Quantcast
Brugherio: con BruInverno, gennaio e febbraio saranno i mesi di "Memoria & Ricordo" - MBNews
Sociale

Brugherio: con BruInverno, gennaio e febbraio saranno i mesi di “Memoria & Ricordo”

Numerosi gli eventi in programma, che girerà intorno ai cardini del "Giorno della Memoria" e del "Giorno del Ricordo".

Brugherio-comune-mb

Due mesi di workshop, seminari, mostre, rappresentazioni teatrali, spazi musicali e concorso di arti visive: tutto questo è BruInverno, l’iniziativa promossa dal Comune di Brugherio con l’aiuto di alcune associazioni del territorio e la partecipazione della Biblioteca Civica, della Fondazione Luigi Piseri e dell’IncontraGiovani.

La Memoria e il Ricordo saranno al centro della rassegna che, cominciata a gennaio, durerà fino a fine febbraio. Giorni chiave saranno infatti il 27 gennaio, il “Giorno della Memoria” istituito dalla Repubblica Italiana per non dimenticare gli orrori della Shoah, e il 10 febbraio, designato “Giorno del Ricordo” in onore delle vittime delle foibe e degli istriani, fiumani e dalmati esodati dalle loro terre nel secondo dopoguerra.

«Celebrare il “Giorno della Memoria” ed il “Giorno del Ricordo” non significa, per noi, assolvere ad un obbligo sancito per legge – dichiara Marco Troiano, sindaco di Brugherio -. Significa piuttosto continuare a “tenere alta la guardia” verso qualunque forma di intolleranza, di discriminazione e di pregiudizio, e dire ad alta voce che non vogliamo che questi eventi possano ripetersi nella storia del nostro Paese».

Moltissimi gli eventi in calendario (il programma completo è scaricabile dal sito del comune). Segnaliamo in particolare: “Testimone sopravvissuto”, il 26 e 27 gennaio presso la Galleria Espositiva in via Italia 27, un percorso virtuale ed interattivo tra le violenze e le emozioni dei campi di sterminio nazisti; il 27 gennaio, presso la Sala Consiliare in piazza Battisti, la proiezioni del documentario “Memoria, i sopravvissuti raccontano”; il 10 febbraio presso la Sala Conferenze della Biblioteca Civica, in via Italia 27, la presentazione del libro “L’esodo di istriani, fiumani e dalmati nel secondo dopoguerra”, con le testimonianza di cittadini monzesi. Il 25 gennaio, inoltre, la staffetta di letture “Sul treno di Anna” proverà a raccontare ai bambini delle elementari una delle pagine più buie della storia del ‘900.

by G.S.

commenta