27 Novembre 2020 Segnala una notizia
Carate-bis: rinvii a giudizio per presunta corruzione, pgt "oliato"

Carate-bis: rinvii a giudizio per presunta corruzione, pgt “oliato”

29 Gennaio 2014

Rinviati a giudizio per presunta corruzione. E’ stata questa la decisione del Gip del Tribunale di Monza, in merito alla richiesta di rinvio a giudizio del Pm Donata Costa nei confronti di tre imprenditori e dell’ex Vicepresidente della Provincia di Monza e Brianza Antonino Brambilla. Le accuse di presunta corruzione sul Pgt cittadino arriveranno in aula il prossimo 20 giugno.

L’inchiesta, già nota per la prima fase conclusasi con quattro patteggiamenti e due condanne in abbreviato, si rifà alle presunte ipotesi corruttive relative a cambi destinazione d’uso nel Piando di Governo del Territorio di Carate Brianza, avvenuti tra il 2007 ed il 2001. Secondo l’accusa, in cambio di nuove soluzioni per le aree di via Lombardia e via Marengo, Brambilla avrebbe ricevuto una tangente da 390mila euro da un accordo preso con il defunto Paolo Vivacqua ed altri indagati, per poi prenderne ulteriori 150mila in accordo con Giussani, Longoni ed Altobelli, per eliminare un vincolo all’edificabilità delle aree di via Tagliamento.

Giorgio Giussani, Walter Longoni, Calogero e Angelo Miceli, verranno processati secondo rito ordinario, mentre Brambilla secondo immediato, come da lui richiesto. Saranno invece processate come soggetti giuridici anche le società immobiliari ‘Bre srl’ di Carate Brianza, ’31 srl’ di Seregno e ‘Loviro srl’ di Milano, a cui si accodano i patteggiamenti con pagamento di pena pecuniaria la fallita ‘Edil V.L.B.’ di Lissone (ritenuta dagli inquirenti in capo all’imprenditore Paolo Vivacqu, ucciso a colpi di pistola nel suo ufficio 2011) e la ‘Quadratea srl’ di Seregno.

 

 

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Valentina Rigano
Nata a Milano nel '78', cresciuta in provincia di Monza e Brianza, sangue siculo-austro-serbo-toscano nelle vene, mi sento cittadina del mondo grazie alla passione per i viaggi passatami dai miei genitori. Studente irrequieta, ho scoperto la meraviglia del ricercare la verità degli accadimenti nel 2001. Grazie a un coraggioso direttore, ho iniziato dalla "cronaca di un marciapiede rotto", per arrivare a nera e giudiziaria passando dallo sport in tv, approdando alla famiglia MB News oltre che a collaborazioni con un'agenzia di stampa ed un quotidiano nazionali. Scrivere è la mia passione, un lavoro e anche un po' una missione:). Amo tutte le forme di sport e nel tempo libero mi rilasso in lunghi giri in auto cantando Ligabue a squarciagola o leggendo un buon libro spaparanzata in qualche parte del mondo, meglio se ci arrivo su un'auto senza finestrini o facendo l'auto stop! Mi direi "cronicamente combattiva, femminista progressista che rovescia le tazze di caffè e inciampa costantemente nei gradini e che sogna un faro circondato dal mare in tempesta dove scrivere libri...Un sacco di gradini per cadere"!!


Articoli più letti di oggi