02 Dicembre 2020 Segnala una notizia
Riqualificazione "Ex Colombo". M5S attacca: "Altra colata di cemento targata Pd"

Riqualificazione “Ex Colombo”. M5S attacca: “Altra colata di cemento targata Pd”

2 Gennaio 2014

«Un’ulteriore colata di cemento targata Pd».  Il “grillino” monzese Gianmarco Novi con queste parole ha definito il progetto di recupero dell’area produttiva dismessa ex Colombo di piazzale Virgilio approvato giovedì sera in consiglio comunale. «Siamo certi che con la giunta guidata da Roberto Scanagatti la corsa alla cementificazione sia stata fermata? In soli due anni siete riusciti a fare peggio di un intero mandato della giunta di Marco Mariani. Vi state rendendo complici dello scempio di questa città. Avete stancato con l’urbanistica: pensate alla viabilità e alla mobilità sostenibile vere prieorità di Monza» ha commentato il consigliere del Movimento 5 stelle.

monza-ex-colombo-renderingAccanto al canale Villoresi circa 5mila metri quadrati diventeranno un parco pubblico, adeguatamente piantumato e dotato di impianti e giochi per bambini. Realizzazione di una piazza, rifacimento dei marciapiedi, destinazione a funzioni sociali e culturali dello spazio di circa 200 metri quadri che sarà ceduto al Comune: questi gli interventi previsti per riqualificare l’intero quartiere. Prevista, inoltre, l’edificazione di edifici a destinazione residenziale.

Assessore Claudio Colombo

Assessore Claudio Colombo

 

 

Nessuna colata di cemento ha assicurato l’assessore all’Urbanistica Claudio Colombo «L’intervento si svilupperà su un’area di 11mila metri quadri e non comporterà alcun consumo di suolo, dato che si tratta di un un’area industriale dismessa – ha spiegato all’Assise cittadina – Nella realizzazione del progetto abbiamo tenuto conto delle diverse osservazioni che sia i cittadini che le associazioni ambientali hanno avanzato». Se le osservazioni dei residenti della zona hanno trovato pieno accoglimento in quanto volte alla realizzazione di opere di riqualificazione di questo tratto cittadino, i puntini sulle “i” poste dalle associazioni ambientali hanno fatto storcere il naso all’amministrazione. «Ci è stato richiesto di non procedere all’approvazione del programma integrato di intervento con una motivazione a nostro avviso a dir poco sorprendente: la soluzione proposta dal Pgt sarebbe migliorativa rispetto alla soluzione oggi proposta. – ha detto Colombo – In realtà il Pgt che le associazioni in questione dicono di privilegiare prevedeva una quantità maggiore di superfici concesse. La nostra scelta è simile per volumi ma prevede la creazione di uno spazio verde assai più consistente, ed è proprio per questo che siamo rimasti sorpresi».

 

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Valentina Vitagliano
Brianzola d’adozione. Laureata in Lingue, e specializzata in Teorie e metodi per la comunicazione, scrivo principalmente di politica e fatti di cronaca cittadina.


Commenti

  1. il calmo dice:

    che differenza c’è tra PD e PDL? nessuna, anzi il PD è pure più ipocrita.

  2. MassimoGH dice:

    certo che fare altri appartamenti in una zona già ultra intasata, con ZERO parcheggi ( e 2 ristoranti, una scuola di parrucchieri,deposito adidas,e i campi da calcetto) e nel progetto questi parcheggi non son previsti..beh che dire..geniali.Consiglio all’assessore di farsi un giro la sera e di contare quante sono le auto parcheggiate li..a queste aggiungiamo i futuri residenti..e sulla via manara la situazione è già critica ora..mah..chi governa, vive su marte?

    • Marco Lamperti dice:

      I parcheggi sono previsti. Aggiungo che i residenti avranno anche a disposizione i box interrati e che è previsto uno studio viabilistico per migliorare l’esistente.
      Quel che stupisce è che i Comitati e le Associazioni chiedevano nella loro osservazione di riprendere le destinazioni e gli indici del vecchio documento di piano che prevedevano un beneficio edificatorio dell’8% in più.
      L’area ad oggi è dismessa. Non so se avete presente: è un ex capannone industriale (abbattuto per altro).
      Da questa operazione si ricaveranno 6300 mq di parco urbano con giochi attrezzati.
      Mi domando cosa si preferiva: lasciarla così?

      • MassimoGH dice:

        No no ci mancherebbe, la mia era una critica vista la carenza di parcheggi pubblici per quelli che già ci risiedono. e quello che forse non si sa è che c’è una Scuola di parrucchieri(molti studenti e professori) ,un ristorante giappnese(sempre pieno!!) e dei campi da calcetto che intasano sempre la zona a tutte le ore del giorno.Quella zona è senza parcheggi, e non ci sono altre vie dove poter parcheggiare(in via battisti-lario elvezia non ci sono stalli di sosta)Poi ovvio, meglio qualche condominio che la fabbrica dismessa. Però ecco, se oltre alle case nuove si fanno parcheggi pubblici per chi li ci vive da 40 anni e non ci sono box intorno si riesce a soddisfare tutti.:-)

        • MassimoGH dice:

          Dimenticavo, spero non siano previsti ulteriori uffici, visto che c’è già il palazzo dell’auchan ( 7 piani) di cui sei non affittati e vuoti.Non fate altri uffici please..:-)

          • Marco Lamperti dice:

            Caro MassimoGH, ha centrato il punto.

            Se non si faceva del residenziale l’alternativa era commerciale/servizi, che in questo periodo è più in crisi del mercato delle abitazioni.
            Riprendere le previsioni del documento di piano significava anche questo (oltre ad un aumento delle cubature): massimo 30% (se non erro) di slp al residenziale e il resto a destinazione commerciale e servizi.
            Sostenere la tesi del M5S che prevedeva di fare solo verde mi sembra … suggestivo!
            E’ un’area privata ed è un operatore privato ad intervenire: un investimento di questo tipo deve minimamente remunerarlo, non fa beneficenza. L’alternativa è lasciare le cose come sono.
            Fare meglio è sempre possibile, per carità, ma certe tesi non hanno né capo né coda.

            Comunque la dotazione di parcheggi dovrebbe aumentare con questo intervento, non diminuire.

          • Mio cane dice:

            beh il comune poteva anche acquistare il terreno e farne un’area verde. magari facendo una buona offerta al privato.

            il mercato immobiliare tra l’altro in questo momento è strafermo, non penso sia molto intelligente cementificare a oltranza.

          • Marco Lamperti dice:

            Mio Cane,

            ti spiego perché la tua opzione è fuori dalla realtà:

            1) chiudiamo i bilanci per misericordia. Un intervento del genere costerebbe decine di milioni (tra acquisto e riqualificazione), noi stiamo racimolando le centinaia di migliaia di euro;

            2) il soggetto può essere in disaccordo e aspettare momenti migliori (giunte di altri colori) per realizzare il progetto;

            3) i comitati chiedevano un intervento come quello previsto dal documenti di piano scaduto: più cemento ma con destinazioni diverse (commerciale/servizi al posto di residenziale);

            4) il mercato residenziale è meno fermo del mercato commerciale/servizi;

            5) noi puntavamo a ridurre il cemento (fatto visto che ci saranno meno mc di prima e meno di quanto previsto dal documenti di piano) e recuperare un’area dismessa.

            Fare opposizione è possibile, ma in modo razionale. Campare strane storie per aria non ha molto senso.
            Se si fosse combattuto per un piano in meno, per una diversa destinazione dei volumi, etc… ok… ma la tesi del M5S non ha né capo né coda. E infatti a Parma si vede…

          • ocrop oid dice:

            mettersi a costruire adesso però mi sembra da pazzi. ci sono un sacco di case invendute dappertutto e le banche non prestano a nessuno. mi sembra davvero una cosa fuori dal mondo.

          • Marco Lamperti dice:

            Non costruiamo noi, ma un privato. Fossi un imprenditore non investirei nell’edilizia, però queste sono valutazioni che fa il mercato.

          • le solite cazzate pd…poi scopriamo che qualcuno ha preso tangenti come per la sangalli….il sistema penati non e’ mai fermo….quando succedera’, magari lei sara’ in regione..e avra’ fatto carriera…e tutto a tarallucci e vino

          • Padre Fedele dice:

            il PD è notoriamente il partito più ipocrita della politica italiana. basta vedere il loro silenzio disgustoso sul caso de girolamo.

          • Marco Lamperti dice:

            Chi ha preso le tangenti per Sangalli non fa parte di questa amministrazione e tanto meno del PD monzese che anzi fu il primo a segnalare anomalie in quell’appalto.
            Le “cazzate” – come le chiama – sono fatti e lo dimostra che la sua antitesi si limita a negarli senza argomentare.

            Riguardo le illazioni su potenziali tangenti sulla ex Colombo: se lei è a conoscenza di qualche fatto criminoso di questo tipo, la invito a recarsi presso la Procura della Repubblica al più presto, altrimenti lei sta diffamando nascondendosi dietro un nickname. Abbia almeno il coraggio delle sue parole, di grazia.

          • MassimoGH dice:

            è quella la cosa più importante, migliorare la situazione attuale che è ,mi creda, al collasso..Speriamo in bene..condividendo con gli abitanti le decisioni..viabilistiche, soprattutto!! grazie per la risposta!Buon 2014

          • Marco Lamperti dice:

            Buon 2014 anche a lei!
            La risposta è d’obbligo, visto il mio ruolo. 🙂

          • voi vi riducete a fare le verginelle, quando in realta’ siete dei meri palazzinari travestiti da pseudo green..la scusa e’ sempre quella…non “c’era alternativa”..come con l’esselunga..ma l’alternativa c’e’ sempre ..solo che a voi fanno comodo le scuse per nascondere la vostra natura di speculatori

          • Marco Lamperti dice:

            I palazzinari travestiti oggi in commissione hanno iniziato l’operazione per blindare il 10% della superficie monzese: 3.000.000 mq saranno definitivamente a destinazione agricola e verde.

            L’alternativa certo che c’era. Si chiama alternativa 0: non fare nulla e lasciare il capannone industriale nello stato in cui era.
            Volevo segnalare che ci siamo candidati con un programma elettorale che prometteva il contenimento del consumo di suolo e il recupero delle aree dismesse, non la chiusura ad ogni intervento edilizio e l’abbandono delle ex aree industriali a loro stesse.

            Aggiungo che prima di parlare, forse sia il caso di conoscere meglio la disciplina urbanistica e comprendere che la tutela del suolo va messa a sistema con un minimo di area di espansione (minimo-minimo) per la città e il recupero del dismesso o il rischio è quello di far collassare la città stessa dal punto di vista sociale, economico, ambientale e urbanistico.

            Per altro se alcuni interventi sono previsti nel PGT e un piano attuativo è conforme non si può non approvarlo (in Giunta) o un bel ricorso al TAR non te lo toglie nessuno.

            Pensare poi che un operatore privato riqualifichi un’area e poi la regali al Comune mi sembra suggestivo.

          • tu non insegni niente a nessuno, o monza non sarebbe agli ultimi posti per mobilita’ sostenibile e ai primi per inquinamento e traffico..certo siamo primi per tangenti e mazzette, corruzione ..e comunque..lo sappiamo cosa vuole un privato..la stessa cosa di un politico del pd…arricchirsi..non sei Le Corbousier..mi sembra che te la tiri un po’ troppo visto il tuo ruolo

          • Marco Lamperti dice:

            Le Sue personalissime classifiche come le ha fatte?
            Mazzette e corruzione? Sai che è da Tangentopoli che Monza non viene coinvolta in uno scandalo di corruzione di questo livello?
            Sull’inquinamento dell’aria, però hai azzeccato, ma non le problematiche del traffico non si può pensare di risolverle in un giorno, ma presto vedrà alcuni provvedimenti che stanno per essere realizzati. Decisamente incisivi.

            No. Non sono Le Corbousier, ma dalle Sue valutazioni si denota o una mancanza di necessarie informazioni, o una ricerca spasmodica allo scontro. Scelga Lei quale e tragga le Sue conclusioni.

      • Mio cane dice:

        ma a te quel cane di renzi piace davvero?

        • Marco Lamperti dice:

          Che c’entra Renzi?
          Comunque non l’ho sostenuto al recente Congresso, ergo preferivo qualcun altro.
          Ora è il mio segretario e lo riconosco come tale, ma non smetterò di fare critica sulle proposte che non mi piacciono e a sposare quelle che mi convincono.

          • Mio cane dice:

            così per sapere. quindi ti va bene stare in un partito il cui segretario è stato condannato in primo grado dalla corte dei conti e che ha un altro procedimento (ben più grande) in corte dei conti per i soldi sperperati quando era presidente di provincia?

          • Marco Lamperti dice:

            Partendo dal presupposto che son garantista fino al midollo e dunque che per me (ma anche per la legge italiana) un cittadino è innocente fino a sentenza definitiva, ho una piccola critica da fare a questa deriva leaderistica per la quale se alcuni esponenti di un partito dicono/fanno qualcosa allora le colpe ricadono sul partito stesso.
            Non è così. Lascerò il PD quando rinnegherà alcuni miei valori fondamentali o metterà in pratica politiche completamente in antitesi con le mie, non quando un suo esponente viene condannato.
            Perché tra gli aderenti al M5S han trovato di tutto, ma di certo non mi sognerei mai di dire ai miei colleghi di consiglio: lascia il M5S perché in provincia di Barbablu han trovato un vostro esponente che lanciava i sassi alle vecchiette.

          • Mio cane dice:

            ahahahah parli come un berlusconiano poi quando arriva la sentenza cosa dirai, che lo hanno condannato perchè ce l’hanno con lui, per indivia?

            non stiamo parlado di un qualsiasi esponente, stiamo parlando del capo del partito.

            invece del mafioso faraone cosa mi dici? sempre nominato da renzi.

            e dell’incompetente madia, che sbaglia in maniera grossolana persino il ministero del lavoro?

          • Marco Lamperti dice:

            Il garantismo lo prevede la legge. Quando lo condanneranno – se lo condanneranno – si vedrà.

            1) Renzi non è il capo del partito. E’ il segretario. La deriva leaderistica tipica dei movimenti alla Grillo/Berlusconi non riesce a cogliere queste sostanziali differenze, sarà per il loro scarso contenuto politico evidentemente.
            Le decisioni non le prende Renzi. Lui le propone alla Direzione Nazionale e su certi temi addirittura all’Assemblea, unico organo sovrano del partito;

            2) Grillo è condannato per omicidio colposo in via definitiva ed è davvero il capo di un movimento politico, visto che ha diritto di veto su tutto. Non mi pare che i grillino si facciano problemi per questo;

            3) il “mafioso Faraone” non ha nulla a suo carico e con questa affermazione rischi una querela da parte sua, ma vabbè;

            4) sulle capacità dell’on. Madia penso sia abbastanza opinabile il giudizio. E la storia del ministero del lavoro è una cazzotta montata ad arte, ma vabbè.

          • Mio cane dice:

            1) il segretario è il capo operativo del partito, non mi pigliare per il culo su questo punto che qua nessuno è fesso;

            2) grillo è stato condannato per una tragedia (in cui tra l’altro si è salvato per miracolo) che può capitare anche a te o a me, non ha speso 100000 euro pubblici per il compleanno della pimpa, sono situazioni un pochino diverse;

            3) da un punto di vista legale hai ragione ma da un punto vista politico trovo assurdo che un signore che si propone come ”nuovo che avanza” possa nominare nella sua segreteria un altro signore i cui rapporti con boss mafiosi sono manifesti (in intercettazioni lo chiamavano per nome dopotutto) visto che crisafulli è il suo padrino politico;

            4)che la madia sia lì perchè amica di veltroni è un fatto, non una mia opinione, che scambiò il ministero è un fatto quasi assodato direi, visto che le smentito del ministro sono arrivate un paio di giorni e tra l’altro beh ecco non è che quello che dicono i politici sia molto attendibili, a mio avviso è stato solo un modo piuttosto goffo di cercare di parare il culo a una compagna di partito.

          • Marco Lamperti dice:

            1) La cosa pazzesca è che sto difendendo Renzi. Comunque considera che se davvero è il capo operativo, mi batterò perché non sia così. Il confronto deve esserci sempre.

            2) Rimane una condanna. Se adesso iniziamo a far differenze seguendo la morale non ne veniamo più fuori.
            Sono il primo a dire che non andrebbe discriminato, ma non possiamo fare la top 10 di cosa sia più grave. C’è già la legge che lo fa.

            3) Conosco poco il tema. Non ho letto quelle intercettazioni, ma si poteva evitare: questo sì.

            4) Ognuno crede a quel che vuole credere. Detto questo, non avrei messo la Madia in segreteria.

          • ocrop oid dice:

            la serracchioni l’avresti messa? ha non solo quante poltrone, oltre ad tradito i suoi elettori in europa.

          • Marco Lamperti dice:

            Non penso sia il topic dell’articolo.

          • siete fatti con lo stampino…ahaha il topic..siamo a oggi le comiche..sviare cosi’ e’ proprio da democristiano nato

          • Marco Lamperti dice:

            Possiamo discuterne altrove. Concordo che la Serracchiani faccia troppa roba.

          • Joshua Puntaraisi dice:

            fa troppa roba e ha pure usato l’aereo di stato per andare in televisione a spander merda e ha destinato 40000 mila euro pubblici per un maneggio di suoi amici dove va a cavalcare.

          • Marco Lamperti dice:

            Sì, ma è ovvio che son d’accordo.
            Quella del maneggio non la sapevo.

          • Marco Lamperti dice:

            1) Considera che se davvero vuole essere il capo operativo (dubito), mi batterò perché non sia così. Il confronto deve esserci sempre. Di capi il mio partito non ne deve avere.

            2) Rimane una condanna. Se adesso iniziamo a far differenze seguendo la morale non ne veniamo più fuori.
            Sono il primo a dire che non andrebbe discriminato, ma non possiamo fare la top 10 di cosa sia più grave. C’è già la legge che lo fa.

            3) Conosco poco il tema. Non ho letto quelle intercettazioni, ma si poteva evitare: questo sì.

            4) Ognuno crede a quel che vuole credere. Detto questo, non avrei messo la Madia in segreteria.

          • Sturdust Snorter dice:

            quando si entra in ambito politico sei un pò cerchiobottista… leggiti i punti 3 e 4 e dimmi se non è così…

          • Marco Lamperti dice:

            No beh… dai… son stato chiaro.

          • Sturdust Snorter dice:

            insomma… usi la classica scusa che per quanto mi riguarda può andar bene solo a servizio pubblico ballarò o qualche altro squallido talk show che solo un demente può guardare.

            tra l’altro mi è sembrato di aver letto che sostieni che tra il M5S è stato trovato di tutto, potresti entrare nel merito?

            hanno per caso trovato qualcuno che aveva stretti rapporti di amicizia con boss mafiosi?

          • Marco Lamperti dice:

            No, ma in quanto a politica politica sì.

            Non faccio allusioni a questioni di rilevanza penale, anche se sui giornali ricordo anche qualcosa del genere tra gli attivisti.

          • Joshua Puntaraisi dice:

            su questo mi sa che ti stai un pò arrampicando sugli specchi innaffiati con l’olio.

            ci fosse anche un solo consigliere comunale targato M5S con il curriculum di faraone ci troveremmo i titoli sui giornali in quota PD per due mesi. basta vedere cosa accadde con l’autista di grillo.

          • Marco Lamperti dice:

            Su questo hai ragione.

          • l’unica cosa che si denota dai tuoi interventi e’ che l’importante continuare a campare..che sia renzi, civati o peppa pig..lo stipendio che prendi da consigliere e’ comunque pubblico..il resto e’ conversazione…
            franza o spagna..purche’ se magna

          • Marco Lamperti dice:

            Ma che magno? 200 euro al mese magno? Ma sa che spendo di più di quello che percepisco per fare il Consigliere?
            Non voglio neanche giustificarmi, però, perché non lo ritengo neanche logico.

          • Joshua Puntaraisi dice:

            allo stato attuale delle cose hai ragione. le retribuzioni di un consigliere comunale non valgono nemmeno la candela se si guarda al momento. potrebbe però essere un trampolino di lancio per il futuro. è questo il problema.

            davvero come una persona come te, che oggettivamente trasmette passione in quello che fa, possa rimanere nel PD davvero è spiega solo con il carriererismo politico alla civati perchè, senza offesa, ma la battaglia della rivoluzione interna è un tantinello debole come argomentazione.

          • Marco Lamperti dice:

            Ti ho risposto sopra su come la penso riguardo la “rivoluzione interna”.

          • o quando non ti paghera’ piu’ lo stipendio..per il resto tutte le politiche del Pd non sono di sinistra..a cominciare dagli investimenti sulle armi e sulla scuola privata..fate i fighetti con i massimalismi, ma se la mettiamo sul piano pratico, non una cosa fatta da voi e’ di sinistra..a cominciare dalle speculazioni edilizie…anzi forse ormai lo sono visto che e’ il vostro mantra preferito

          • Marco Lamperti dice:

            A me Renzi non paga alcuno stipendio. E non siamo nemmeno troppo in sintonia.
            Su armi e scuola privata posso dirmi d’accordo con te, purtroppo. Certi provvedimenti del mio partito non li ho condivisi.

          • Joshua Puntaraisi dice:

            Ora, premesso che il fatto che tu venga qui a rispondere mettendoci la faccia è, a mio avviso, decisamente positivo, trovo un pochino da coniglio mannaro civatiano il tuo atteggiamento.

            Insomma come cazzo fa una persona per bene a rimanere in un partito che ha contribuito alla rovina dell’italia, che continua a tradire la volontà degli elettori, che dice una cosa e fa esattamente l’opposto, che non si rinnova MAI se non nella forma?

            Basta vedere i nominati nella segreteria di renzi, dove spicca persino un affiliato a cosa nostra.

          • Marco Lamperti dice:

            Non penso che il PD abbia contribuito alla rovina dell’Italia, anzi ritengo che senza il vituperassimo Governo Prodi II in questo momento saremmo stati al livello della Grecia.

            Detto questo son ben consapevole dei difetti del mio partito, ma – a differenza di lei – non lo abbandono, visti i principi su cui è stato fondato, ma conduco una battaglia interna. Sbaglierò, però è così che la vedo.

          • Joshua Puntaraisi dice:

            cerca di argomentare su prodi. a me risulta che il cane bolognese abbia svenduto mezzo patrimonio pubblico per poi diventare consulente goldman sucks a livello economico ci è costato molto di più di quanto ci sia costato il nano. lui draghi e ciampi andrebbero sbattuti in galera a mio avviso.
            sul governo prodi II stendiamo un velo pietoso era sostenuto da un’accozzaglia di partiti e partitini e non ha cancellato una sola delle leggi vergogna del nano.
            a proposito di prodi datti un’occhiata a questo sito. sono fatti, non pugnette od opinioni. si tratta di fatti realmente accaduti.
            http://demata.wordpress.com/2013/04/15/romano-prodi-un-curriculum-da-conoscere/
            leggitelo attentamente invece di leggere le boiate di repubblica o il corriere della sega.

          • Sturdast Snorter dice:

            prodi era forse l’unico candidato alla presidenza della repubblica persino peggiore di napolitano (che se non altro non durerà tutti e sette gli anni).

          • Marco Lamperti dice:

            Sulla maggioranza di allora ti dò ragione, ma la Finanziaria 2007 ha salvato il Paese.
            Mi sembri un po’ strong, ma posso capire la rabbia.

          • Joshua Puntaraisi dice:

            che è sto slogan? sembra di stare a ballarò

          • Marco Lamperti dice:

            Se ci mettiamo a parlare di Prodi, però, non finiamo più.
            Scrivi al mio indirizzo di posta o aggiungimi su Facebook.

          • beh..il pd ha fatto cosi’ bene al paese..lo vediamo tutti quanto benessere ha portato, quanta sicurezza, valori morali, etica..ma per favore…lei fa il politico..cosa c’e’ da sapere??? un altro su una poltrona pagato con le tasse..un altro che crea clientele, che aiuta chi lo finanzia…e’ un copione gia visto perche’ la “battaglia interna” e’ la solita noiosa e patetica scusa di chi e’ parcheggiato all’interno di un partito a fare carriera, come civati..il che guevara del discount…nel vostro IBAN ci finiscono i soldi nostri…fine

          • Marco Lamperti dice:

            Opinione che rispetto la sua. Essendo un’opinione è legittima.

            Io le clientele, però, non le creo, tanto è vero che voto a favore o meno di un atto in base alla mia valutazione riguardo la sua utilità, a volte anche trascendendo la sua popolarità.
            Chi mi finanzierebbe, scusi? Mi sembra che parla di ciò che non conosce. La mia campagna elettorale personale è costata sui 650 euro ed è stata finanziata dal sottoscritto, dai miei genitori e da qualche amico che di lavoro fa lo studente universitario o il ricercatore.

            Sull’indennità alla classe politica, io ritengo che debba esistere, magari ridimensionata, ma debba esserci. Non penso però che si debba puntare il dito contro le amministrazioni locali.

            Ah, io non faccio il politico di professione, ma l’ingegnere in un’azienda privata.

          • Joshua Puntaraisi dice:

            su questo hai ragione (secondo me). in ogni caso l’area verde è aumentata e gli appartamenti sono meglio che un’area dismessa.

            dai bisogna anche essere sinceri, le argomentazioni di lamperti sono, in questo caso, migliori di quelle dei 5 stelle. io sono per il vero, sempre.

            poi rimane il fatto che chi pensa di costruire adesso 150 appartamenti deve avere qualche problema mentale, è evidente che ci sono case invendute in ogni dove, con le banche che grazie all’eurocrazia non prestan soldi nemmeno a stefano accorsi, ma questi sono problemi di chi investe non del comune.

          • Marco Lamperti dice:

            Beh… diciamo che sposo il suo post da cima a fondo.

          • Joshua Puntaraisi dice:

            sono d’accordo su quasi tutto in particolar modo sulla scempiaggine della ”battaglia interna”.

            devo però rilevare che mi sembra abbastanza eccessivo accusare lamperti di creazione di clientele. dai non esageriamo, guadagnerà tra i 300 e 400 euro come consigliere comunale, e ritengo che il suo venire qui a postare e rispondere a nick anonimi come i nostri sia lodevole (ciò che è giusto è giusto), anche se ovviamente dietro nick anonimi ci sono persone reali.

            penso che se mi puntassero una pistola alla testa e mi obbligassero a votare PD alle prossime comunali o regionali indicherei lui. ovviamente ciò non capiterà mai e continuerò a votare M5S.

          • Marco Lamperti dice:

            Ahaha.. mi fa comunque piacere. 🙂

            Forse sono ancora nella fase del “non ho ancora perso le speranze e quindi credo davvero che le cose possano cambiare”. Spero che i il futuro mi dia ragione.
            Non penso sarà un processo breve, ma credo che una sorta di moralizzazione della politica sia minimamente in atto e – mio malgrado – debbo ringraziare anche Grillo per questo.

            Solo qualche anno fa certi provvedimenti erano impensabili, ora sono nel programma del partito. Da qui alla loro messa in opera c’è ancora molta strada da fare, ma ho ancora speranze.

            Io credo ciecamente che le cose possano essere cambiate solo dall’interno e non dall’esterno. E’ proprio un mio dogma. Come penso che il Suo sia l’impossibilità totale di poter incidere sulla vita pubblica attraverso i partiti esistenti. Ai posteri l’ardua sentenza.

      • dove lo metti il parco se sotto ci sono i box interrati??? lo spazio di terra fra il box e la superficie, non permette l’alberatura di piante ad alto fusto, quindi il rendering e’ l’ennesima presa in giro….si preferiva farci un parco, ok la piazza d’entrata con gli edifici..ma il resto degli appartamenti sono un supruso, l’ennesimo di una giunta che si spacciava per “verde”..cazzo..peggio dei leghisti

        • Marco Lamperti dice:

          I box interrati occupano solo in piccola parte l’area a parco pubblico.
          Tutta la parte centrale è libera, quindi le piante ad alto fusto le puoi mettere. Il rendering è corretto, visto che le piante rappresentate sono al massimo alte due piani. Io basta che mi affaccio dal balcone per vedere che nel mio cortile ci sono piante più alte esattamente sopra i box interrati.
          L’alto fusto è oltre i 12-15 mt. Non quelle da 9.
          Vorrei sottolineare di nuovo che lì c’era un capannone industriale. Davvero preferivi un capannone abbandonato senza bonifica?! Scelta politica.

          • Preferivo un parco senza 150 appartamenti…se i box sono altrettanti la parte per piantumare e’ ridicola , quindi il rendering e’ una colossale fandonia..questo progetto fa la fine di quello di kipar, stravolto ad uso e consumo della speculazione della vostra clientela preferita..i palazzinari…la scelta politica del Pd ..+ auto+ traffico+ soldi per le campagne elettorali…Lamperti..non prenda in giro le persone..lei usa la semantica per sfottere..un albero da 9 metri o 12 metri e’ sempre e comunque un albero con radici..se non c’e’ la terra per piantarli visto che ci sono 150 box sotto..dove li mette?????? avete stancato con le vostre balle ..se costruisci su una dismessa o se lo fai su un campo e’ la stessa cosa..CONSUMI SUOLO..stiamo qui a giocare con le parole????? avreste dovuto avere le palle per comprare l’area..ma siete legati a logiche anni 60…e poi chissa’ cosa saltera’ fuori tra qualche anno, visto l’affare Sangalli, chissa’ cosa c’e’ dietro a questi favolosi progetti speculativi

          • Marco Lamperti dice:

            Anche io lo preferivo. Chi non lo preferisce? Poi c’è la realtà. Ora Le chiedo come avrebbe recuperato l’area senza dare nulla all’operatore?
            Perché a me la Sua sembra un’opposizione a tutti i costi solo perché a fianco del mio nome c’è scritto “PD”, ci fosse stato scritto altro probabilmente sarebbe più aperto all’ascolto, ma penso che Lei abbia emesso la sentenza sul sottoscritto prima del processo. Non c’è problema. Sono abituato disgraziatamente a questo modo di interagire tipico della politica degli ultimi 20 anni.

            Riguardo il progetto i suoi giudizi mi sembrano siano formulati solo sul rendering riportato da MB News. Prego di volersi scaricare gli allegati ( http://www.comune.monza.it/portale/monzaservizi/urbanistica/urbanistica_operativa/piani_approvati/piazzale_virgilio ), così che si possa discutere su qualcosa di più completo.

            Una definizione corretta di consumo di suolo non esiste, ma certamente non è quella di cui parla Lei. Quella è una sua interpretazione che non ha niente a che vedere con una definizione tecnica. Le linko la banalissima wikipedia ( http://it.wikipedia.org/wiki/Consumo_di_suolo ) e le consiglio qualche lettura sul tema del recupero urbanistico. Libri simili li potrà trovare nelle librerie in prossimità di piazza Leonardo (vecchio Politecnico). Se vuole Le posso anche dare qualche titolo, così si potrà affrontare il tema con un minimo di cognizione di causa, perché comprendo che Lei abbia delle legittime convinzioni, ma gentilmente non Le faccia passare come la Bibbia dell’ottimo urbanista.

  3. Roberto dice:

    Non ne sentivamo proprio il bisogno…NOI.

Articoli più letti di oggi