella e Arturo Bandini, giornalista pubblicista e lettore professionista con una passionaccia [cit.] per la letteratura latinoamericana del novecento, faccio alcune cose male tra cui giocare a backgammon e suonare l'ukulele, mi piacciono il jazz e il calcio, il poker e la mitologia norrena, i whisky e la filosofia greca antica. Soprattutto mi piacciono i libri, cartacei come digitali. Mi trovate su Twitter, su Facebook (poco) e su Finzioni Magazine.


Commenti

  1. Dunque ricapitolando..paghiamo la tassa sui rifiuti, abbiamo 6 patumiere in casa..ok, tutto giusto..poi vai in vacanza al mare in puglia da amici e …scopri che loro manco separano il vetro dalla plastica e pagano 1/3 rispetto a te..BELPAESE…

    • Comincia a separarla tu, non guardare gli esempi negativi, se tutti facessimo così saremmo anche noi come in alcune zone…. o prima o poi la faranno tutti in Italia!!

      • Ho forse detto che non la faccio? no, ho semplicemente fatto notare come in alcune regioni al sud non separano manco il vetro dall plastica, cosa che noi facciamo da, a occhio, circa 30 anni.(prima con le campane poi casa per casa) E poi perchè c’è disparitrà di tasse? una famiglia di 4 in 3 locali deve pagare uguale a bolzano come a palermo, (in più loro non han lo sbattimento di dividere tutto). è giusto pagare più del doppio noi del nord? ma cosa siamo, i più scemi?

        • Una montagna di spazzatura è uguale al nord come al sud e smaltirla costa allo stesso modo sarebbe meglio avere una card che quando butti la spazzatura separata in apposite campane ti da dei punti un tanto al kilo che poi servono per avere sconti e pagare meno. Già lo fanno in alcune zone ma sono ancora poche.

          • Kaleb Fontanarossa dice:

            solitamente trovo le tue uscite da piddiota piuttosto stupide ma a sto giro concordo.

Articoli più letti di oggi